Stavamo insieme da 7 anni circa quando accadde,eravamo in un periodo un po di crisi litigavamo spesso e c era un po di stanca forse 
dettata dalla routine di coppia ,litigi per nulla silenzi ecc ,decisi in quel momento di riprendere un po il calcetto nonostante i miei 
40 anni un po anche per togliere un po di pancetta , era la terza settimana che avevo ripreso il martedi a giocare dopo lavoro giocavamo 
dalle 18.30 alle 19.30 un oretta per essere poi a casa verso le 20 tutti ;era gia' un paio di settimane  che giocavamo contro un altro gruppo
di eta' mista come la nostra squadra tra i 30 i piu' giovani e vicini ai 45 altri ,era un modo per staccare un po scaricare stress e rimettermi
 in forma , il terzo martedi arrivai al campo come sempre pero' di fatto quasi non giocai stetti tutta l ora quasi all cell con Annalisa che mi
riproverava della stesso calcetto ,cioe' prima mi rinfacciava la pancetta poi il calcetto che comunque era un modo anche per smaltire;
mi sedetti a vedere gli altri al telefono tutto il tempo o quasi giocai 10 min alla fine circa e i ragazzi della squadra avversaria si davano
 il cambio visto che noi eravamo uno in meno ovviamente .A fine partita uno deglia altri Matteo si presenta e pure lui mi rinfaccia che la loro
squadra si era data il cambio tutta la sera giocando a pezzi perche io ero fermo li mi disse " se devi stare al telefono con tua moglie tutto 
il tempo non venire e gli altri troveranno un altro giocatore ", gli spiegai un po la mia situazione per giustificarmi e una cosa tira 
l altra gli raccontai dei problemi con mia moglie che mi voleva piu' in forma che in qual momento ero un po giu per problemi di lavoro
e li stavo portando a casa quindi questo le pesava ecc , non so mi sentivo libero di parlare;parlammo un 15  min credo poi ando' con gli altri
a farsi la doccia io neanche ero sudato salutai ai ragazzi della mia squadra mi scusai e tornai a casa.Martedi dopo riusci a giocare tutta la partita
 senza intoppi e alla fine matteo venne a farmi la battuta di dirmi oggi hai" giocato dai" ci cambiammo e uscendo mi disse dai ti offro un aperitivo 
prima di andare ,accettai sali in macchina con lui una mercedess nera ,arrivamo in un bar li vicino e con un po di alcol in corpo riprese
 il discorso dei nostri problemi e non capii li per li cosa stesse facendo ma solo in seguito
era molto abile faceva domande aperte tipo che musica ascoltate cosa piace a te e a lei che film  ecc lavoro ecc salutai Matteo come si saluta 
un amico e tornai a casa dalla mia Annalisa.Settimana dopo il martedi andai a giocare come al solito Matteo non c era giocai un po poi mi feci male
in un contrasto e nulla lasciai di giocare salutai i ragazzi un po prima e tornai a casa ,ero rietrato giusto una mezzora prima del solito direi 
,c era musica in casa la musica preferita di Annalisa  sali' in camera senteno gemiti e li vidi Annalisa con su un completino nero e calze nere sdraiata
a gambe aperte sul nostro letto , un uomo la stava penetrando da davanti ...era Matteo ,sobbalzarono nel vedermi io rimasi inebetito dalla scena 
Anna e matteo cercavano di rivestirsi e giustificarsi io ero come in una bolla li sentivo e non li sentivo ;Matteo prese le sue cose e' usci' di casa nostra
rimasi con Anna si giustifico dicendomi di come quel uomo conosciuto su fb gg prima era cosi affine a lei stessi gusti in tutto l aveva rapita ,
gliel avevo servita su un piatto d argento mi senti il coglione che sono confessai ad Anna il tutto il perche' lui fosse cosi perfetto ai suoi occhi ;finimmo per discutere e
prenderci una pausa cercai  un confronto nelle settimane dopo con Matteo ma lui non veniva piu' al calcetto passarono direi 5 mesi circa, in compenso al calcetto
mi guardavano e ridacchiavano tutti la voce girava forse di quel che era successo ma io non chiedevo per umiliazione non volevo sapere ,5 mesi in cui 
eravamo separati io e Anna e non vedevo piu Matteo finche un gg lo incontrai per caso in un bar la rabbia era sconfitta dall umiliazione che provavo lo salutai e  gli chiesi perche?
perche' lo aveva fatto......... la sua risposta  fu "che mi si leggeva in faccia il mio essere un perdente e che sarebbe stato facile scoparmi
la moglie "mi uccise a quelle parole,mi disse anche che sapeva che ci eravamo lasciati a causa sua e questo lo eccitava ,non riuscivo nemmeno a guardarlo
in faccia ;non so perche ' gli chiesi se la stava sentendo e lui "io no"con una risatina ,chiesi in che senso quel io no e quella risatina" sai lei e' molto cambiata
 e' un po in crisi forse ma io sono una merda mi spiace ma giusto cosi"
mi disse " ho messo le foto di Anna sulla chat del calcetto foto sexy lei ormai e' partita in sto periodo e altri ragazzi del calcetto se la sono fatta ormai in diversi un po di vino e la da "di nuovo mi rise in faccia
rimasi di nuovo paralizzato tra le sue confessionii e le sue risate me ne andai ..........ora e' passato tempo e ci siamo ritrovati ma manteniamo la nostra relazione 
aperta 

Visualizzazioni: 9 448 Aggiunto: 8 mesi fa Utente:
Categorie: Confessioni
Tag: Amatoriale