In dieci anni di storia "normale"capitava ti tanto in tanto che durante un rapporto chiedevo alla mia Jessica se desiderava avere anche un terzo uomo, e premetto che a lei nn piace parlare durante un rapporto,ma se la domanda era fatta al momento giusto sentivo subito il suo respiro più profondo,la sua fica più bagnata ,quale risposta migliore potevo avere ,e questo mi faceva letteralmente impazzire il mio cazzo diventava subito più duro e i miei colpi più forti,spingevo così forte che sembra volessi far entrare anche le palle...Ma poi finiva tutto li,quasi a voler rinnegare quello che avevamo desiderato ,ma io sentivo che dentro di noi c'era ancora forte il desiderio di scoprire fino a quanto si può godere ,li nascosto come un vulcano pronto ad esplodere.Dal desiderare sono passato a provare a stuzzicare la voglia di Jessica e in modo quasi del tutto naturale abbiamo cominciato a "giocare"con un mio collega,all'inizio piccoli giochi per esempio quando sapevo che passava x casa chiedevo a Jessica di tenere una bella scollatura tirarsi i capelli indietro e mettere un rossetto più rosso possibile,sinceramente pensavo che mi mandava a fanculo,ma poi ho visto che faceva quello che le chiedevo,anche quando le ho chiesto di mettersi pantaloni che mostravano il perizoma quando"involontariamente" si chinava,vedevo che le attenzioni gli sguardi del mio collega gli facevano molto piacere si vedeva che si sentiva bella e felice e questo faceva contento anche me soprattutto la notte,si perché si faceva letteralmente sbattere alla grande ed io impazzivo a sentire la sua passione sfogare su di me e nn ci bastava mai,ma poi come al solito finiva tutto li,anche perché lui era sposato quindi raramente era solo con noi,fino a quando x motivi di lavoro rimase una settimana da solo ,e così ci fu il classico invito a cena,sinceramente nn pensavo nulla di che,al Max qualche altro gioco con la mia Jessica,e in effetti la cena è stata normale con un bel po'di prosecco,c'era tanto imbarazzo soprattutto da parte di Jessica le avevo fatto mettere una camicetta nera sbottonata al punto giusto che si intravedeva il seno solo da un lato.nn sapevo come creare la giusta situazione x arrivare al nostro scopo fino a che nn mi e venuta un idea ,ho tirato fuori un gioco di società che si chiama stai calmo,in pratica tiri il dado e muovi cercando di mangiare la pedina dell'avversario e ogni volta che viene mangiato paga pegno,inizialmente il pegno era bere un bicchiere di limoncello(fatto da Jessica buonissimo)ma dopo un Po di giri il limoncello e finito,e li ho proposto di pagare pegno togliendo le scarpe ma di lasciare solo l'illuminazione del televisore dopo un Po di risate imbarazzanti abbiamo continuato,inutile dire che cercavamo di mangiare sempre Jessica ;) siamo riusciti a fargli togliere i pantaloni anche se nn si vedeva nulla xké eravamo seduti e anche quando con una palese scusa le abbiamo chiesto di andare in cucina a prendere ancora da bere nn siamo riusciti a vedere nulla xké il culo era coperto dalla camicetta,quindi nn restava che continuare a tirare i dadi,e l'abbiamo ancora mangiata ora aveva solo camicetta e reggiseno e perizoma ovviamente abbiamo chiesto la camicetta,ma lei da gran donna si è tolta il reggiseno senza far vedere nulla,ma si intravededevano i suoi capezzoli duri,mi sono rivolto a lui x dirgli come i suoi meravigliosi seni stanno su anche senza reggiseno.Poi la sorte del gioco se capovolta ed è rimasto lui solo in mutande e quando l'ho mangiato pensavo che oltre nn sarebbe andato xké l abbiamo sempre visto molto timido e corretto,invece via anche le mutande,io guardavo sempre la mia Jessica rideva di quelle risate miste di imbarazzo e divertimento ma in particolare vedevo quella luce nei suoi occhi che nn riuscivano più a nascondere la sua passione ,via un altro tiro di dadi.e mangiamo Jessica lei solita furba nn toglie la camicetta ma le mutandine e le lancia con mia soppresa verso il mio collega e giù risate e nuovo tiro e di nuovo mangiamo Jessica e finalmente e costretta a togliersi la camicetta,ma mette le mani sui seni in modo da nn farli vedere(ha una meravigliosa terza).nonostante siamo tutte e tre completamente nudi continuiamo a tirare dadi e quando capita pegno a Jessica le chiedo di stare x tre minuti sotto il tavolo e così fa si mette in mezzo a noi,ora si trovava li sotto con due cazzi davanti alla su sua stupenda bocca doveva solo prendere ciò che desiderava o chiuso gli occhi e ho aspettato ma ho solo sentito la sua bocca sul mio ginocchio finiti i tre minuti e uscita,niente ancora l'imbarazzo l'aveva bloccata,allora ho aspettato ancora e il desiderio ormai aveva pieno controllo di me e quando lo rimangiata le ho chiesto l'unica cosa che poteva farle superare l'imbarazzo di poterla bendare così da scoprire i seni,e lei ha accettato
Visualizzazioni: 6 298 Aggiunto: 5 anni fa Utente: