Torno di nuovo agli inizi della mia vita sessuale. Anna mi aveva diciamo sverginato, perchè sono circonciso, però mi aveva insegnato a fare godere una donna ed aveva messo su un giro con le sue amiche, dove io dovevo assecondare le loro voglie sessuale, per lo più erano divorziate e qualcuna essendo trascurata dal marito cercava piacere nel farsi scopare, in più essendo un ragazzino erano contente di farsi un cazzo giovane. La tariffa era di 100.000 lire per almeno due ore di sesso, in più ci scappava sempre qualche regalino. Avevo cominciato a casa di Anna, poi avuta la fiducia delle clienti andavo a casa loro, ovviamente dovevo soddisfare anche Anna, ma questo succedeva durante la settimana. Con mia zia le cose erano diverse, lei aveva 40 anni, quindi più giovane, pretendeva di più e oltretutto c'era la minaccia di rivelare ai miei genitori di cosa facevo con le anziane. Io ero per lo più interessato a mia zia, da quando mio zio l'aveva portata a casa per farla conoscere ai miei genitori, era entrata nei miei sogni di adolescente, in più faceva l'infermiera, la mia fantasia viaggiava a mille e le avevo dedicato molte seghe. Avendo scoperto cosa facevo il sabato e la domenica, mi obbligò a ad andare a letto con lei, sinceramente non mi dispiaceva abituato a soddisfare donne da 50 in su scopare una quarantenne era meglio. Quindi mi ritrovai a dover soddisfare le voglie di Anna, 70 anni ben portati e mia zia, 40 anni nel pieno della voglia sessuale di godere di un nipote di 17. Dopo aver parlato fra di loro mi ritrovai un pomeriggio con tutte e due per essere messo al corrente di cosa avevano deciso. L'incontro fu a casa di Anna, arrivai che mia zia non c'era ancora, lei in vestaglia, senza intimo, mi disse di andarmi a spogliare e di tornare da lei in salotto, rimasi nudo e tornai da lei, quando mi vide mi disse "da oggi dovrai soddisfare anche lei ma spero che sarai sempre libero per me e le mie amiche" io risposi "dipende da cosa avete deciso" lei rispose "appena arriva ti diremo tutto" mi guardò ed allargando le gambe disse "mi lecchi la figa che ho voglia" io senza farmelo ripetere mi misi in ginocchio e mi avvicinai, era già umida e cominciai a baciarla e leccarla, lei allargò ancora di più le gambe e cominciò a godersi il massaggio, stava per godere quando suonò il campanello di casa, mi disse vai ad aprire, io come al solito una volta visto dallo spioncino che era mia zia aprii la porta restandovi dietro in modo che nessuno potesse vedere che ero nudo, lei entrò e guardandomi disse "bene sei già pronto" andammo in salotto, dove Anna si era già ricomposta, si salutatono ed Anna le fece cenno di sedersi accanto a lei sul divano, io rimasi in piedi davanti a loro. Mia zia cominciò dicendo "io e Anna ci siamo messe d'accordo su come e quando potremmo usufruire del tuo servizio" io risposi "bene vi ascolto" Anna "continuerai con le mie amiche il sabato e domenica, mi soddisferài in quei giorni oppure in mezzo alla settimana, a meno che non ti avrà chiesto lei" mia zia "tu sarai a mia disposizione tutte le volte che avrò voglia in settimana in base ai miei turni, ovviamente se qualche mia amica vorrà conoscerti tu sarai disponibile, ma comunque ci sarò anche io" risposi "bene ora festeggiamo l'accordo" le due si misero a ridere e poi Anna mi disse "sei proprio una puttana hai voglia di farci godere nello stesso letto" io "perchè c'è un modo migliore per festeggiare" e ridemmo. Io e Anna andammo in camera da letto, mia zia disse che doveva andare a gabinetto e che poi sarebbe venuta. Arrivati in camera Anna tolse la vestaglia e restando nuda mi disse "dai comincia dai piedi e poi vieni su a leccarmi" si sedette ed allargò le gambe, cominciai a leccarle i piedi, nel frattempo ci raggiunse mia zia, ci guardò e cominciò a spogliarsi, leccai per bene i piedi e poi passai alla figa, era bagnatissima, ci volle poco perchè godesse, nel frattempo mia zia, era salita sul letto e le leccava i capezzoli, Anna ricambiò toccandole la figa, ora avevamo tutti la bocca impegnata ma sentivo loro due gemere di piacere. Poi cambiammo posizione mi fecero stendere sul letto, mia zia mi venne sulla faccia offrendomi la figa, io non me lo feci dire ed iniziai a leccarla mentre lei diceva ad Anna "te lo preparo per la scopata" ed Anna rispondeva "fai pure che ho voglia" mentre una leccava il cazzo l'altra mi leccava le palle, andò avanti un po' dove le due godettero poi mia zia togliendoselo di bocca disse "è pronto" si tirò su ed Anna se lo infilò in figa cominciando a scomparmi, mentre io ero inondato dalla goduria di mia zia che gemeva di piacere e leccava i seni di Anna. Ormai erano due donne in preda al piacere che io le davo, una sul mio cazzo ed una sulla mia bocca. Stavo per godere e lo feci presente, mia zia disse "se non ti dispiace vorrei gustare il suo succo" Anna rispose "certo ne ha per tutte e due" si tolse e mia zia lo prese in bocca giusto in tempo che sborrai, ingoiò un po' e poi lo passo all'altra bocca che fini di bere massaggiandomi le palle. Finito io restai in quella posizione e loro due si stesero a fianco a me, ognuna per lato. Restammo in silenzio, io chiusi gli occhi, loro due continuavano a massaggiarmi il petto, poi il cazzo e le palle, Anna si alzò dicendo che andava a gabinetto ed io restai con mia zia che cominciò a dirmi "sei bravo a far godere due donne, bene così so che posso organizzare qualcosa con le mie amiche" io risposi "sai quanto è la tariffa" lei "quale tariffa tu sarai il mio regalo per loro e lo farai per il mio e il loro piacere, se non sei d'accordo i tuoi sapranno tutto" non risposi nel frattempo tornò Anna ed andai io, mentre ero lì che pisciavo entra mia zia e finito io si siede lei, faccio per tornare a letto, perchè avevo già capito che ne volevano ancora, mia zia disse "dove vai mi devi pulire" io tornai indietro e presi la carta igienica ma lei mi disse "no con la lingua" e così ripulii tutto. Tornati a letto mi sdraiai ma questa volta venne Anna sopra la bocca e mia zia se lo preparò per scopata, la seconda fini nella bocca di Anna e la terza dopo aver leccato tutte e due, Anna mi scopo e mia zia lo volle in culo, glielo sfondai per bene, mentre Anna sotto leccava è si faceva leccare la figa, godetti dentro ma come lo estrassi trovai la bocca di Anna pronta a ripulire tutto. Il pomeriggio fini così, con mia zia a cui bruciava il culo, Anna con tanta crema in bocca ed io stanco morto, meno male che non lo facemmo mai più tutti e tre assieme, ma le amiche di mia zia si rivelarono più troie di lei la prossima volta vi racconto. 

Visualizzazioni: 7 028 Aggiunto: 1 anno fa Utente:
Categorie: Sesso di gruppo