Torno ora dalla casa della pasticcera. Sono in ritardo per il lavoro e dovrei farmi una doccia. La mia faccia profuma della sua figa. Ho deciasamente sprofondato tutto il mio volto in quel monte morbido e bagnato. Ho leccato, succhiato e stuzzicato ogni centimetro quadrato, da inguine a inguine, dal buchetto di un imponente culo all'inizio del ciuffetto di peli decisamente ben curati...mi tengo addosso ancora per un po' quell' inebriante profumo...mi darò una sciacquata al lavoro...il mio pisello è decisamente felice della mia scelta.


Ho un sacco di cose da raccontare. Ma ora devo andare.


Bacetti ????????????


 

Visualizzazioni: 2 890 Aggiunto: 7 mesi fa Utente: