L'altra volta scrissi in breve la mia prima volta con la professoressa di italiano. Ma ho deciso di raccontarvi le mie esperienze successive sempre con lei.
Dopo la mia prima volta, tornai a casa della prof. 2 settimane dopo, ovviamente questa volta mi ero preparato e cercai su internet i miglior modi per farla godere.
Arrivai a casa sua nel primo pomeriggio, suonai e mi fece entrare. All'inizio mi offrì un caffè e poi andammo in salotto per parlare un po'.



Mi misi comodo sul suo divano e lei si mise nella poltrona di fronte a me. Iniziò dicendomi che forse il nostro rapporto non poteva proseguire, in quanto aveva paura di essere scoperta dal marito e dai figli e che avrebbe potuto avere delle ripercussioni dal punto di vista lavorativo.
Ero un po' amareggiato nel sentire le sue parole e inizia a guardare in basso in modo triste. Poco dopo ho cercato di spiegargli quanto mi rese felice fare sesso con lei e che avevo ancora bisogno di lei. Ma era intransigente e mi disse di andarmene subito.



Il giorno dopo mi richiamò e mi disse se avevo voglia di andare in un bar della zona a prendere qualcosa con lei e fare due chiacchiere. Accettai e andai. Lì continuò a spiegarmi che non potevamo continuare ma io cercai di insistere. Lei voleva continuare ma non poteva e mi disse chiaramente che le dispiaceva. Così d'improvviso mi venne in mente di chiederle quanto si fosse divertita con me la prima volta e mi rispose che non era mai stata così eccitata con un ragazzo così giovane! Allora le proposi di accontentarmi per un'ultima volta e che poi non l'avremmo fatto più.
A quel punto mi guardò dritto negli occhi e con una voce eccitata accettò.



Andammo diretti a casa sua e mi si buttò subito addosso sul suo divano e iniziammo a baciarci come due adolescenti! L'energia non mancava!
Le sbottonai la sua bellissima camicetta e le tolsi il reggiseno, iniziai subito a succhiargli i capezzoli mentre lei mi accarezzava il pene con la sua mano. Dopo qualche minuto mi strappo di forza la mia t-shirt e iniziamo a strusciarci e a baciarci ovunque.
Poi gli tolsi la gonna e le sue mutandine mentre lei mi tolse i pantaloni e i miei boxer. Ogni volta che vedevo la sua vagina il mio pene si gonfiava a dismisura! Ero iper-eccitato.
Questa volta lei si mise distesa a pancia in su e mi disse di stendermi sopra di lei e mettergli il pene in bocca e scopargli la bocca come se scopassi la sua fica. All'inizio feci difficoltà in quanto non lo avevo mai fatto prima, ma poi grazie a lei che mi spingeva e tirava il bacino capii in fretta come fare. Dopo qualche minuto le venni in bocca e la cosa più eccitante che fece fu ingoiare tutto, che goduria vederlo fare! Tornai sopra di lei a baciargli i capezzoli e preso da un momento di eccitazione la presi e la misi a pecora con le sue braccia poggiate nei braccioli del divano e il suo bellissimo sedere verso di me.
Sputai nella sua vagina e glielo ficcai con violenza, lei getto uno strillo di piacere che mi eccitò ancora di più. La scopai fino allo sfinimento, mentre lei mi stringeva e accarezzava i testicoli e con la mia mano destra le sfregavo energicamente il clitoride! I suoi gemiti di piacere erano molto eccitanti. Lei venne su di me schizzandomi il suo liquido addosso e io sparai tutto il mio sperma dentro la sua fica bagnata. Fu una sensazione di benessere davvero paradisiaca!
Per quanto era eccitata si girò di scatto verso di me e afferrò con la sua mano il mio pene e iniziò a farmi un immaginabile pompino e con l'altra sua mano si toccava la vagina. Io con la mia mano le stringevo le tette e le stuzzicavo i capezzoli. Venne di nuovo sul divano bagnandolo tutto. Io ripresi in mano il mio pene e le venni di nuovo completamente in faccia! Aveva il mio sperma ovunque!
Dopo questo non avevo più le forze, mi aveva spremuto fino all'ultima goccia! Ci rilassammo un po sul divano di fianco e ci baciammo.
In seguito siamo andati nella sua doccia e ci siamo lavati continuandoci a baciare e toccarci. Non avrei mai immaginato che la mia prof. di italiano avesse un'energia sessuale così assurda. Aveva l'energia e la forza di una ragazza della mia età! E questo mi eccitava ancora di più.



Finito tutto mi sono rivestito e le diedi un ultimo e lungo bacio di addio e mentre me ne andavo mi prese dal braccio mi avvicino la sua bocca all'orecchio e mi disse (frase che non mi scorderò mai): "Non vedo l'ora di scoparti di nuovo, ho bisogno di te, ti farò provare qualcosa di inimmaginabile!". 
Con aria sorpresa ed eccitata la salutai e me ne andai. Ero il ragazzo più felice del mondo! Non vedevo l'ora di rivederla!



Grazie di tutto prof.! 

Visualizzazioni: 4 203 Aggiunto: 1 anno fa Utente: