Ciao,mi chiamo Rossella ,ho 28 anni, alta 166cm mora capelli ricci lunghi, carnagione olivastra, ed a detta di tutti con delle belle forme, la mia storia ha inizio ad agosto di tre anni fa,quando ricevetti la notizia che ero vincitrice di concorso per insegnare matematica, presso una scuola media di MILANO . Ero al settimo cielo, ma anche parecchio agitata per questa nuova esperienza in una nuova città. Fino ad allora ero stata una ragazza molto corteggiata, ed avevo avuto solamente due fidanzati, insomma avevo decisamente una bella confort zone.
E' cosi ad inizio settembre mi trasferii su a Milano, una grande città a cui non ero abituata,non conoscevo praticamente nessuno ed ero ignorata da tutti. Nella scuola in cui iniziai ad insegnare, i miei colleghi erano tutti sposati ed alcuni anche parecchio avanti con l'età,con loro si parlava solo di scuola. Mi sentivo sola, non avevo vita sociale solo scuola-casa -supermercato, cosi in un noioso sabato di novembre , decisi di iscrivermi ad un sito di incontri, cosi per gioco,misi delle belle foto scatatte al mare,dove sfoggiavo un bellissimo costume micro di colore giallo,ed altre foto scattate al matrimonio di mia cugina.
Fui subito inondata di messaggi,però scorgendo le loro foto non trovai nessun bel ragazzo e perciò nemmeno risposi, anche il giorno apri il sito e tra coloro che mi avevano messaggiato ,notai che mi aveva scritto finalmente un bel ragazzo di Francesco ,di 22 anni, alto 185 cm ,fisico atletico,capelli castano chiaro occhi verdi, insomma dopo aver visto con calma tutte le sue foto dissi fra me e me ,che bono questo qui,peccato per l'età, un po troppo piccolo per me .
Cosi per perdere tempo e vincere la noia, gli risposi, "piacere rossella",----e cosi iniziammo a chattare parlando del piu e del meno,da quanto sono single,le ultime vacanze,lui iniziò a farmi tanti complimenti, e che le mie foto gli procuravano strane reazioni, io gli risposi sorridendo, un po imbarazzata, e lui di tanto in tanto ci provava chiedendomi perchè non ci incontriamo, gli rispondevo sempre che sei troppo piccolo per me e non me la sentivo, ma lui non si scoraggiava affatto, mi chiedeva nuove foto, selfie e lui ricambiava sempre con sue foto ed in alcune delle sue sfoggiava uno slippino bianco che faceva intravedere tutto ed era un bel vedere.
In un altro noioso sabato di fine novembre ,mentre chattavamo, lui mi ripropose di incontralo,gli risposi di no, lui mi disse ma che ci perdi, ormai sai benissimo che sono un ragazzo tranquillo, mi propose di vederci in un bar vicino casa mia,quindi non vedo il pericolo mi disse,cosi mi convinsi ed accettai di vederci e ci incontrammo in questo bar proprio vicino casa mia,mi sentivo sicura e tranquilla.
Come arrivai al bar, lui mi venne incontro, ci presentammo, mi riempi di complimenti, facendomi arrossare parecchio, ero vestita in maniera semplice con un vestito di maglina blu aderente al corpo, non mi toglieva gli occhi di dosso, sfoggiando dei bellissimi sorrisi, e chiaramente mi disse che mi trovava stupenda e che gli piacevo tanto, e che ero troppo chiusa per ammettere che anche lui mi piaceva tanto,gli risposi dicendogli che avevo già detto che era un bel ragazzo, lui mi interruppe dicendomi che dovevo ammettere che lui mi piaceva tanto,ed alla fine lo ammisi, glielo dissi. Lui forte di questo mi chiese perchè non andiamo a bere qualcosina a casa mia, rimasi sorpresa,non sapevo che dire,e dissi va bene,lui mi rassicurò dicendomi lo sai che sono un bravo ragazzo. Cosi salimmo sopra casa mia e ci accomodammo sul divano,lui mi sorrideva continuamente,facendomi tanti complimenti, ad un certo punto si avvicinò dandomi un bacio sulle guance e mi chiese di ricambiare,cosi lo baciai pure io. Lui mi guardo diritto negli occhi ,si avvicinò e mi baciò sulla bocca con passione,anche con la lingua,lo feci fare perchè lui mi piaceva tanto,lui iniziò subito a palparmi tutta sedere seno, insomma ero sua e mi faceva piacere,dopo un bel po si fermò e mi disse dov'era la camera da letto, gli indicai dove, mi prese in braccio e mentre mi portava riprendemmo a baciarci,mi spogliò nuda ,lui si tolse tutto rimanendo nudo anche lui,il mio sguardo caddè li e notai subito che aveva un cazzo molto grosso,mi appoggio sul letto ed inizio a succhiarmi i seni poi scese giu ed inizio a leccarmi la passera,mi piacque talmente tanto che venni subito,lui seguitò a leccarmela assaporando tutti i miei sapori, mi infilo il cazzi nella mia bocca e mi ordino di succhiarlo tutto e che dovevo farlo anche con le sue palle ,ero eccitatissima con capivo piu nulla,lui cerco di infilarmi tutto il suo cazzo duro nella bocca ,ma era troppo grosso non riuscii ad accontentarlo
Quando divenne duro come un marmo,inizio a scoparmi ,lo infilò direttamente nella mia passera,mi scpò in tutte le posizioni,con grande impeto,iniziai a godere tanto non riuscivo a trattenermi,talmente urlavo che lui mi mise la mano davanti alla bocca per attutire le grida,mi mise sopra di lui ed iniziai a cavalcarlo poi lui bloccò e inizio a penetrarmi con forti colpi dal basso verso l'alto,mai avevo goduto cosi,ero bagnatissima ,mi piaceva tanto e gli chievo ancora ancora,lui non se lo fece ripetere mi mise a pecora e penetro con una violenza inaudita due tre volte il cazzo usci dalla mia fica, provavo un mix tra dolore e piacere,mi sborrò piu volte vendendomi anche in bocca ordinandomi di ingoiare tutto, in tutta quella serata lo facemmo per 4-5 volte, scopandomi con grande vigore ed intensità, mi fini' infilandomi prima due dita per poi passare all amano nella mia passera, lo faceva cn grande ritmo e cosi che allagai tutto il letto, ma non ero ne dispiaciuta e ne contrariata.
Alla fine della serata devo ammetterlo mi coccolò a lungo con baci teneri su tutto il corpo e con tante tenerezze, e tutto contento mi disse mi sa che ti è piaciuto e pure tanto e che ero una bella porcellina insaziabile,si rivesti, io rimasi nuda, lo accompagnai sulla soglia della porta di ingresso, lui si fermo un attimo, mi prese con impeto e mi bacio, e mi disse che sarebbe passato il pomeriggio seguente, per incularmi e che dovevo farmi trovare pronta, voleva che mi facessi trovare vestita si fa per dire solo con un perizoma filointerdentale e tacchi a spillo, mi chiese se avevo capito, ed io guardandolo negli occhi risposi di si

Visualizzazioni: 7 771 Aggiunto: 1 anno fa Utente: