Restiamo soli io ed mio cornuto è gli domando perché mi a fermato quando stava per avere rapporti omo mi ha fermato  è mi risponde questioni di oppurtunitá da qualche tempo avevo notato che il testimone si soffermava a guardare le patte degli uomini è siccome era sempre stato lui a tenermi sotto dato che era il mio datore di lavoro questo era un modo per tenerlo sotto se suo suocero oppure sua moglie sapessero una cosa del genere lui è rovinato, io quindi lo vuoi ricattare ,lui no non ci penso neppurei basta che lui sappia che conosco il suo piccolo segreto a me non fotte un cazzo con chi va a letto invece per mio nipote sai come la pensano al paese noi eravamo in suo pugno non saremmo potuti più tornare giù se lui dicesse qualcosa invece a lui conviene stare zitto perché agli occhi dei paesani lui è peggio di noi in quanto il suo buco del culo non è più intoso ed ha fatto un paio di pompini io invece mi sono guardato bene sia di prenderlo in bocca che in culo  ho distribuito sborra a tutti ma ricevuta da nessuno ,io ridendo gli faccio i complimenti è gli dico che oltre ad essere cornuto è un grande bastardo io non sarei arrivata a tanto. Mi domanda se so di chi è il figlio che porto in grembo è io gli espongo tutte le perplessità che avevo lui risponde che non importa anzi che forse è meglio non saperlo. Si siede sul divano ed io mi accoccolo su di lui ancora completamente nudi che mi abbraccia mi bacia e mi carezza. Mi chiede come mai hai fatto in modo che la collega prendesse due cazzi in una volta io gli rispondo che ho voluto che sapesse chi comanda è che lei fa quello che dico io,mi risponde è il bastardo sarei io . Ci mettiamo a ridere è ci addormentiamo ci sveglia di colpo il nipotino che suona come un'ossesso il campanello apro è lui tutto trafelato ci dice che suo padre ha avuto un incidente con il trattore mentre lavorava che vuole tornare al paese che glielo ha detto un suo amico al telefono prendo il telefono chiamo mia cognata è chiedo lei mi tranquillizza dicendomi che è vero però non era grave si era rotto le gambe ma non era in pericolo di vita che non aveva chiamato per non allarmare inutilmente una volta saputo che erano solo rotture tanto sapeva che era una questione di giorni ed il figlio sarebbe tornato. Il nipotino decide comunque di anticipare la partenza è si fa accompagnare alla stazione dato che il padre non poteva andarlo a prendere all'aeroporto . Dopo un paio di giorni mi telefona mia madre per ringraziarmi del pacco che gli avevo mandato dicendomi che aveva apprezzato molto al che io perplessa non avendo mandato niente in quanto la partenza era stata improvvisa gli domando che pacco non ti ho mandato niente . Mi dice allora che il nipotino il giorno dopo che era arrivato era andato da lei dicendogli che aveva una cosa per lei è che io lo avevo raccomandato di consegnarlo personalmente lo ha fatto entrare lui si è abbassato i pantaloni è gli a messo il cazzo in mano è lei lo ha cominciato a ciucciare lui gli fa aveva ragione lo zio che ciucci meglio di zia e che si sono fatti una scopata incredibile sembrava che lui non si stancasse mai lo avevo addestrato bene usava il cazzo in maniera divina. Gli domando dov'è adesso lei mi risponde dietro di me che mi sta inculando alche sento la sua voce che mi saluta ciao bella troietta adesso sto accontentando la bella troiona di tua madre ma come torno accontento pure te io gli dico ridendo stai attento a non scoparti pure la tua di madre di come sei arrapato,risponde che non sarebbe una cattiva idea. Aiuto ho creato un mostro

Visualizzazioni: 3 144 Aggiunto: 2 anni fa Utente:
Categorie: Confessioni