Quando mi è tornato in mente ciò che poi scrivo ho pensato: ma da quando ero ragazzino a oggi sulla fronte ho scritto disponibile per tutti o sono gli altri che sentono degli odori particolari che gli fanno capire se una persona la possono avvicinare lo è oppure no, sembra che ovunque andavo. Prima erano gente matura con me , adesso (ed è quello che poi scrivo)che non sono più un ragazz o , sono loro  acercarmi.....Mah!.


ovviamente quello ci diciamo nel racconto sono parole mie ma per far capire in sostanza come è andata.


Una mattina di  dicembre del 2019 esco di casa per andare a dei centri commenrciali,mi fermo al semaforo appena fuori dal box, mi si avvicina un ragazzo e mi chiede se gli posso dare un passaggio.Dove devi andare gli chiedo e lui mi indica il luogo.Caso vuole che è  nei pressi di dove devo andare io,salta su che ti porto perchè è lastrada che devo comunque fare. Sale e partiamo, il posto dista 25 km circa, mentre andiamo , mi chiede se sono sposato , lo ero , perchè lo chiedi , mi piace conoscere un pò le persone che incontro come nel suo caso , gli dico dammi del tu è più comodo, allora ti piacciono le donne se sei stato sposato , certamente dico , a chi non piacciono. Io non ci sono mai stato , vedrai che ti capiterà  gli dico e lui mi fa: i maschi allora no di sicuro. lo guardo un attimo , poi gli dico: scusa na che domande sono, sai vorrei saperlo , perchè ho avuto un esperienza omosessuale e se magari l'hai avuta anche tue poi  ti sei anche sposato potrà capitare anche a me.(mica scemo il ragazzo, poi ho capito dove voleva arrivare)ho avuto rapporti omosessuali fin da molto giovane poi da sposato più .Alla fine arriviamo , me chiede se possiamo entrare insieme , visto che lo stesso posto dove voleva andare lui. Ok entriamo , e per un paio d'ore giriamo  per guardare se trovo quello che mi serve. Usciamo e saliamo in auto partiamo, si gira verso di me , mi mette una mano sulla gamba come se nulla fosse, mi dice:non ti piacerebbe rifarlo visto che non sei più sposato?a me piacciono quelli più grandi di me e tu sei uno di loro (molto disinibito, dritto al punto, alla sua età non ero cosi esplicito)non ho risposto subito, lo ha fatto la mia parte del corpo in basso, perchè mentre lo diceva la mano era andata sulla cerniera dei calzoni e sentendo che lo avevo duro mi ha fatto un sorrisino di compiacimento, e slacciandomi la cerniera ha messo dentro la mano per  toccarlo, adesso fammi guidare che è meglio. Dove preferisci andare chiedo, a casa tua risponde, da me non si può e mi dice anche dove abita, poi mi manda il suo numero di cell, cosi se e quando voglio di chiamarlo o magari lo fa lui. metto l'auto in box e entriamo in casa, lo faccio accomodare si siede al tavolo della cucina beviamo una birra , poi sono io a fare le domande. anche a lui la prima volta è successo come me solo che a me al cinema, ma non erano come quelli moderni, lui invece all'oratorio, che è vergine nel senso che non glielo hanno mai messo nel culo, quello lo faceva lui con ad esempio una carota e che gli piaceva di più essere usato ma voleva provare anche qualcosa di diverso, io poi gli ho detto di me , quando è il momento ti faccio vedere cosa mi metto dentro quando mi masturbo.lo porto in camera da letto , inizio a spogliarlo , tolta la felpa e la polo gli metto la lingua in bocca  e lo accarezzo, gli sfilo calzoni scarpe calze e mutande gli lecco le palle e il cazzo poi inizio un pompino è proprio brllo sia lui che il suo cazzo, gli tocco ilculo e infatti non ò come il mio quando lo facevano a me e mi metto nudo  pure io. per un po di tempo andiamo avanti a succhiarcelo , poi durante un piccola pausa mi dice che vuole provare finalmente a farsi inculare , va bene però prima andiamo in bagno apro la doccia in modo che l'acqua esca piano e ti metto il tubo nel culo cosi dopo sei pulito dentro , lo faccio anch'io e torniamo in camera che prendo il divaricatore che uso per me e te lo allargo un po. tornati in camera lo faccio mettere supino gli faccio mettere le gambe sotto le braccia (quasi alle ascelle) braccia e gambe le lego con dei lacci. non sono mai stato in questa posizione , cosa mi fai adesso? ti apro il culo, forse ti farà male ma non tanto poi ti scopo. prendoil gel , quello per il fisting e lo spalmo in torno al buco. poi inizio a mettere il divaricatore ovviamente chiuso  , ma dato che è vergine ci vuole un pochino a infilarlo per non fargli male  , lui però lo sente lo stesso un po di male o bruciore , si agita un pochino e si lamenta , cosi gli devo tappare la bocca (dimenticavo )gli messo una pompa a vuoto per il pene con vibratore e l'ho pompata al massimo per far si che rimanesse duro , gli rimetto dentro il divaricatore e glielo allargo quanto basta e lo lascio cosi. Gli tolgo il nastro dalla bocca e mi dice che gli fa male , rispondo che sei tu a volere essere sverginato e lo sto facendo gli metto la lingua in bocca e limoniamo per un pò gli faccio anche vedere il suo culo , davanti al letto l'armadio è  a specchi, adesso te lo metto in bocca e fammelo diventare duro come il tuo con la pmpa e vibratore aveva già sborrato ma non poteva tornare molle , quando è dtato il momento , ho tolto il divaricatiore messo il gel nel culo l'ho inculato e vedendo che ha sborrato di nuovo , gli sono venuto nel culo ho preso lo spema dal culo e raccolto il suo e gliel'ho colato in bocca , gli ho messo la lingua in bocca e un po io e un po lui l'abbiamo ingoiata. anche se ha sentito male gli è piaciuto. racconterò delle altre volte che lo abbiamo fatto.

Visualizzazioni: 6 083 Aggiunto: 1 anno fa Utente: