Direttamente da @raccontierotici.it una serie di capitoli di Porcello55

---------------------------------------------------

<p>Nei miei racconti ho sempre cercato di esprimere gioia e godimento per ogni esperienza che ho vissuto, soprattutto quelle di zoofilia. Gli animali spesso ti danno quello che noi umani non abbiamo, il piacere senza la pretesa di essere contraccambiati, lo fanno e basta. Con i miei due insuperabili amanti Labrador, ho trascorso gli anni più sereni sapendo di aver condiviso con loro ogni brivido e piacere passato insieme. Loro forse non ne erano consapevoli ma io lo sarò per loro, felice. Adesso che non li ho più, triste epilogo in quanto noi sopravviviamo ai nostri amici a quattro zampe, sento un vuoto che neanche la presenza di Arturo riuscirà a colmare. Vivevamo insieme dopo che aveva chiesto il divorzio dalla moglie e ci eravamo trasferiti in un appartamento più grande. Adesso però abbiamo deciso di vivere la nostra vita separatamente, anche se ogni tanto ci sentiamo e ci vediamo per andare a cena o fare sesso. Io. come detto nel primo racconto, con l’incontro di Rex che alcuni di voi ricorderanno per averlo letto, ho acquistato un appartamento più piccolo più adatto ad una sola persona. Certo i miei racconti mi permettono di vivere dignitosamente ma ho fatto questa scelta per isolarmi un po' dal mondo, almeno per un po' di tempo. Forse in futuro riprenderò da dove avevo lasciato, o forse no, ma ho deciso così. L’unica cosa che non ho interrotto è la mia ricerca del piacere ed è per questo che, da quando sono nella mia nuova casa, ho ripreso a scrivere i miei racconti. Come già accennato nel primo racconto, ogni tanto navigo nel web cercando siti porno ma sto cercando anche canili che diano in affidamento dei trovatelli, randagi che sono stati abbandonati. Quando vedo filmati o foto di questi sfortunati amici, mi si stringe il cuore. Come è possibile tanta crudeltà. Ne ho trovato uno, non lontano da dove abito, che farebbe al caso mio, devo solo decidermi a contattarli per fissare e andare a far visita a questi adorabili compagni di vita. Nel frattempo ho pensato bene di dedicarmi alla musica, che è la mia prima passione senza contare il sesso, e vivere un po' senza stress e voglie nascoste. Svegliarmi la mattina dopo essermi rigirato nel letto non so quante volte, alzarmi, preparare la colazione, leggere la posta, uscire per fare la spesa quando ne ho bisogno, guardare la tv, tutto questo senza più i miei due fedeli compagni di avventure. Non faccio la vita da recluso o da casto ma non ho più quel vortichio frenetico fatto quasi interamente di sesso, reale e scritto, tutto il resto era di contorno. Qualche settimana fa, per esempio avevo deciso di andare quasi regolarmente a visitare musei che in passato mi ero ripromesso di fare ma mai realizzato. Poi un paio di concerti a teatro e un viaggio verso paesi della mia regione, tutto esclusivamente con mezzi pubblici regionali. In mezzo a tutto questo non avevo abbandonato di scrivere i miei racconti anche perché il mio nuovo contratto da mezzo milione di dollari me lo imponeva. Avevo dunque deciso di scriverne uno che non riguardasse il genere zoofilia ma quello omosessuale e, visto che io non ho problemi ad averne, mi indirizzai verso quel genere. Forse in seguito sarei tornato al mio genere preferito, e così iniziai a scriverlo (ricordatevi sempre che io prendo spunto da esperienze vissute per i miei racconti).</p>
Visualizzazioni: 2 420 Aggiunto: 1 anno fa Utente: