Il mio viaggio nelle delizie del sesso anale è iniziato dieci anni fa quando ho fantasticato sul fatto che io e la mia ex moglie avessimo un rapporto a tre con un'altra donna.


Mia moglie pensava solo che volessi scopare qualcun altro e non intuiva che volevo vederla con un'altra donna nonostante avessi fatto di tutto affinché lo capisse da sola. Per darle un forte messaggio in tal senso, ho anche comprato un dildo strapon. Era un regalo fatto con lo scopo sia di usarlo lei su di me ma soprattutto affinché lo usasse quando l’altra ci fosse stata. Lei non ha gradito molto quel regalo e anche se ne sollecitassi l’uso, lei non era affatto interessata. In conclusione, il giocattolo è finito in un cassetto e l’idea di usarlo è stata archiviata.


Qualche tempo dopo stavamo pomiciando sul letto quando ha detto che doveva andare in bagno. Non era certo il momento di e né l’occasione di andare a controllare dove fosse lo strapon anche perché ormai almeno io lo davo nel dimenticatoio. D’altra parte in qual cassetto c’erano altri dildo di vario genere e misura.


Alcuni minuti dopo è tornata dal bagno nuda con indosso lo strap-on.


"Spogliati" mi ha ordinato ed io felice ed ubbidiente mi sono messo a pecorina per fare la mia prima esperienza anale.


Ero euforico per la sua iniziativa presa senza farmi sapere niente, quindi per me è stata una sorpresa.


Di essere stato inculato da mia moglie, non mi vergogno a dire che mi è piaciuto.


Dopo quella prima esperienza lo abbiamo fatto altre volte. A me piaceva e lei era più smaliziata nel cavalcarmi ed anche nel penetrarmi. Usandolo speso abbiamo scoperto alcune varianti per la penetrazione ed altre posizioni che inizialmente sembravano essere ottimali, abbiamo visto non essere come previsto.


Lei però voleva qualcosa di verso dal punto di vista sessuale e ciò ci ha portato a meno sesso e continui bisticci al punto che è stato meglio divorziare.


Dopo il divorzio, un paio di anni dopo, ho scoperto un sito web di trans restando affascinato dalla vista delle ragazze con i cazzi, alcune erano davvero attraenti ed estremamente sexy. Ovviamente, essendo porno, queste transessuali avevano grossi cazzi che hanno anche fatto andare la mia lussuria in overdrive.


Alla fine ho deciso di provare almeno con una e così sono iniziate le mie esperienze con loro per davvero.


Il mio primo rapporto con una trans non l’ho avuto in Italia ma in Thailandia dove ero andato a lavorare e ne sono stato talmente preso che, anche una volta tornato a casa, ci tornavo due volte l'anno per incontrarmi con gli amici locali e non che avevo lasciato lì.


Con l’aiuto di due amici locali che mi hanno ben consigliato sono andato in giro per Bangkok e siamo andati nel quartiere chiamato Nana Plaza; si tratta di un quartiere a luci rosse in cui ci sono dei bar ed è lì che sono stato avvicinato da delle ragazze che mi hanno proposto di bere. I miei amici mi hanno chiesto se avessi notato qualcosa di particolare in quelle ragazze e ad una mia risposta negativa mi han detto che erano trans o meglio dei Ladyboy o Shemale. Una di loro mi è sembrata carina e piacevole.


A casa avevo fatto delle ricerche su internet ed avevo imparato a fare le pulizie che anche ora faccio regolarmente. Ho salvato il disordine sperimentato Dopo il divorzio la casa era molto disordinata ma, passato lo shock di non avere una donna con me a casa, ho ripensato alle volte che la mia ornai ex mi ha messo dentro il dildo dello strap on e mi sono detto che avrei potuto averlo nuovamente dentro con un’altra persona a cui non drizzasse il cazzo oppure un TS.


A Bangkok Tornato in albergo ho sciacquato e pulito il mio intestino in modo da rendermi presentabile a chiunque mi piacesse dare il culo.


Quando sono tornato dai miei amici thailandesi li ho trovati a conversare nella loro lingua con delle ragazze molto belle perché truccatissime che avevano un aspetto estremamente femminile. Ciò è molto comune in quella città ed anche quella volta quei TS sembravano proprio delle ragazze.


I miei amici erano fuori dal bar. Una TS era lì fuori con indosso con solo un bikini e su dei tacchi alti, mi si è avvicinata e con delle buone maniere mi ha invitato ad entrare e mi ha chiesto di offrire da bere ai miei amici.


Con uno sguardo d’intesa e di accondiscendenza siamo andati dentro e ci siamo seduti.


Quella TS era con noi ma ero più che convinto che fosse una ragazza estremamente sexy.


Lei nel prendere in una mano il drink che stavo offrendo, ha meso l'altra mano nel suo cavallo ed è stato quello il momento in cui è stato evidente che non era una femmina. Dalla piccola protuberanza si vedeva che l’aveva già duro e, a dire il vero, lo ero anch'io.


Dopo i drink, ha suggerito di andare in un hotel per soggiorni brevi nel Plaza. A quell’invito ho detto che non l'avevo mai fatto ed ancora adesso ho il sospetto che lo sapesse già perché ha detto sussurrando "Non preoccuparti, tesoro, ti insegnerò"


Ho pagato i drink al bar e siamo andati.


Eravamo solo io e lei, gli altri erano andati via con scuse più o meno plausibili.


L'albergo per brevi soggiorni era non molto costoso ed includeva tante cose. La camera all’ottavo piano aveva un letto grande e un bagno annesso.


Mi sono spogliato e l’ha fatto anche lei e ne ho ammirato la vista osservando ovviamente tette maggiorate e un cazzo duro come una roccia di circa 15 centimetri il cui diametro non era grande. Lei si è seduta sul letto contro la testiera e mi ha comandato di succhiarle il cazzo ed io ho obbedito da buon gentiluomo.


Mentre lo succhiavo si complimentava con me per la mia tecnica e ne ho dedotto che stessi facendo bene perché non solo mugolava e sospirava ma respirava  apieni polmoni godendo veramente e non per finta.


Quella trans mi ha fatto poi mettere carponi mentre si oliava il cazzo e subito dopo mi ha afferrato per i fianchi e mi ha penetrato.


È entrato facilmente avendo un cazzo lungo ma non grosso. Quando mi ha apertro lo sfintere è stato delicato come potrebbe essere una donna, la lubrificazione ha contribuito all’allargamento. Non è entrata subito tutta dentro ma lo ha fatto gradatamente aspettando che mi godessi l’introduzione e la dimensione di quel suo sesso. Quando è arrivato a poggiare il suo ventre completamente depilato ai miei glutei, il suo cazzo era completamente dentro. 


Ero felicissimo di averlo preso completamente e mi piaceva la sensazione di avere un qualcosa che si muoveva in me ed allo stesso tempo potevo muovere lo sfintere per tastare la grossezza.


È stato magnifico, decisamente fantastico, molto meglio della mia precedente esperienza con lo strapon.


La TS era molto esperta ma anche si immedesimava nell’accoppiamento perché mi ha pregato di non massaggiare il suo cazzo con i movimenti del mio sfintere perché l’avrei fatta venire nel culo molto prima del previsto. Poco prima di venire si è tirata fuori e si è masturbata spruzzando la sborra sulla mia schiena.


In quel momento con mio grande rammarico ho pensato di aver fatto una grande esperienza ma ho scoperto che non aveva finito.


Ero disteso sul letto poggiando la schiena e lei si è chinata a masturbarmi finché non sono venuto urlando con un grugnito nel momento della sborrata.


A quel punto incredibilmente lei ce l’aveva nuovo dura.


Quel cazzo nuovamente eretto mi ha molto sorpreso per quanto velocemente sia diventato di nuovo duro.


Gli avvenimenti sono stati così veloci che non ho avuto il tempo di pensare però lo ha fatto lei.


Mi ha detto di girarmi, questa volta sdraiato. Questa volta ha messo un preservativo e di nuovo mi ha unto e si è accoppiato a me.


Per lei in questo secondo round c’è voluto più tempo per venire e non mi importava per niente anzi mi piaceva e l’avrei voluto per chissà quanto tempo.


Ha iniziato a entrare in me sbattendomi davvero ed ho capito che non lo stava facendo solo per soldi, ma si stava divertendo.


È venuta e mi ha detto che non voleva smettere ma alla fine il suo cazzo è diventato molle e lei si è tirata fuori. Subito è corsa in bagno a levarsi le scarpe e farsi una doccia che avrei fatto anche io ma non mi sembrava molto pulito ed ho rinunciato pensando di farmela nel mio hotel.


Quella TS l'ho pagata 1.500 Bath ed all’uscita dall’albergo ad ore abbiamo preso strade diverse.


A lei ci ho ripensato tutta la notte segandomi più volte. Nei giorni seguenti ho provato a ritrovarla ma pare avesse lasciato il bar.


Avendo sperimentato il sesso anale con un Ladyboy, non vedevo l'ora di farlo con altre trans. 


Per trovarli ho consultato un paio di siti su Internet e ne ho trovato una.


Guardando attraverso ne ho scoperto una un po' più costosa ma senza nessuna mancia o provvigione per il bar o conto delle bevande.


L'ho contattata e ho organizzato affinché lei mi facesse una visita al mio hotel che era molto meglio di quelli ad ore.


Lei è arrivata puntuale e ha bussato. Ho aperto la porta e sono rimasto sorpreso perché nel suo profilo aveva detto di essere alta ma non mi aspettavo che veramente fosse alta 180 cm (io sono 183). Era magra, snella e molto attraente.


Aperta la porta l'ho invitata a entrare ed abbiamo bevuto una coca. Al termine mi ha chiesto il permesso di farsi una doccia. Io me l’ero già fatta poco prima.


Io nel frattempo mi sono sdraiato nel letto e ad un tratto lo scroscio dell’acqua è terminato e mi sono chiesto cos stesse facendo. Si stava truccando poiché gli si era sciolto sotto l’acqua.


Quando è riapparsa era avvolta indossando solo un asciugamano.


Il suo trucco era diverso di quello che aveva al momento dell’arrivo in camera; questo era molto più bello. Anche io mi ero già spogliato e indossavo anche solo un asciugamano. Abbiamo finito di bere e lei si è comportata come se si fosse innamorata di me.


All'improvviso si è alzata, si è inginocchiata tenendo il corpo eretto sul divano su cui eravamo seduti, ha lasciato cadere l'asciugamano e mi ha chiesto di succhiarle il cazzo.


Nel suo profilo aveva scritto "attrezzatura grande". Non mentiva quando mi sventolava in faccia un sesso da oltre 18 centimetri. Ancora una volta ho succhiato la sua verga e lei mugolava e mi incitava. Alla fine ha fatto un passo indietro, mi ha preso per mano e mi ha condotto verso il letto. Appena arrivati si è inginocchiata e ha iniziato a succhiarmi ed ho tentato di afferrarle la testa e spingere più a fondo, ma in Thailandia non si usa toccare la testa di un'altra persona.


Non mi è restato che appoggiare le mani sulle sue spalle e lei, essendo esperta, mi ha avvicinato a sé senza problemi.


Ha avuto solo un attimo per dirmi "letto"


Avevo messo un asciugamano sul letto e lei mi ha fatto mettere un cuscino sotto con il sedere sul cuscino e le gambe in aria le ho offerto tutto me stesso.


Ha messo un preservativo, poi un po' di KY ed entrata in me.


Ci siamo guardati negli occhi entrambi godendo reciprocamente.


Anche stavolta mi ha dato l’impressione di una grande professionista e mi ha dimostrato che i TS amano il sesso se trattati con rispetto.


Lei si è arrapata molto e quando è venuta mi stava martellando come fosse una macchina.


Mi afferrato le gambe per poter spingere di più ed io mi stavo masturbando.


Quando è venuta, io l'ho fatto un secondo dopo e subito dopo ci siamo stesi sul letto sbuffando e ansimando. Era così bello!


 Ho pagato 2500 Bath e lei mi ha dato il suo numero di telefono prima di andare via e ha detto che voleva vedermi di nuovo, al più presto poiché le avevo detto che la volevo di nuovo.


Diversi giorni dopo le ho telefonato. Mi sono ricordato che il suo profilo è collegato a molti altri Ladyboys con cui ha fatto sesso a tre. Nella telefonata ho chiesto a lei se fosse stata disponibile a farlo in tre e lei mi ha risposto che un amico era disponibile la notte successiva. Stranamente questa amica aveva un nome occidentale che era lo stesso della mia ex moglie. Ho supposto che ci saremmo diverti quindi ho dato la mia approvazione fissando per il giorno seguente l’appuntamento con le due.


Dopo la mia iniziazione al sesso anale, volevo di più ma in attesa di fare altre esperienze vedevo una vecchia amica, stavolta femmina, e con lei mi stavo divertivo parecchio.


Ovviamente a lei non ho detto dei miei nuovi amici trans.


La mia voglia di fare sesso con i trans non mi era sparita ed allora ho contattato i miei amici Ladyboys. Uno di loro mi ha detto che visti i loro impegni di lavoro era sempre necessario prenotare per il giorno successivo in modo che la nuova amica non si masturbasse e fosse pronta per me. 


I due TS sono arrivate in anticipo avendo evitato la sicurezza dell'hotel.


Ho aperto la porta in pantaloncini e maglietta e la mia amica TS mi ha presentato alla sua nuova amica e ci siamo seduti ed abbiamo bevuto qualcosa.


La nuova amica è andata a fare una doccia e lei ha spiegato tutte quello che mi avrebbero fatto; la sua descrizione mi ha fatto avere un'erezione che mi faceva male.


Quando la nuova amica è riapparsa anche l’altra è andata a fare la doccia, al suo ritorno io e la sua amica stavo godendo un 69 e ci ha interrotto volendo mettermi in ginocchio. Ha poi indossato un preservativo ricoprendolo di KY Gel e mi ha inculato.


Intanto la nuova amica si è spostata sul letto per potermi scopare in bocca; ero così scopato da entrambe le estremità.


Ero in paradiso.


Ho così potuto sentire l’aumento della velocità nell’inculata ed alla fine è venuta con un forte gemito. Non appena ha tirato fuori il cazzo dal mio culo chi mi scopava in bocca si ha infilato il preservativo ed è stata ora lei ad incularmi venendo gemendo dentro il culo poco dopo ma non più forte di quanto facessi io che sono rotolato sulla schiena e loro si sono alternati per masturbarmi.


Per me era il top del piacere.


Al termine li ho pagati 5000 Bath e se ne sono andati.


In quella lunga vacanza mi sono divertito tantissimo facendo sesso anche con quattro TS ed ho partecipato anche a dei brevi film.


Non so come ma lì in Thailandia ad un tratto mi sono sentito depresso a causa della noia e della ripetitività di quei trans; volevo fare sesso e godere in modo diverso, un po’ più perverso.


La soluzione l’ho trovata in un sito di contatti personali di Bangkok e guardando ho visto il profilo di qualcuno che amava il bondage leggero. Mi è sembrato interessante fare un po’ bondage non avendolo mai fatto prima, però sul momento ho lasciato perdere poi l’idea di farlo si è progressivamente fatta pressante ed ho fantasticato su tante situazioni. Non dico quante seghe mi sono fatto perché quel tarlo era veramente forte. Allora sono andato a controllare di nuovo su quel sito per accertarmi che il profilo fosse ancora attivo ed ho telefonato. 


Il nome di chi mi ha risposto era Hen-Joo e la sua voce mi è sembrata molto piacevole, ho proposto un prezzo ed un tempo che è stato accettato.


Dove alloggiavo la TS si è presentata all’ora fissata così come fanno in oriente. Ho aperto la porta e sono rimasto piacevolmente sorpreso di trovare quella ragazza alta, snella e attraente. Abbiamo bevuto qualcosa e lei è andata a farsi una doccia così come usano tutte quelle che lavorano nel campo del sesso.


È ritornata fa me asciutta indossando un asciugamano e mi ha chiesto se avessi dei dildo o qualche altro giocattolo. Sembrava sorpresa quando ho detto di no e mi ha risposto rassicurandomi perché ne aveva un qualcuno in borsa.


Rapidamente mi sono spogliato e steso nudo sul letto sulla schiena con un cuscino sotto il sedere con un gag ball in bocca e con le manette.


Quella ragazza aveva una frusta ed ha preso ad usarla su di me non troppo violentemente ma quanto bastava per darmi delle leggere sensazioni di dolore.


Poi mi ha levato il gag ball e sostituito con il suo cazzo da 15 centimetri grosso non più di tanto. Ovviamente si stava divertendo a farmi fare un pompino ed anche io mi stavo divertendo molto in quella nuova situazione di schiavetto sessuale in cui facevo pompini sempre meglio avendo ormai avuto molte insegnanti.


Lei si è levata dal letto, ha messo un preservativo e un po' di KY e mi ha inculato con vigore. Di lubrificante KY ne avevo comprato un barattolo.


Non voleva che toccassi lei e neanche me stesso e mi ha detto di mettere le mani sopra la testa.


Mi ha chiavato finché è venuta dentro di me ma ha scaricato nel preservativo, dopo mi ha chiesto di segarmi mentre lei guardava.


Era una situazione stranamente erotica.


Lei mi ordinava “Segati più forte, fammi vedere che vieni!" ed io le ho ubbidito.


Al termine ho pagato il dovuto; il suo compenso è stato di 3000 Bath ed ho pensato che per l’avventura passata fosse il prezzo giusto.


Dopo due mesi su Facebook ho visto che un bar di Bangkok ha pubblicato la foto di una trans che ha subito catturato la mia attenzione. Il suo nome era "J" e sembrava molto attraente. Ho preso contatti e ci siamo incontrati in quel bar che era a Soi Nana, più avanti lungo la strada rispetto al Plaza.


La sua foto su Facebook era carina ma non le rendeva giustizia, in carne e ossa era stupenda.


Quando ci siamo incontrati indossava un vestito molto scollato a forma di V che esponeva delle tette impressionanti. Era difficile non toglierle gli occhi di dosso.


Con lei ci siamo organizzati affinché venisse nella mia camera la notte successiva. 


"J" è arrivata come concordato.


Il top che indossava era così scollato che a stento tratteneva le tette. Le ho chiesto cosa bevesse e mi sono assicurato di aver pronto il mio cazzo così come il suo.


Bevuti le nostre bibite mi ha detto "facciamo una doccia insieme!"


Me n’ero già fatta una prima del suo arrivo ma ero comunque pronto per un’altra che non mi aspettavo di fare.


Ci siamo spogliati entrambi e l'ho portata alla finestra, mi sono messo dietro di lei e le ho accarezzato le tette. Penso che a lei piacesse l’idea di essere vista da qualcuno all’esterno. Le sue tette erano sode, non dure ed il miglioramento era stato fatto correttamente per dare la giusta consistenza.


Poi mi ha ricordato della doccia e siamo andati a metterci sotto il getto d’acqua dove mi sono avvicinato ed ho scoperto la sua dotazione sessuale che era di 18 centimetri cica; una vera delizia. Mi ha baciato ed in un istante le nostre lingue si sono intrecciate ed anche i nostri cazzi sono venuti a contatto come a far conoscenza.


Di “J” me ne sono innamorato.


Fuori dalla doccia ci siamo asciugati e siamo letteralmente caduti sul letto dove ci siamo abbracciati, dati altri baci e carezze e fatto anche un 69 molto intenso. Alla fine mi ha fatto mettere con il culo in alto, si è infilata un preservativo e mi ha montato.


Dallo specchio a capezzale vedevo questa bellissima donna che mi fissava.


La situazione mi ha eccitato moltissimo. Era ciò che avevo sempre desiderato. Lei è venuta mentre gemevamo all'unisono.


Poiché abbiamo sudato moltissimo a causa dell’umidità classica e perenne di Bangkok, siamo tornati in doccia e lì ci sono stati ancora baci e carezze e poi di nuovo a letto dove abbiamo iniziato con me sulla schiena, poi sul fianco e infine a faccia in giù.


È stato assolutamente incredibile.


L'avevo prenotata per 2 ore ed alla fine sono state 4 ore, quindi le ho dato 4000 Bath.


Era molto felice di come fosse andata la sera ed ha insistito per vedermi di nuovo.


 


Prima di lasciare Bangkok ho rivisto "J" più di una volta prima di partire.


Ogni volta era così buona e bella.


Da quelle esperienze è nato un nuovo uomo del tutto felicemente passivo a cui l’essere inculato piace e ritiene essere assolutamente fantastico.


Nonostante ciò non prenderei mai in considerazione l'idea di essere scopato da un ragazzo, ma un Ladyboy sì perché è un qualcosa di diverso.


Ora sono a casa ed in isolamento causa lock down.


Avevo programmato di tornare a Bangkok dopo qualche mese ma ciò non accadrà perché i voli internazionali sono bloccati a causa di questo maledetto virus però sono in contatto con la prima trans che mi ha scopato ed anche con “J” così so come stanno e se sono al sicuro.


Non appena il lock down sarà revocato, magari a fine anno, tornerò laggiù e recupererò il tempo perduto.

Visualizzazioni: 11 132 Aggiunto: 2 anni fa Utente:
Categorie: Trans e Travestiti
Tag: Shemale