Mi convinco che sia un sogno, più per distogliere l'attenzione. 


"Ti disturbo l'ultima volta, devo prendere il sapone per lavarmi nell'altro bagno, scuasmi" dice mentre sento il panico salire e vedo la sua mano spostare la tenda per prenderlo  "Scusa... Jade, ma non ti sei appena rinfrescata? al local-" e prima che possa dire altro me la ritrovo di fronte, nuda anche lei, splendida. "Quest'eccitazione mi ha fatto sudare, lasciami lavare, barista". 


Jade dietro di me, sento i suoi  capezzoli duri sulla mia schiena scivolosa dal sapone che m'ha appena messo. Li sento sfregarsi, pulsare. Eccitata, m'abbandono alle sue mani senza urlare nè porre resistenza, non ci credo ancora...


Spegne il getto d'acqua, mi gira, mi guarda fissa negli occhi e senza dire nulla parte con un bacio delicato, che diverrà sempre più passionale. Comincio a gemere di piacere. Quanto mi piace. 


Ritorna dietro di me, sento il suo respiro affannoso nell'orecchio destro insieme alle sue mani che scivolano lungo ogni curva del mio corpo insaponato. Mi lecca l'orecchio, passa poi all'altrp, sussurrando il mio nome. Quanto resisterò ancora prima di saltarti addosso, Jade?


Fa passare le sue dita dalla bocca, finendo nella mia fica. "Quanto sei bagnata, barista...però...". Mi limito a gemere.  Inizia a sfregarle sul mio clitoride, duro alla pari dei miei capezzoli, se non di più. Non resisto più, la desidero. 


Mi volto facendole leccare prima il mio medio, poi il mio anulare non vedendo l'ora di finire sul suo sesso. Anche lei, noto con piacere, è bagnatissima. Inizia ad orgasmare e la cosa mi eccita da farmi impazzire, mi gira quasi la testa. 


Mi urla di continuare ma...


Ho mai espresso, anche lontanamente, il desiderio di finirla qui? ahah


 

Visualizzazioni: 2 086 Aggiunto: 1 anno fa Utente:
Categorie: Lesbo Gay e Bisex