Finalmente eccoci nella nostra spiaggia preferita… Un ambiente pieno di nudisti,  di aspiranti cornuti, e di mogli vogliose di cazzo. Io e Valeria stiamo passeggiando in battigia parlottando del più del meno. Io completamente nudo mentre Valeria indossa una mutandina microscopica che si infila tra le labbra della fica Mostrando bella aperta.    Tra un discorso all’altro, diamo i voti a tutti i corpi nudi che incrociamo o che vediamo sdraiati al sole.Non disdegno di guardare le belle fighe più o meno aperte Che si abbronzano, ma il pensiero forte va a tutti quei bei cazzi che immagino scoparsi la moglie… ad un certo punto Incrociamo un uomo, Uno spagnolo abbronzatissimo e superdotato. La sua compagna è intenta  ad abbronzarsi sdraiata al sole mentre lui è in piedi ad osservare il mare. Ne parlo un attimo con mia moglie la quale accetta, ed  a questo punto chiedo a lui se gli va di fare una foto con mia moglie.Sono di fianco, e francamente suo cazzo mi lascia sbalordito. È una cosa che quasi arriva al ginocchio... li faccio mettere in posa, cerco la luce migliore per delle belle foto, ed intanto penso a qualcosa enorme… Poi gli dico: guarda che il tuo coso non ci sta tutto nella foto, dovete stare molto più vicini! Forza ragazzi mettetevi vicini… Valeria se lo stringi a te… Inizio scattare una, due… Una decina di foto.. si capisce che c’è una forma di simpatia fra i due soggetti ed allora mi permetto di continuare a scattare chiedendo loro di posare in modo differente… Valeria, guarda che cazzo e fai una faccia stupita… Valeria, fingi di toccarlo facendo un’espressione di golosità…  poi viene quello che speravo. Essendo abbracciati, le tette di Valeria che sorreggono sul suo petto, lo eccitano! Quella bellissima nerchia vai in tiro. Ne approfitto e chiedo a Valeria di mettersi di fronte a lui senza farsi toccare. Sarà distante almeno 25 cm. Poi però Valeria si accorge   Che qualcuno si è fermato ad osservare i nostri scatti. Presa da uno scatto di vergogna prende un foulard e Glielo offre a ragazzo  Per farlo coprire. Parlottiamo Per qualche minuto e poi si decide di andare ognuno per la propria strada. Fatti quattro passi però ricorda a Valeria che il ragazzo sia tenuto il Paul Our tim Per qualche minuto e poi si decide di andare ognuno per la propria strada. Fatti quattro passi però ricorda a Valeria che il ragazzo sia tenuto il foulard. Mentre lei si incammina per recuperarlo, io comincio golosamente a far passare tutte le foto che ho scattato. Dopo qualche minuto mi rendo conto che la moglie non è tornata. Mi guardo attorno ma non la vedo. Un nudista che era lì con noi mi indica la duna di sabbia mentre lei si incammina per recuperarlo, io comincio golosamente a far passare tutte le foto che ho scattato. Dopo qualche minuto mi rendo conto che la moglie non è tornata. Mi guardo attorno ma non la vedo. Un nudista che era lì con noi mi indica la duna di sabbia Che delimita la spiaggia dal boschetto. Mi in cammino ri salendo la duna.Giunto in cima mi accorgo di uno spettacolo grandioso. Mia moglie messa pecora mentre quella stupenda nerchia sta cercando di penetrarla a fondo. Mi avvicino sommessamente… Sono talmente preso dalla scopata che non si accorgono neanche del il mio arrivo... Sono a pochi passi e mi rendo conto che mia moglie non riesce nemmeno a respirare. A malapena riesce a gemere, a ritmo dei colpi delle pompate di quel meraviglioso cazzo. Eccitatissimo  da quanto sto vedendo, ho una erezione!  Non perdo tempo, mi vicino a mia moglie e le metto il cazzo tra le labbra. Lei comincia succhiarmi forsennatamente ma non riesce a tenere il ritmo per del tempo sotto i violenti colpi di quella nerchia da cavallo. Sta correndo come non mai.Sono talmente eccitato che tre colpi di lingua mi fanno sborrare e le vengo  in bocca ma lei è talmente presa   Che è un attimo in cui a tutto, mi strizza il cazzo con le labbra, e poi riprende a miagolare come una gatta in calore. Prende il foulard e si Pulisce il viso dalla mia sborra. Poi mi prende la mano e Mi guarda diretta negli occhi… ha le  lacrime. capisco che dolore piacere si mischiano.Non so più nemmeno cosa fare… Se osservare oppure partecipare… Allungo la mano e prendo sul palmo e coglioni del maschio. Sono durissimi, turgidi e pieni. Capisco che ormai è pronto a riempire la fica di mia moglie. glieli accarezzo dolcemente E poi mi sdraio sotto di mia moglie messa a pecora. Con sapienti colpi di lingua  accarezzo quel cazzo che entra ed esce dalla fica di mia moglie. Con la punta della lingua sento le vene gonfie pronte ad esplodere. E infatti poco dopo con un gemito, lui esplode nella sua fica.Anche Valeria per l’ennesima  volta ha un orgasmo.. Non sa neanche lei quante volte è venuta. Sta godendo fino a stare male. Però con tutto quel seme che la riempita in pancia, è riuscita a farsi penetrare fin infondo da quelle norme cazzo. Sì chiudo io chiud non sa neanche lei quante volte è venuta. Sta godendo fino a stare male. Però con tutto quel seme che la riempita in pancia, è riuscita a farsi penetrare fin infondo da quelle norme cazzo. Il mio viso è ricoperto dai  liquidi di entrambi i corpi… Piano piano inizia a sfilarlo ed io alzo la testa e passo la lingua per pulirlo!! La sua sborra mi cola  in bocca, mi cola  in faccia...Vedo Valeria che con la mano prendo il seme dalla sua fica e se lo spalma In mezzo alle cosce e sulle tette… Poi con due dita ricolme di  sborra, Sì massaggia lo sfintere e le infila nel culetto. Io sono ancora in piena estasi, con la bocca colma di seme Vado a limonarla. E le avidamente si fa sputare in bocca e inghiotte tutto. Mi scappa l’occhio verso la collina..vi sono 5/6 guardoni  intenti a masturbarsi, e c’è anche la compagna che lo spagnolo che scuote la testa facendo no !!! Mi giro verso di lui e lo vedo in piedi che con le braccia aperte fa un gesto che fa intendere che non poteva fare nulla altro… Lascia intendere che non è la prima volta che gli capita… Lascia intendere che non sarà nemmeno l’ultima. Ci alziamo anche io mia moglie e andiamo verso il mare per darci una lavata.  E nel passare vicino ai curiosi Segaioli, ci prendiamo anche dei sonori  applausi  di apprezzamento.           Mia moglie mi dirà poi di aver perso il conto degli orgasmi raggiunti, e di essersi sentita sfondata fino in gola ma che movimenti sapienti di che l’uomo la portavano a godere come non mai. Poi mi ha guardato e mi ha detto: amore mio cornuto, ha capito come fare godere tua moglie??


 

Visualizzazioni: 40 185 Aggiunto: 5 anni fa Utente:
Categorie: Racconti Cuckold