Giulia era forse la mia migliore amica, non avevo mai avuto secondi fini con lei, anche perché non era il mio tipo, era tutto sommato carina, nulla di che eh, ma comunque si difendeva. Non l'avevo mai considerata una potenziale partner.
Lei 26 anni, capelli ramati ricci, occhi marroni, in parte nascosti dai grandi occhiali da vista, naso greco e qualche lentige. Fisico magro, con un seno modesto, ma compensato da un perfetto culetto a mandolino sostenuto da gambe slanciate frutto di anni di danza.
Eravamo amici da anni e quell'estate eravamo finiti in crociera insieme quasi per caso. Lei si era appena lasciata col suo ragazzo, era abbattuta ma volenterosa di voltare pagina, d'altro canto io mi apprestavo all'ennesima vacanza da single, una crociera che avevo già prenotato da mesi.
Come già detto, non avevo alcun secondo fine con lei e quando la invitai a venire in crociera con me lei fu entusiasta, tanto non sarebbe stato un problema, avevo prenotato una matrimoniale per stare più comodo, e credevo che dormire assieme non sarebbe stato un problema...
Non fu così, passamo la prima serata barricati in cabina, lei mi confidò senza troppi giri di parole di aver bisogno di scopare e prima che potessi dire o fare qualsiasi cosa, lei era già nuda di fronte a me. Facemmo sesso per tutta la serata e la notte, senza nessun impegno, glielo infilai ovunque: bocca, culo, figa venendo da per tutto.
Fu super eccitante, ma quanto accadde i giorni seguenti fu ancora meglio. Giulia mi aveva avvertito che voleva scopare e fece di me il suo giocattolo per i giorni successivi. Era una troia assatanata, completamente diversa dalla ragazza di tutti i giorni, a letto si trasformava: zero pudore, animalesca e violenta... Mi faceva impazzire quel sesso così fisico e carnale, e il suo lato da troia mi piaceva ancor di più. Dopo l'ennesima scopata, e dopo esserci coricati per dormire, "non ti dispiace se faccio sesso anche con un altro ragazzo?" mi domandò improvvisamente, tacqui per qualche secondo, eccitato. Lei si voltò in mia direzione col sopracciglio agrottato "ti darebbe fastidio?" mi chiese quasi incredula "beh...forse un pochino... Ma è anche vero che... Se potessi guardare... " le risposi arrossendo, lei mi sorrise maliziosamente "ti ecciterebbe vedermi scopare con un altro... Giusto?" . Quella del Cuckold era una mia fantasia da anni, trovavo eccitante vedere la propria donna godere con un altro uomo, non sarebbe stata esattamente la stessa cosa visto che io e Giulia eravamo solo trombamici, ma sarebbe stata una sorta di iniziazione, delle prove. Pensavo questo tra me e me, ma la sua proposta seguente fu troppo eccitante, lei mi sorrise, sorniona "ok... Ma a una condizione, dobbiamo metterci insieme... Mi piaci da tanto tempo, anche mentre stavo col mio ex ti volevo per me". Come ho già detto, non avevo mai avuto nessun secondo fine con Giulia, ma quei giorni di sesso mi avevano fatto letteralmente perdere la testa per il suo corpo, e l'eccitazione di ricevere corna "ufficiali" mi faceva impazzire. "Va bene ci mettiamo insieme... Ma tu entro la fine della crociera devi cornificarmi... So che è strano, ma mi ecciterebbe un mondo che la mia ragazza trombasse con un altro. Se mi fossi messo con chiunque altra non lo avrei mai ammesso, ma visto quanto siamo in confidenza te lo confesso" le risposi andandola a limonare, "posso avere te e allo stesso tempo scoparmi un altro? Che sforzo" ridacchiò. tutt'altro che combattuta ed esitate. Già nel primo pomeriggio, a bordo piscina, iniziò a tastare il terreno, nuotava in piscina mentre io restava sui lettini a controllare la situazione finché lei non mi lanciò una sguardo furbo, aveva adocchiato la sua preda. Si "scontró" fortuitamente con un ragazzo e ci si mise a flirtare, rimasero a bordo piscina a chiacchierare un po', poi si salutarono scambiandosi un abbraccio e un bacio sulla guancia. Mi raggiunse sui lettini con un ghigno furbo "erano giorni che i nostri sguardi si incrociano, l'ho invitato in camera tra 20 minuti... Andiamo?" mi chiese afferrandomi la mano, raccolsi le nostre cose e mi feci guidare da lei. Appena entrati in cabina mi limonó con gran vigore "allora? Sicuro?" mi sussurro tastandomi il pacco. Il mio cazzo era durissimo e le mie palle gonfie, lei ridacchió e proprio in quel momento la porta venne bussata. 
Giulia ancora in bikini si staccò da me e spalancò la porta, il ragazzo della piscina era sull'uscio d'ingresso. Alto e palestrato, moro con gli occhi azzurri, Giulia senza troppe esitazioni lo abbracciò limonandolo. "Lui è Micheal, ha 22 anni, mi ha confidato che è venuto in crociera solo per scopare" ridacchió Giulia facendolo accomodare. Lui mi dedicò un sorriso sprezzante mentre lei mi guardava "lui è il mio ragazzo, vorrebbe vedermi scopata da un altro ragazzo... Che dici? Gli diamo una spettacolo?" ridacchió lei facendomi l'occhiolino. Micheal era tutt'altro che timido, prese Giulia per mano e la portó sul letto, liberandosi del costume che rivelò un asta già dura, Giulia fece lo stesso, si liberò del bikini e degli slip restando completamente nuda. "Tra 1 ora ho appuntamento con una milf che mi lavoro da 5 giorni, il marito è un coglione e non sospetta niente, facciamo in fretta" annunciò Micheal infilando senza troppi annunci il cazzone nella figa di Giulia. "Sono solo un riscaldamento quindi?" esclamò Giulia iniziando a gemere sotto i colpi di Micheal, "non si rifiuta mai una scopata facile... Ma si" annunciò lui arrogante come se Giulia fosse nient'altro che merda. Mi irritai parecchio, si stava scopando la mia migliore amica, anzi, quella che ora era la mia ragazza, e lo faceva con superficialità... Tuttavia quei toni non ferirono Giulia, anzi, nel suo volto era dipinta una crescente espressione da puttana, "se scoperai così la Milf ti caccierà via dopo 2 minuti... Lui è molto meglio di te" le disse ridacchiando mandandomi un bacio. Micheal si stizzì parecchio, estrasse il cazzo e con vigore fece voltare Giulia, prendendola a pecorina infilandole nuovamente il cazzo nella figa per tutta la sua lunghezza. Giulia era faccia a faccia con me, col volto in estasi, Micheal si sentiva punto nel vivo e ora scopava Giulia come un trapano. Lei mi sorrise  facendomi l'occhiolino, invitandomi ad ad avvicinarmi. Andai faccia a faccia con lei venendo afferrato dalle sue mani che mi trascinarono a lei. Stavo limonando con la mia ragazza mentre il suo amante di turno la trombava senza ritegno. "Allora puttana?" esclamò lui colpendola con uno schiaffo al sedere, "abbassa la cresta e toglimi il tuo cazzo dalla figa" ruggi Giulia facendo arretrare l'amante, "sdraiati cornuto" mi sussurrò. Esegui, mettendomi orizzontale nel letto a pancia in su, subito dopo lei si posizionó a pecora sopra il mio volto con la patatina tutta arrossata e allargata a pochi centimetri della mia bocca. "Allora Mickey? Ti muovi? Vuoi mostrare al mio ragazzo come mi scopi? " esclamò Giulia impaziente, il cazzo del toro penetró nuovamente la vulva di Giulia proprio sopra il mio naso, mentre i suoi testicoli quasi mi accarezzavano la fronte, nel frattempo la mia ragazza mi liberava il cazzo dagli slip ingoiandolo. Micheal scopava Giulia, io sotto di loro vedevo il cazzone di Michael penetrarla, e Giulia mi sbocchinava mentre il suo amante se la rideva "ha ha che sfigato" esclamava. Stavo godendo come mai, ero in estasi, e quello sfigato mi aveva eccitato ancor di più, "non prendere in giro il mio cornuto, stronzetto" esclamò Giulia riacchiando, era evidente come a Micheal piacesse quella situazione e ci provasse gusto a sfottermi, "pronta per il carico dolcezza?" annunciò, "se lui non ha nulla incontrario..." rispose lei gemendo, non feci in tempo a rispondere che Micheal, incurante di qualsiasi risposta gli avrei dato, riversó la sua sborrata dentro la figa di Giulia, vedendo quella scena esplosi anch'io, riversando il mio carico in bocca a Giulia. Micheal si staccò dalla mia ragazza, mentre dalla sua vulva il liquido bianco fuoriusciva, non feci in tempo a pensare che di lì a qualche secondo quel liquido mi sarebbe finito in faccia, visto che Giulia si sedette con la sua vulva sulla mia bocca "mi pulisci cucciolone?" esclamò mentre il suo amante si rimetteva gli slip. "Sono in ritardo cavolo" bofocchiava mentre Giulia se la rideva, "ciao Mickey é stato divertente" ridacchió lei mentre io abbastanza inorridito dalla situazione serravo la bocca, estremamente esitate dal pulire la vagina di Giulia dal carico del suo bull. Micheal lasciò la nostra cabina dopo aver fatto l'occhiolino a Giulia, solo una volta rimasti soli si scostó dal mio volto. Un goccia di sborra mi era scivolata sulla guancia, mentre il resto del carico rimaneva all'interno della vagina di Giulia. "Allora? Ti è piaciuto" mi chiese leccandomi la goccia di sborra dalla guancia, ammirandosi poi in mezzo le gambe, divaricandole e andonsi infilare due dita nella vulva. "Non credevo ci saremo spinti così tanto in là così in fretta" esclamai mentre Giulia si rimetteva bikini e slip, slip che al contatto con le parti intime si macchiarono delle sborra di Micheal. "In  futuro potremo anche rifarlo se ti va" proposi, ammirando la mia sexy ragazza portarsi le dita sporche di sborra alla bocca, "chissà... Tanto abbiamo tutto il tempo che vogliamo... Siamo una coppia no?" mi rispose lei baciandomi "e sai qual è la cosa più eccitante? Che qualunque cosa succederà da oggi in poi, avrai un paio di corna indelebili sulla testa... E il seme di un altro uomo avrà nuotato nell'utero della tua donna" rise lei dandomi un buffetto sul naso, arrossii allo stesso tempo eccitato e umiliato, mentre il mio pene si ingrossava nuovamente. Giulia ridacchió afferrandolo, scostó gli slim e lo infilò nella sua figa, il mio pene affondó nella vulva della mia ragazza ancora piena di sperma dell'amante, cavalcandomi. Non fu una scopata molto lunga, venni nel giro di un minuto senza mai cambiare posizione, tuttavia Giulia sembrò piuttosto appagata "2 bei maschietti mi sono venuti dentro... Mi sento così in pace col mondo..." annunció limonandomi mentre il mio cazzo, ancora in tiro rimaneva affondato nella sua figa, navigando tra la mia sborra e quella di Micheal. Era stata l'esperienza più eccitante della mia vita. 

Visualizzazioni: 15 054 Aggiunto: 9 mesi fa Utente: