Quando non ci sono da fare compiti a casa , il pomeriggio mi piace uscire da solo o con un amico e girare per Milano a piedi e a volte in tram.


oggi vado a piedi da solo e mi dirigo verso c.Vercelli , all'altezza di p.Wagner, mi accorgo di essere seguito da due uomini , già in p. Buonarroti  li avevo visti .


Entro in via belfiore e mi snto chiamare per nome , mi volto ed è uno dei due che mi chiamato. Ciao dante sai chi sono ? ti ricordi di me ? al momento non lo riconosco, poi quando mi è vicino , a bassa voce dice: tempo fa eravamo al cinema e poi sei venuto da me a casa mia , quando mi dice dove abita mi ricordo , se non hai niente da fare perchè non vieni con noi che giochiamo insieme a te,  io  non sono  sicuro se andare , non voglio passare un pomeriggio a fare o subire certi giochi, cosi mi prende per mano e con il suo amico andiamo verso casa sua, dicendo :dai vieni che poi lo so che ti piace.


dato che casa sua non è lontana , arriviamo in pochi minuti , mi fa entrare e senza perdere tempo , per prima cosa mi toglie calzoncini e mutande , poi la maglietta l'altro intanto prende delle corde , mi fa sedere sulla sedia e mi lega le mani dietro e lega le gambe alla sedia .Gli chiedo perchè mi lega ma non risponde . Apronono le cerniere dei calzoni mi fanno aprire la bocca e a turno me lo mettono in bocca con forza tenendo la testa per i capelli andando avanti per un bel po. uno mi dice : intanto che me lo succhi , lui fa una telefonata e fa venire qui altri amici.dopo una mezzora entrano cinque tipi tutti di mezza età o oltre, vengo slegato , si spogliano tutti , mi si mettono intorno e devo prenderlo in bocca da tutti. Mi portano in camera , mi buttano sul letto e iniziano a usarmi, mi mettono i cazzi in bocca , mi succhiano  il mio, mettono le dita nel mio ano, (la cosa va anti per un po9 poi uno mi fa nettere supino gambe aperte in alto e po per un ora e piu a turno mi inculano faccio a loro i pompini e loro a me , mi hanno sborrato nel culo in bocca e sul corpo , anch'io sono venuto (sono stato breve , nel racconto qui) prima di  lasciarmi mi hanno detto detto che il sabato dovevo tornare , che magari ci sarebbe stato qualcun altro e che mi avbrebbe dato dei soldi in cambio.

Visualizzazioni: 3 737 Aggiunto: 1 anno fa Utente:
Tag: Gay