Non sono più giovanissima, però i miei anni li porto bene tirata e soda, dopo diversi anni da sola mio marito s'era andato lasciandomi sola con le figlie, averle tirate su, si erano sistemate anche se ancora giovani, essermi divorziata, vivevo sola, avevo il mio lavoro tranquillo stavo abbastanza bene, ho conosciuto Aldo pure lui nella mia stessa situazione, coetaneo 10 giorni più di me, abbiamo preso a frequentarci diciamo come due fidanzati.


La cosa bella è stata quando siamo finiti a letto, Aldo è un discreto amante, ma pure io lo sono, dice che faccio dei pompini e uso la lingua in una maniera meravigliosa, quanto gli piace sentirsi slinguare la cappella, abbiamo preso a fare tante cose a letto, ci siamo anche depilati tutti e due, devo dire che è più bello quando mi lecca mi fa impazzire.


Con il passare del tempo e frequentandoci sempre di più e trovandoci bene assieme abbiamo deciso che in estate ci saremo sposati. abbiamo trovata una casetta e cominciato a preparare il tutto, ma continuavamo anche a passre dei bei momenti a letto, poi non so come ha cominciato a girarmi attorno al culo, bello tondo sodo e vergine, ma io non ne ho voluto sapere, per farlo desistere ho iniziato a dire, come fanno tante giovani ma con la fica, che li volevo arrivare vergine al matrimonio, la cosa ha fatto eccitare Aldo.


A fine luglio ci siamo sposati, i nostri figli testimoni bello veramente, passata la giornata siamo rimasti soli in camera e passata una notte tra scopate pomini e slinguate non ricordavo. Aldo mi ha chiesto se volevo provare ha farlo nel culo.


- Aldo io li non l'ho mai fatto.


- Lidia non ti voglio far male, quella è la tua verginità per la prima notte con tuo marito.


Le sue parole sono state molto convincienti l'ho abbracciato e baciato.


- Non farmi male.


- Vedrai che poi ti piacerà, mettiti in ginocchio nel letto.


Mi ha fatta inginocchiare e accovacciare come una sfinge poi andato dietro ha iniziato a leccarmi e lubrificarmi.


- Che culo Lidia, bello tondo.


Non è come quello di una ventenne ma è un bel culone sodo, mi ha poi infilato un dito con del lubrificante.


- Senti Lidia come stringe il mio dito, fa male.


- No no.


Ha poi appoggiato la sua cappella al mio buco e spinto il culo mi si è aperto ed è entrata.


- Hai.


Aldo si è fermato un poco.


- E' entrato fa male ora, devo uscire?


- No ora no, ma fai piano piano.


E' entrato completamente dentro di me e tenendomi per i fianchi iniziato a limarmi lentamente, dopo poco mi sono girata e gli ho detto:


- Aldo ora un poco mi piace, ti sento scorrere dentro il sedere. ti piace?


- E' bello Lidia ora te lo spingo più dentro.


Ha iniziato a spingere più su poi ha messa una mano sotto e iniziato ad accarezzarmi la fica, la cosa era bellissima, ero arrivata a 50 anni con il culo vergine senza sapere quello che si prova.


Ha continuato ad incularmi per ancora diverso tempo io ho iniziato a godere.


- Oddio Aldo amore.


- Ti faccio male Lidia, devo smettere.


- No Aldo sto godendo sento un formicolio nel buco e dentro il sedere.


- Ora sborro ti riempio il culo, vuoi.


- Si si, sborrami dentro.


Ho sentito Aldo che veniva dentro di me, è restato un poco dentro poi mi ha baciato le spalle edè uscito, che sensazione sentirlo scivolare fuori.


- Ti è piaciuta la prima inculata.


- Tantissimo, a te.


- Non ti rispondo, ma aspetto la seconda.


Siamo stati abbracciati a sbaciucchirci con Aldo che mi accarezzava il culo.


Questo è successo un mesetto fa,.


LIDIA


 

Visualizzazioni: 7 812 Aggiunto: 1 anno fa Utente: