Quando andavo a scuola , mi fermavo amche il pomeriggio, cosi stavo  casa  a rommpere le scatole, perciò , fina la lezione , pranzo al refettorio e poi con l'assistente , si stava in giardino un oretta  o dentro la classe se il tempo era brutto.se non ricordo male si iniziavano i compiti all14.00. l'assistente non era sempre la stessa, questa volta , una carina credo sulla trentina , rossa di capelli ed è stata com noi  un paio di settimane. Era sempre con tranne quando se uno doveva fare dei bisogni lo accompagnava per il tempo necessario. uno di quei giorni è toccato a me andare in bagno e lei mi accompagna, devo fare il grosso ed entro dove c'è la pedana. Lei mi dice di togliere i calzoncini e le mutande altrimenti si sporcano se toccano terra e si gira. una volta finito lei:ti sei pulito bene? si rispondo , e lei prende della carta igienica , mi lava il culetto e il piselloche al contatto mi diventa duro, lei mi fa:hei cosa fai adesso! e mi da un buffetto sul viso (ero diventato tutto rosso) poi mi dice di vestirmi ch torniamo fuori e finisce li.Più tardi dato che come spesso accade, mentre facciano i compiti,faciamo un po di casino, ma non molto, cosi lei , prima a voce alta ci dice ti tacere e di fare i compiti e io con un altro siamo in castigo ,lui dietro la  lavagna e a me mi fa metteresotto la scrivania(era la prima volta che qualcuno mi mettesse li, di solito ,la lavagna o fuori dalla classe . stavo pure scomodo perchè lo spazio ero poco e o mi dovevo sedere in terra o piegato. Mentre sono li , con lei seduta alla scrivania e avendo le gambe un po aperte , vedo che non indossa nulla sotto la gonna, anche se non avendo mai visto dal vivo ma solo in foto le parti intime di una donna  e non è che vedesse molto(solo che non aveva peli).nel muovermi per cambiare posizione facendo finta di niente, le ho messo una  mano sopra un ginocchio , sento che a quello dietro la lavagna di tornare  a posto, non ha detto nulla riguardo la mano e vedpo che saperto di più legambe,  poi prende mi passa sotto un foglio dove ha scritto : ti piacerebbe vederla ? sposta leggermente la testa per guardarmi (nessuno si accorge di nulla)accenno di si con la testa , allora mi fa cenno di non parlare, apre le gambe con la sedia, si avvina alla scrivania e si piega leggermente in avanti  mette sotto la mano prende la mia e se la fa toccare lìaveva tutta umida e il mio pisello era duro.è durata la cosa un paio minuti poi mi ha fatto tornare a posto.finiti i compiti , dice : chi ha finito può andare a casa , eravamo rimasti io  e un altro lui nell aprima fila a destra io a metà classe in centro, lei si alza e viene da noi per vedere i compiti come andavano lui quasi fatti io non ancora , il pensiero andava a prima. Viene da me, si mette dietro, si abbassa come per vedere il quaderno e mi mette una mano sul pisello e come diventa duro me la mette dentro le mutande e me lo tocca poi si sposta di lato e mi dice sotto voce di mettere la mano sulla sua figa , l'altro intanto ha finito e senza accorgersi di nulla può andare a casa.sono solo con lei adesso si siede in modo che l io  vede bene la sua figa( gonna alzata e gambe aperte) mi prende la mano  si mette in bocca le dita, poi se la fa toccare , poi si mette dentro le mie dita (che quasi entra la mano) e gliela masturbo dopo poco ho sentito  la mia mano bagnata, era venuta e non sapevo che anche le donne  lo facevano. finito, mia abbassato le mutande e mi ha fatto sborrare in tovagliolino di carta e mi dice di non raccontarlo mai a nessuno, che lo faremo ancora e sono andato a casa.

Visualizzazioni: 5 838 Aggiunto: 1 anno fa Utente: