siamo al venerdì pre- natalizio, e mancano 2 ore alla chiusura dell’azienda quando vengo chiamato da mia moglie che è la titolare... . fantastico!! prendo la palla al balzo ed appena esce, apro il mio armadietto privato ed inizio a vestirmi.... l’idea è di mettermi un po’ da puttanona.... ed infatti scelgo delle calze a rete, una minigonna in pelle nera a balze, molto corta, tanto che lascia intravedere chiaramente le chiappe, una camicetta bianca ad enormi pois neri,trasparentissima con sotto un reggiseno di pizzo... stivaloni neri con un bel tacco, e labbra carnosamente rivestite di rosso fuoco. Orecchini a pendaglio, capelli tutti spettinati, ma rigorosamente senza parrucca! si!!! voglio apparire chiaramente per cosa sono in questo momento!! un finocchio, un culattone, un ticchione, una chicca,un gay.... rigorosamente travestito!!! poi, passo più di un ora a fantasticare ed a preparare l’evento.... finalmente il campanello suona!! apro a metà la porta, il ragazzo può solo intravedermi, io gli dico che apro il portone e che può entrare. lui entra in cortile, la porta si apre ed io appaio in tutta la mia sensualità.... < scusa, ma aspettavo un amico, gli dico falsamente come per giustificare il mio stato d’essere>. . ed intanto mi giro mettendo in mostra le mie semiscoperte chiappe divise da un filo di mutandina di pizzo nero ricoperto da collant nero velati.< no! non serve, deve firmare sul tablet con un dito>. al volo slaccio un bottone della camicetta per mettere in evidenza il reggi con le tette di silicone che lo rendono pieno ed accattivante, e mi giro dicendogli < peccato, avrei usato volentieri il tuo pennarello>gli dico sorridendo e guardando il suo pacco in mezzo alle gambe... si imbarazza un attimo.... < come vanno le ultime consegne??> chiedo per alleggerire l’atmosfera... e gli offro un caffè ... ho la macchinetta qui in corridoio... accetta di buon grado, ringraziando. a fianco della macchinetta vi sono tre poltroncine da relax, e lo faccio accomodare... le mie idee da ricchione navigato ed opportunista sono ben chiare!! prima la tazzina, poi il cucchiaino ed infine la bustina di zucchero che guarda caso mi scivola proprio quando nel porgerla a lui, sono all’altezza delle sue cosce.... < scusa, ho le manine di cacca> e subito prendo la bustina, accarezzandogli il casco a mano piena.... non lo ha certo duro, del resto sono un frocione che pur se messo da troia, è pur sempre un uomo.....< è andata bene>..., < pensa se rovesciavo il caffè > dico sorridendo ed aggiungo...< avrei dovuto lavarti i calzoni> e stavolta metto la mano sul suo cazzo e lo palpo.... diventa duro in un momento!!! il suo imbarazzo è lampante.... gli passo una mano tra i capelli... accarezzo il suo viso... < rilassati> gli sussurro.. si butta indietro con la schiena, spalancando le gambe.... allora gli apro la zip... gli prendo le natiche, lo sollevò un poco, giusto per sfilare di colpo sia i jeans che i boxer... il suo cazzo si erge, duro e turgido!! la cappella è bella affusolata, tanto che il pensiero mi va subito al farmi scopare il culetto, ha la forma giusta per la penetrazione anale...poi, parto con lenti e umidi colpi di lingua sul glande.... il cazzo diventa marmoreo.... con la lingua, seguo le forme della cappella, ed abbino rapide ingoiate fino in gola.... ha il casco talmente duro che lo prendo in bocca senza tenerlo ed a mani piene, gli prendo i coglioni,duri e sicuramente pieni!!! poi la mia lingua segue tutta l’asta lungo la vena spermatica, gonfia ed enorme... arrivo alle palle... le mordo leggermente, le succhio... le ingoio... poi torno a succhiare la nerchia in tutta la sua intierezza e mi faccio scopare la bocca, ingoiandolo fino all’inguine, avendo io imparato l’ingoio profondo, quello che ti toglie il respiro e ti da le contrazioni inguinali...accarezzo il petto del ragazzo che nel frattempo si è sfilato il giaccone... gli stimoli i capezzoli... mi alzo in piedi, sfilo la minigonna ed i collant.... il mio cazzo, di buone dimensioni, sfugge alla stretta del pizzo della mutandina... prendo la sua mano e la porto al mio cazzo... non lo rifiuta, anzi, inizia con una lenta masturbazione........ mi chino per limonare con lui, ma no!! evita la lingua in bocca!!! si fa solo leccare e mordere i lobi ma ogni tentativo di infilargli la lingua in gola e’ vano.... mi concede solo i baci sulle labbra... mi rialzo, mi giro, e mi siedo sulle sue gambe... il suo cazzo sfugge sotto,e lo ritrovo a contatto con mio.... mi rialzo, mi metto in posa a gambe spalancate e stavolta mi siedo al posto giusto. ho talmente tanta voglia che lo prendo in culo di colpo e nonostante il mio buco sia dilatato, la fitta di dolore mi porta a lacrimare, ma il piacere, il gusto dell’essere sfondato, ha la meglio....sono girato di schiena su di lui, minuetto piegato in avanti ed inizio a salire e scendere sapientemente... lui è passivo nel muoversi!! statuario, sento il suo bastone dentro le mie budella.... i miri liquidi anali lubrificano bene, ed il dolore è sparito!! mi sto godendo la scopata nel culo!!!per buoni 5 minuti, mi alzo ed abbasso, in silenzio, appoggiando le mie mani sulle sue cosce. poi mi sfilo fuori la nerchia, mi spoglio completamente, spoglio anche lui e mi siedo a cavalcioni davanti a lui!!! sono talmente con il buco aperto che senza fatica mi rientra dentro...messo vis-a-vis, sento la scopata arrivarmi in gola.... con un gesto repentino gli infilo la lingua in bocca, ravanandolo e spingendomi fino in gola !! rimango comunque attento ai suoi segnali.... quando lo sento ansimare, chino la testa, gli mordo i capezzoli e mi sporgo indietro ... mi è dentro fino alle palle... dure.... piene.... sollevo le natiche, concedo piccole penetrazioni stimolanti e quando giunge l’attimo, mi lascio cadere, anzi, con una decisa spinta, prendo tutto il cazzo dentro il culo!! proprio quando è tutto in fondo, esplode schizzando!! sento gli spruzzi che mi riempiono.. sento le contrazioni del cazzo che continua a spruzzare... sento lo sperma caldo dentro me!! sembra salirmi dalle viscere alla gola.... in questo momento mi accorgo che mi sta facendo una sega.... il mio cazzo reagisce bene, ed invece che ridursi, diventa duro ed arrivo a sborrsre nelle sue mani!! raccolgo il mio sperma, lo porto alla mia bocca , e cerco di passarglielo baciandolo!! come prima, la sua reazione è dura e negativa... quasi mi rifiuta...mi fa alzare e si alza anche lui.. dal mio culetto sgorga il suo sperma che con delle spinte, cerco di espellere il più possibile. Poi con i tovagliolini ci ripuliamo, sempre molto silenziosi, alterno degli sguardi languidi a carezze sulle sue mani.. poi ci accingiamo a raccogliere gli abiti per rivestirci. e solo adesso ci accorgiamo che sulla porta, c’è Valeria che tutta nuda, usando il dildo che ha sempre in borsetta, ci ha osservati e si è scopata con il suo toysex.. nuda.. bella come una dea, viene verso di noi....
Visualizzazioni: 7 845 Aggiunto: 5 anni fa Utente:
Categorie: Gay e Bisex