Qualche anno fa mia moglie e' andata ad una cena aziendale fuori citta'.  Quando e' rientrata verso l'una di notte, io ero ancora sveglio e ho subito notato la maniera frettolosa di salutarmi ed andare subito in bagno con la scusa che si stava pisciando addosso dalla voglia.  Dopo la pisciata si e' spogliata ed ha fatto una doccia.......la fretta di lavarsi mi ha insospettito e quando e' andata in camera a mettersi la vestaglia, io sono corso in bagno e ho guardato nella cesta della lavanderia......ho trovato le mutandine inzuppate.....non solo delle gocce di pipi' ma anche di qualcosa di piu' consistente, cremoso....sicuramente sborra!  Nella cesta c'era anche la gonna scura e anche li c'erano tracce sporche, sicuramente di sborra!!!!  Era evidente che si era fatta scopare in auto dopo la cena da qualche collega. Stranamente invece di incazzarmi per il tradimento la cosa mi ha eccitato moltissimo e quindi non appena siamo andati a letto mi sono avvicinato e ho cominciato ad accarezzarle il culo. Lei mi ha subito fermato dicendo di essere molto stanca e di avere un po' di mal di testa. Se ce n'era bisogno, questa era la conferma che si era fatta scopare. Mi sono frmato e ci siamo messi a dormire. Lei dopo poco si e' addormentata e io, ancora con il cazzo duro ho cominciato a fami una sega immaginando cosa sia successo....loro che si appartno, lei che non respinge le pirme toccatine poi lui che si abbassa i pantaloni e lei che alla vista del cazzo duro non esita a prenderlo in mano.  Il pensiero anziche' turbarmi mi eccitava sempre di piu' al punto he ho dovuto fermarmi per non venire.  Continuavo ad immaginare lei che si alza la gonna, si toglie l mutandine e si china su di lui, le prende il cazzo in bocca e comincia a pomparlo mentre lui le tocca la figa bagnata dalla voglia. Poi lui le fa abbassare il sedile, lei allarga le gambe, lui le sale sopra e le infila il cazzo .....il pensiero era cosi' forte che facevo fatica a resistere all'orgasmo. La immaginavo mentre godeva e mentre lui la scopava lei gli diceva: puoi venirmi dentro non c'e' problema.....   sentendo quelle parole  lui raggiungeva l'orgasmo e le riempiva la figa di sborra calda!!!!   In quello stesso momento io mi lasciavo andare....davo gli ultimi colpi al mio cazzo e venivo, sborrandomi tutto addosso nel letto come un adolescente. Dopo aver ripreso fiato mi sono alzato per pulirmi alla meglio e sono tornato a letto di fianco a lei che domiva, sicuramente soddisfatta della chiavata. La mattina successiva mentre lei era al lavoro ho preso le mutandine sborrate dal cesto....erano ancora appiccicose... le ho indossate e ho comincito ad accarezzarmi il cazzo attraverso il cotone,  non ho resistito molto e con pochi colpi sono venuto borrandole di nuovo, questa volta con la mia!!!!  Non ha mai confessato e io  ancora oggi mi eccito rivivendo quell'episodio e mi ammazzo di seghe!!!!

Visualizzazioni: 26 159 Aggiunto: 8 mesi fa Utente: