Delle vergognose seghe che a volte mi faccio con le mutandine usate di mia figlia adottiva l'ho già raccontato nel racconto precedente, qui invece voglio ricostruire velocemente le mie "indagini morbose" su come e quanto si masturba mia figlia, e su come l'ho scoperto durante la sua crescita.

Le ragazze quando si masturbano si sa non lasciano traccie evidenti, e di solito non hanno nemmeno bisogno di stimoli visivi come noi maschi per venire, quindi pur sapendo che mia figlia come tutte le ragazze della sua età si è masturbata per anni nel suo letto o al computer, nel corso del tempo mi sono imbattuto in molti indizi e prove di quello che faceva, senza però mai averla vista in fragrante purtroppo.
Altro che noi maschietti, da adolescente mia madre mi sgamava ogni tipo di porcata: riviste porno, vhs maiali, fumetti erotici e una montagna di fazzoletti di carta sporchi usati.
Che storie però, non mi ha mai detto niente anche se ha sempre saputo.. si sarebbe incazzata solo se avesse saputo che in doccia mi segavo annusandomi le mutande sporche di mia sorella maggiore, ma quello non l'ha mai scoperto per fortuna perchè le rimettevo subito in lavatrice dopo la sega.

Tornando a mia figlia adottiva all'età delle superiori quindi un po' prima di cominciare a masturbarmi annusando il suo intimo usato, ho preso a cercare morbosamente - forse per gioco? curiosità? noia? - qualche indizio sul fatto che si menasse il fiorellino la sera a letto, ed ho trovato nel tempo certamente molte prove.
Da adolescente intanto un paio di volte avevo trovato degli evidenziatori sotto il suo letto la mattina, che aveva usato evidentemente per penetrarsi leggermente a sentire dall'odore acido che avevano.. le lenzuola scure poi a volte erano macchiate di bianco.. questo quando trovavo i pantaloni del pigiama e gli slip sul fondo dentro il letto, segno che si era spogliata sotto per toccarsi e che poi aveva dormito nuda a pancia in giù, dopo essere venuta viste le macchie bianche di liquido vaginale che c'erano sul lenzuolo scuro ad altezza pube.
Verso i suoi 17 /18 ho cominciato poi ad andare più spesso la mattina a controllare dentro il suo letto, ed a cercare pure foto nascoste sul suo computer,, ovviamente quando mia moglie era fuori casa. Sul suo computer ho trovato nascoste in cartelle imboscate qualche foto di lei nuda, ma sempre senza viso purtroppo: in una è a gambe aperte allo specchio dove si vede bene la patata col pelo appena sistemato, ma senza atti di masturbazione.
Le foto delle tette invece sono mediocri, mentre nella stessa cartella del suo Pc c'ho trovato pure delle foto di ragazzi con cazzoni enormi, qualcuno dei quali se lo mena pure!.. hai capito la maialina :)

In camera sua dentro il cassetto del comodino ci trovo ancora oggi a volte la sua spazzola di legno - che di solito invece tiene in bagno - con un paio di fazzoletti usati.
La spazzola ha il manico di legno verniciato liscio e lucido, che parte stretto per poi allargarsi.. l'odore sul manico è inconfondibile anche se lo asciuga penso con i fazzoletti, e sa ovviamente di ormoni ella figa.
Ne sono sicuro perchè è lo stesso odore che trovavo nelle sue mutandine sporche che mi sniffavo per segarmi.
Oltre alla spazzola bagnata nel comodino, altre volte ho trovavo nel fondo del letto insieme ai pantaloni del pigiama anche un orsacchiotto a forma di rinoceronte che usava da bambina.. ma che cazzo ci faceva ora che è grande con un vecchio orsacchiotto dentro il letto ?! Presto detto, lo usava (usa) da tenere stretto tra le cosce per strusciarci contro il clitoride fino a venire, messa a pancia in giù o in ginocchio sulla testiera del letto. Questo modo di masturbarsi me l'aveva spiegato a suo tempo una mia ex ragazza, dove oltre a farmelo vedere praticamente per farmi eccitare, mi spiegava che il destino di ogni orsacchiotto del cuore di ogni ragazzina è quello di finire tra le loro cosce e sulla figa per masturbarsi quando queste crescono e diventano più grandi.. e così è stato per il povero rinoceronte di mia figlia! :)

Ultima prova evidente dei giochi birichini con la sua patata sono pure i fazzoletti usati che negli anni ho trovavo nascosti o nel cassetto o incastrati tra la rete e materasso del letto. Li trovavo la mattina ed il pomeriggio tornata da scuola lei li gettava perchè la sera non c'erano più.. ma perchè preoccuparsi di nasconderli e gettarli via ogni giorno? Ma per non dare sospetto, infatti c'erano sempre anche quando non aveva il raffreddore o altro. Ok non sapevano di vagina perchè li trovavo già asciutti ed erano mentolati già di loro, ma presumo che li usasse per asciugarsi la figa dopo essere venuta, evidentemente dopo essersi masturbata solo esternamente in zona clitoride visto che non ho mai trovato altri oggetti fallici utili a penetrarsi, oltre alla spazzola di legno. Immagino negli anni si sia masturbata anche sotto la doccia, o meglio come ogni ragazza in vasca con lo spruzzo del doccino.. impossibile averne le prove, a meno che di montare nascosta una micro webcam, cosa troppo incasinata per me.

Ad oggi l'ho già raccontato, essendo separato da mia moglie quando sono in astinenza da Figa e non ho voglia di andare a montarmi qualche escort in giro, mi aiuto nelle mie seghe al computer col suo intimo usato, essendo l'unico a disposizione che posso avere. Per divertirmi in casa però mi tocca aspettare i week end quando lei torna dalla trasferta settimanale all'università con il trolley pieno di roba sporca da lavare.
I miei amici ormai lo sanno che il venerdì sera ormai non esco più, è la mia serata riservata alle seghe con gli slip sporchi che Maja mi porta a casa a lavare.. lei arriva, svuota la biancheria in cesta e la sera esce con le amiche.. se il sabato mattina si fa la lavatrice quando posso approfittarne se non il venerdì sera? Così vado giù in lavanderia e faccio la conta degli slip usati.. 5 /7 /9 a settimana, dipende.. mi prendo quelli più pregni di figa e torno su a svuotarmi le palle in allegria.

A volte mi verrebbe da ringraziare mia figlia per le piccole gioie che inconsapevolmente mi regala con la sua biancheria sporca di vagina.. ma è una donna quindi non capirebbe mai certe cose. Con che coraggio lo faccio? E' mia figlia 'adottiva', cioè della mia ormai ex moglie avuta con il suo primo marito..:)) quindi ok porco ma mai contro natura su certe cose! ;)

ciao
S.
Visualizzazioni: 19 591 Aggiunto: 5 anni fa Utente: