Ada era davvero bella e felicemente sposata con Andrea e sebbene non fosse indifferente al fascino di Antonio (miglior amico del marito) e sebbene avesse spesso sognato situazioni hard con lui non si sarebbe mai sbilanciata con lui.


Però una mattina di maggio Andrea era andato a pescare con due colleghi di lavoro e verso le 11 Ada riceve una telefonata: Amore quì il tempo è stupendo noi abbiamo finito di pescare, è andata benissimo, abbiamo ormeggiato la barca e parlato con il padrone del ristorante quì vicino. Ci raggiungi e mangiamo vicino al mare.


Amore lo sai che la macchina non stà andando bene, non rischio il viaggio fino a lì, rispose Ada. Non preoccuparti ho chiesto ad Antonio di passare a prenderti, quel pigrone non è venuto a pescare, è rimasto addormentato, aveva scopato fino a tardi e non ce l'ha fatta.


Un brivido salì lungo la schiena di Ada, pensò meglio evitare, poi tra se e se pensò ma dai è solo un tragitto in auto. Rispose OK.


Ada entrò in doccia e mentre si insaponava la sua mente fù presa da pensieri che la portarono ad accarezzarsi con sempre più passione fino ad un orgasmo e nei suoi pensieri c'era ancora una volta lui Antonio che da lì a poco avrebbe incontrato.


Mentre usciva dalla doccia il campanello di casa suonò, dove cavolo ho messo l'accappatoio, prese un telo di spugna si avvolse ed andò verso l'uscio, era lui.


Antonio oltre ad ammirare lo spettacolo non potè fare a meno di notare l'improvviso rossore che si impadronì di Ada.


Ciao bellissima, le disse, non sei ancora pronta? Mi ha avvisata solo poco fà, dammi dieci minuti. Sorridendo maliziosamente lui le disse se mi fai guardare mentre ti prepari anche un'ora. Lei disse smettila scemo ma era ormai paonazza. Prendiditi da bere, faccio subito.


Entrò in camera e spinse la porta che rimase leggermente socchiusa e mentre tolto il telo sceglieva l'intomo nel cassetto un soffio di vento spalancò la porta, lei era china ed Antonio potè godere di uno splendido panorama perche se Ada era davvero bella davanti il suo culetto era qualcosa di eccezionale.


Antonio non potè resistere pre il cellulare ed iniziò a riprendela mentre lei ignara di tutto continuava a prepararsi, messo l'intimo scelse un vestitino corto e fresco perchè iniziava a fare caldo e dei sandali alla schiava.


Sono pronta disse, Antonio non potè fare a meno di notare come quella ragazza senza un filo di trucco e con quel vestito fosse terribilmente sexy.


Uscirono di casa ed entrarono in auto, una splendida cabrio che Antonio aveva anche aperto visto il bel tempo. Il turbinio del vento muoveva i suoi capelli neri bellissimi e apriva il vestito, Antonio allungò una mano e la mise sulla sua gamba e lei subito la allontanò e disse ma che fai? Antonio ormai era super arrapato e rispose: è da tanto che ti desidero e forse il momento è quello giusto, inoltre non puoi dirmi di no. Ma sei matto? E poi perchè non dovrei dirti di no? 


Ho un tuo video niente male e se mi fermi stasera sarà su tutti i siti ed i telefoni di amici e parenti, tuo marito compreso. Ma quale video, smettila o chiamo Andrea. Antonio fece partire il video sul suo smartphone e lei rossa per la rabbia disse: cancellalo subito, sei uno stronzo!!!


Antonio allungò di nuovo la mano e la posò sulla sua coscia e disse: facciamo così mi dai un bacio ed io lo elimino. Non esiste disse lei. Ok lo stò inviando ad un po' di amici. Fermati ti prego, sai com'è Andrea farebbe il pazzo. Appunto rispose lui e imboccata una stradina secondaria fermò l'auto al fresco di un grosso albero, si avvicinò al sedile di lei e mentre si la baciava con ardore la sua mano si infilò tra le sue gambe. Ada che si era detta adirata intanto aveva comunque bagnato il perizoma ed Antonio prese la palla al balzo: mica era questo il bacio, ne voglio uno serio. Come serio disse lei. Un mega pompino amore mio o il video parte. Sei pazzo, dai smettila....ma intanto la mano di Antonio continuava a lavorare tra le sue gambe ed aveva capito che avrebbe ceduto. Si slaccio i pantaloni e sfoderò un pene già durissimo e di tutto rispetto, prese la mano di Ada e la posizionò sopra, lei lo iniziò a segare e disse dai basta così, lui le afferrò la folta chioma e la portò giù. Ada era bravissima a fare i pompini, spesso suo marito ci aveva scherzato sù dicendo che avrebbe potuto fare dei film porno per quanta maestria avesse. Lei molto presa dalla situazione ed ormai eccitata da morire non si accorse che Antonio stava riprendendo tutto. Il pompino non durò tantissimo, lui era troppo eccitato e quando stava per venire le trattenne la testa così che nemmeno una goccia andasse persa, lei bevve di gusto, giusto in tempo per rispondere al telefono. Amore vi siete persi? No amore, Antonio è appena "arrivato" il tempo di raggiungervi.


Ada non riusciva a guardare in faccia Antonio e girata verso il finestrino esclamò: adesso cancella il video brutto stronzo, lui le girò il viso e mostrando il telefono cancellò il video. Mentre ripartivano sul viso di Ada apparve ul leggero sorriso, in fondo si era tolta (parzialmente) una sua voglia e nessuno lo avrebbe mai saputo ma non sapeva che il bello doveva ancora arrivare.


Nel prossimo racconto "IL RICATTO 2" la storia continua 

Visualizzazioni: 7 445 Aggiunto: 1 anno fa Utente: