ho lavorato per un breve periodo ad ikea di roma, un giorno mi hanno chiesto di recarmi nei magazzini e precisamente nella cella frigorifera per ritirare degli alimenti da portare nelle cucine. No appena apro la porta dell'enorme congelatore, mi trovo davanti uno spettacolo incredibile.... una brunetta molto carina era in ginocchio davanti ad un grosso cazzo di ragazzo addetto alla sicurezza che lo sbatteva in faccia alla puttanella e poi gli lo cacciava tutto in gola! nonostante si acorsero della mia presenza, erano talmente presi da quella gran porcata che non si scomposero minimamente, quindi con il cuore in gola e il cazzo gonfio dall'eccitazione, mi avvicinai e lo tirai fuori dai pantaloni. La troietta inizio a toccarmelo mentre continuava ad ingoiare l'anaconda del vigilantes, poi me lo prese in bocca! nonostante il freddo che faceva li dentro, la sua bocca era talmente calda che non riuscii a resistere e le inondai il viso con tutta la mia crema. A ruota mi seguì il ragazzo che spruzzò come fosse un'idrante. Mai vista tanta sborra in vita mia e la ragazza la leccà tutta fino all'ultima goccia. Saziate le nostre voglie, tornai nelle cucine ancora incredulo di quello che avevo vissuto. In seguito continuai a farmi fare dei pompini da quella ragazza del bar, aspettavo sempre quando finiva tardi la sera, e nel parcheggio me lo facevo succhiare per bene. Nel mio ultimo giorno di lavoro, per salutarmi, volle essere inculata violentemente e poi mi regalò il perizoma che indossava che ancora conservo con l'odore della sua fica bagnata.

Visualizzazioni: 14 846 Aggiunto: 1 anno fa Utente:
Categorie: Confessioni
Tag: Amatoriale