Un anno dopo, alla fine di Settembre prima che ricominciasse la scuola io la mia famiglia ci trasferimmo a Milano lasciando in quel paese tutti gli amici e amiche e le mie prime pulsioni erotiche live.  Milano, una città caotica, rumorosa grigia di nebbia fu uno shock per me. E intanto io crescevo insieme alla mia maturità sessuale avevo il testosterone a mille, bastava guardare solo la vetrina di un negozio di merceria dove era esposto un reggiseno oppure un fumetto erotico tipo Isabella, Messalina ecc... ecc... Per non capire più niente, mi masturbavo quasi tutti i giorni. Con le ragazzine che frequentavo, riuscivo al massimo ha toccagli il seno mentre si limonava in galleria nel buio del cinema, ma se cercavi, con manovre ardite di infilare una mano sotto la gonna, non superavi le ginocchia perché ti bloccavano immediatamente la mano, uscivamo dal cine,  rossi come pomodori e non ricordavamo nemmeno il titolo del film, Quando poi tornavo a  casa, ero carico come un toro le palle che mi facevano male e mi sfogavo alla solita maniera fantasticando su posizioni e pratiche erotiche che svanivano al primo schizzo.  Un pomeriggio di Gennaio avevo 14 anni bigiai il doposcuola e decisi di andare al cinema per vedere un film che mi interessava, entrai nella sala buia e abbastanza scarsa di pubblico, mi accomodai in una fila completamente vuota in posizione centrale per gustarmi meglio la pellicola, finita la proiezione dei trailer cominciò il film, a un quarto d'ora di proiezione si accomodò alla mia destra  un signore sulla quarantina passarono alcuni minuti e sentii una gamba che premeva contro il mio ginocchio leggermente, pensai che la cosa fosse casuale, poi però la pressione della gamba si fece un po’ più forte, spostai la gamba più verso di me per evitare il contatto ma di lì a poco mi ritrovai ancora la sua gamba che premeva sulla mia, ero impacciato non sapevo cosa fare, poi la sua mano si poso sul mio ginocchio  mi irrigidii avevo paura era la prima volta che mi succedeva una cosa del genere, la sua mano comincio a muoversi delicatamente massaggiandomi il ginocchio e piano piano saliva verso la coscia, io sempre più ansioso e perso nella penombra del cinema, cercavo di guardarlo con la coda dell'occhio senza fare movimenti con la testa,  lui era li con lo sguardo fisso verso lo schermo come se non fosse lui l'artefice di quella manipolazione, io ero in uno stato di agitazione il cuore batteva  forte ma stavo fermo lì, intanto la sua mano era arrivata sulla mia patta e cominciò a sbottonarmi i pantaloni sempre molto lentamente entro e cominciò ad accarezzarmi il pene da sopra le mutande la cosa cominciava a piacermi e il mio cazzo reagiva positivamente a quelle leggere sollecitazioni gonfiandosi a poco a poco, con la mano entrò nelle mutande e lo tirò fuori, comincio un lento su e giù, era piacevole la mia paura lasciò il posto a una piacevole sensazione assaporavo quelle carezze senza pensare più a niente, poi si fermo un attimo e  prese la mia mano appoggiata sul bracciolo e se la tirò a se mi ritrovai a stingere un cazzo di una circonferenza enorme rispetto al mio da adolescente era bollente e duro come il marmo,  stavo lì fermo senza fare nessun movimento per paura, lui ritorno a occuparsi nel mio cazzo bastarono ancora pochi movimenti che... gli bagnai tutta la mano di sperma lui continuo a mungermi fino a che l'ultima goccia uscì dal glande,  poi ritiro la mano e si pulì con un fazzoletto, io sempre lì immobile con il mano il suo cazzo enorme senza fare un minimo di movimento allora lui mise la sua mano sopra la mia e accompagnò con un lento movimento per qualche minuto poi stacco la mia mano e se lo rimise nei pantaloni ancora duro si avvicino all’orecchio e mi sussurro se andavo in bagno con lui  gli dissi di sì mentendo dopo il piacere era tornata la paura di cosa sarebbe accaduto nel bagno. Lui si alzo e senza voltarsi sparì dietro la tenda rossa che nascondeva la porta della toilette, io ne approfittai per alzarmi dalla sedia del cinema e scappare via...  

Visualizzazioni: 2 619 Aggiunto: 2 anni fa Utente:
Categorie: Prime Esperienze
Tag: Amatoriale