Daniela e Martino: madre e figlio 5


 



Martino ormai aveva una ragazza Michela, anche se, non l’aveva ancora presentata a sua madre per paura della sua gelosia.


La madre aveva però intuito di non essere tra i primi pensieri del figlio, visto che, non la trombava quasi più. Qualche volta lo faceva, ma in modo molto veloce che lasciava scontenta la donna che quindi per godere come voleva lei, doveva ricorrere alla masturbazione.


Martino gli disse che poteva fare un trio con la sorella e il marito, visto che, tanto con la sorella ci scopava una volta alla settimana.


Lei rispose che le piaceva il cazzo del cognato, ma che, gli piaceva più quello di Martino.


Insomma, Martino non sapeva come fare e certo non ne poteva parlare con la sua ragazza.


La sua ragazza però le raccontò una cosa che lo turbò moltissimo. Gli disse che era sì vero che erano anni che usava il vibratore, però era stata sverginata dal padre, che per fortuna aveva smesso con lei e con la sorella, visto che, non gli si rizzava più in seguito a una grave malattia.


Disse che il padre all’esterno era un uomo di specchiata moralità, ma in casa era un porco o meglio lo era stato prima della malattia.


Addirittura aveva avuto dei rapporti a tre o con la sorella o con la madre.


Martino allora gli potè dire dei suoi rapporti incestuosi, del fatto che non duravano da molto e che ora, avrebbe voluto smettere per dedicarsi solo a lei.


Lei lo spiazzò con la sua risposta. Gli disse che adorava leccarla alle donne e voleva prima vedere sua madre, farsela amica e poi magari avere un rapporto a tre.


Martino restò veramente basito, ma al pensiero, il cazzo gli si eresse.


Quindi, siccome era in auto, si diresse ad una radura nascosta e si fece fare un pompino da Michela, che bisogna dire, era veramente brava.


A quel punto, siccome era ora di pranzo andarono fuori a mangiare insieme e poi andarono a casa di Martino dove sì studiarono alacremente, ma scoparono anche.


La sera Michela ritornò a casa propria mentre Martino attendeva la madre perché voleva parlargli di Michela, solo che, non sapeva come fare, la donna era assai giù, sia per motivi lavorativi, sia perché in poche parole, Martino non glielo dava più a sufficienza.


Comunque, mentre mangiavano Martino iniziò a dirle che aveva conosciuto una ragazza all’università e che faceva coppia fissa con lei.


La donna disse che non gliene importava nulla e che non la voleva conoscere,


Martino allora, le raccontò la storia di Michela, dei suoi rapporti incestuosi e che desiderava conoscerla.


Daniela disse che in quel caso, anche lei l’avrebbe voluto conoscere e Martino le fece vedere una foto al mare di Michela.


Daniela gli disse che era una bellissima ragazza e che era veramente fortunato.


Quindi, gli domandò se per venerdì sera, si sarebbe potuta fare la cena.


Martino disse che lo doveva chiedere a Michela e così le mandò subito un whattsapp e lei rispose che non c’erano problemi per il venerdì.


Arrivò il venerdì, le due donne si erano vestite in maniera molto sexy, entrambe con abiti con la schiena scoperta e scollatura assai profonda, mentre le gambe restavano accuratamente nascoste dal vestito.


Martino era in erezione già dalla cena e si sentiva veramente in imbarazzo.


Le due donne,, si presero subito in simpatia, complice anche il vino che scorreva a fiumi,


Data la situazione, Michela non poteva tornare a casa in quello stato, così avvertì che restava fuori a dormire da un’amica, che ovviamente fu avvertita.


Le due donne si erano simpatiche, moltissimo, Daniela le prese ad accarezzare i capelli, mentre Michela più disinvolta le scostò una tetta dal reggiseno e prese a succhiarglielo.


Allora Martino che non ce la faceva più dalla voglia di sborrare, a quella scena, si mise a segarsi.


Allora le due donne si misero a fare un 69, Daniela era sdraiata sul divano e Michela le aveva messo la sua fica in prossimità della sua bocca e lei leccava la fica di Daniela.


A quello spettacolo, Martino che stava per sborrare, domandò alle due donne, se avevano sete, loro risposero prontamente di sì e lui le dissetò con il suo cazzo in prossimità delle loro bocche.


Poi, le donne da vere porche presero a baciarsi e leccarsi la bocca piena di sperma. Martino era estasiato, dal vedere due donne sexy, le due donne, che amava di più al mondo, andare così d’accordo.


Poi andarono a letto, Daniela si sedette con la schiena su un cuscino sulla testiera del letto, le gambe larghe e Michela che gliela leccava mentre Martino solo a guardarle ebbe un’altra erezione e pensò bene di dare il cazzo da succhiare a sua madre, che lo succhiava avidamente, compatibilmente a quando allargava la bocca per le leccate di Michela e in quel caso Martino le scopava la bocca.


Martino sentiva che stava per venire, ma voleva sborrare nel culo della fidanzata e così fece, mentre lei imperterrita continuava a leccare la fica della suocera.


Finchè la fidanzata venne e contemporaneamente la suocera che la baciò in bocca sentendo così il sapore della propria passera.


Martino ebbe un’idea domandò a sua madre dello strap-on e lei disse che era nell’armadio e lui disse che voleva inculare Daniela mentre Daniela avrebbe inculato con la strap-on Michela.


Michela disse che sarebbe stato fantastico. Quindi, Daniela andò a prendere lo strap-on, lo indossò.


Nel frattempo, bisognava aspettare che Martino avesse l’erezione così sua madre iniziò a leccare il buco del culo di Michela e quando fu inumidito la inculò e Michela gemeva senza sosta.


Al che, il cazzo di Martino si svegliò, si mise a leccare il buco del culo di sua madre e poi la inculò, lei smise un attimo con Michela, ma poi riprese.


Di fianco, avevano uno specchio cosicchè godevano anche perché vedevano ciò che facevano.


Michela disse che non ce la faceva più e venne gridando come un’ossessa.


Martino e sua madre non avevano ancora finito e Martino questa volta prima di eiaculare fece girare sua madre, chiamò anche Michela e sborrò sulle tette di entrambe.


Loro fecero ciò che si aspettava, vale a dire, si spalmarono la sborra l’un l’altra, si leccarono le tette, si leccavano le dita come delle porche. Tutto questo per il piacere loro e quello di Martino.


Martino, poi si mise nel mezzo a leccargli le tette e contemporaneamente a mettere le mani nelle fiche di entrambe che erano assai umide o meglio colanti di umori.


Lui, allora si mise a leccare quella di Michela mentre Daniela mise la propria fica davanti alla nuora che gliela leccava con estremo entusiasmo.


Insomma, tutto andava oltre le rosee previsioni di Martino e Michela. Poi, le due donne vennero e anche Martino sborrò un poco nelle lenzuola e le due donne si misero a leccarla. Daniela disse perché così, non restasse troppo la macchia.


Daniela disse a Michela se avesse mai provato la doppia penetrazione, lei rispose di no quindi disse Martino gli avrebbe pompato la fica e lei il culo con lo strap-on.


La mamma provvide a fare un pompino al figlio per far risvegliare ancora una volta il suo cazzo, che si risvegliò come non mai e quindi fecero ciò che aveva pensato lei.


Michela sentiva il cazzo vero di Martino e il cazzo finto di Daniela, che bisogna dire, sapeva usare molto bene.


Sentiva i due cazzi divisi da una sottile membrana e godeva senza sosta, gemeva come non mai, infischiandosene dei vicini.


Anzi Martino e Michela la incitavano a urlare, in quanto, entrambi godevano di più a sentire gemere chi stavano soddisfacendo.


Michela infine venne con un lungo grido, Martino le sborrò dentro e Daniela dalla stanchezza, dalla contentezza, si mise sulla schiena della nuora.


Poi, si addormentarono così fino alla mattina successiva dove Michela si sentiva alquanto distrutta per come aveva dormito, per la sbronza e per tutto il sesso fatto.


Insomma, avevano fatto del sano sesso peccaminoso a dir poco, vale a dire, incestuoso.


 

Visualizzazioni: 6 928 Aggiunto: 1 anno fa Utente:
Categorie: Incesti Trio
Tag: 69 Bisex