La storia di mio marito: "avevo 15 anni sono partito per lavoro in provincia di Cosenza per la festa di San Giuseppe dopo aver finito di montare le bancarelle sono andato al bar. Mi sono bevuto mezza bottiglia di amaro e appena ho finito di bere c'era una persona dentro il bar che aveva tanta voglia di scopare. Era un uomo che mi ha portato che mi ha portato da una donna. Appena siamo arrivati sotto casa sua gli ha fischiato e lei si è affacciata dalla finestra e mi ha fatto salire a casa sua. Lei mi ha detto che c'era suo marito nella stanza da letto e io gli ho detto di chiudergli la porta a chiave per non farlo uscire dalla stanza. Nel frattempo lei si mette in ginocchio e mi abbassa i pantaloni. Mi dice che ho un grosso cazzo e si mette a ciucciare per tre ore di fila. Dopo se la esce dalla bocca e mi dice che voleva essere scopata sopra la lavatrice e non solo questo voleva preso anche il buco del culo. Dopo tutto si è fatta sborrare direttamente dentro la bocca. Poi l'hanno saputo tutti quelli di Cosenza che io me la sono scopata e mi veniva a cercare nei posti dove lavoravo dicendo a tutti che mi stava cercando e che ero un gran porco. Dopo tutta la festa siamo scesi per Catania. E io prima di andarmene gli ho detto a lei: ma lo sai che ora tuo marito è cornuto fa parte della famiglia dei cerbiatti e lei mi ha guardato e mi ha detto: eh lo so che sono una gran buttana. 

Visualizzazioni: 9 608 Aggiunto: 8 mesi fa Utente: