Quando Angela chiuse il telefono era radiosa, viene a trovarmi Maria, non la vedevo da quando era partita per andare a lavorare a Londra. Quante ne abbiamo combinate a scuola, ti dà fastidio se la ospitiamo qualche giorno da noi? Non ha più parenti quì in zona.


Certo come no. Poi pensai che non mi aveva mai parlato di questa sua amica e cominciai a fantasticare su come potrebbe essere: carina, simpatica, sexy....vedremo.


Il giorno dopo siamo all'aeroporto ad aspettare Maria, la porta si apre e vedo arrivare una ragazza stupenda, lunghissimi riccioli castano chiari, occhi verdi, incredibilmente sia un bel seno che uno splendido culetto appena trattenuto dai jeans aderentissimi.


Le ragazze si abbracciano poi Angela mi presenta l'amica, tendo la mano ma lei mi abbraccia e mi bacia - sono contenta, tu rendi felice la mia amica. Io sorrido e butto lì la battuta - Maria se mi stringi ancora un po' renderai felice anche me. Scoppiamo a ridere tutti e tre.


In macchina per tutto il tragitto loro parlano parlano parlano hanno troppe cose da dirsi ed io rimango chiaramente fuori dai giochi.


La sera ceniamo a casa poi Maria và a fare la doccia nel bagno del pianterreno e Angela in quello del primo piano dove ci sono le stanze da letto. Io sono giù steso sul divano a guardare un po' di tv. Maria esce dal bagno in accappatoio e mentre si friziona i capelli con un asciugamano si avvicina e mi dice -scusami ho fatto un po' di casino, posso sistemare domani? Mentre le rispondo che non fà niente non posso non notare l'accappatoio che sopra fà intravedere chiaramente un seno e sotto interamente le sue splendide gambe, la cosa non passa innosservata alla giovane che con malizia sorride e poggia un piede sul divano e continua ad asciugarsi mostrando chiaramente la sua fichetta completamente ed accuratamente rasata. Il primo impulso è di stendere la mano ma non so come andrebbe a finire così mi limito ad un - caspita che panorama. E mi volto verso la tv. Lei sorpresa, forse un po' delusa torna in bagno. Sento il phone in azione poi quando cessa il rumore lei esce con paio di short leggerissimi e una canotta che però stà ancora indossando così da farmi gustare il suo splendido seno.


Torno al mio film in tv mentre nel mio cervello ne stanno trasmettendo un altro molto hard ma non vorrei fare casini con Angela. Spengo la tv e vado a fare una doccia. Si è vero ha lasciato un bel casino ma anche il suo profumo ed anche se cerco di non pensarci il mio amichetto è già bello in tiro così che prima di salire in camera devo aspettare che si calmi un po'.


Salgo in cameraho indossato un paio di boxer che userò per pigiama (di solito dormo nudo ma abbiamo ospiti)  e sorpresa le trovo tutte due nel letto a ridere e scherzare allora dico - hey ragazze non avrete intenzione di fare sesso senza invitarmi? Sono bellissime tutte e due con abbigliamento uguale, la prima a rispondere è Angela - con una donna? No mai, non ci riuscirei. Maria risponde - come? nemmeno con me? eppure lo sai che ti amo. E scoppiano a ridere, si danno un bacetto innocente e poi Maria dice di essere stanca e voler andare a riposare. Mi stendo a letto e dò uno sguardo al telefono e così anche Angela poi lei mi dice - simpatica Maria, vero? Io ho ancora in testa il mio film e rispondo- lascia perdere lei adesso, dobbiamo chiudere la porta o non c'è bisogno? Dai abbiamo ospiti dice lei sorridendo. Non me ne importa nulla. Le salto addosso e inizio a spogliarla poi a baciarla e piano piano scendo giù, mentre esploro il suo fiore aperto immagino che sia quello di Maria, poi lei si gira ed iniziamo uno splendido 69 ma dopo un po' la devo fermare perchè stò per esplodere e non voglio finire così. La faccio salire su di me, sò che a lei piace tantissimo così ed infatti non mette molto ad arrivare la prima volta, io ho come una sensazione di essere spiato e dallo specchio di fronte all'armadio con l'anta mezza aperta vedo Maria vicino la porta, stà osservando tutto. Non resisto più ed esplodo mentre sento Angela che raggiunge il suo secondo orgasmo. E' stato breve ma intenso e lei mi dice ma che avevi stasera, ce l'avevi più duro e grosso del solito e poi pensavo avresti continuato come fai di solito. Rispondo che era solo colpa sua perchè mi arrapava troppo. Dopo esserci ripuliti mi bacia e mi augura la buonanotte. Facile a dirsi e chi dorme, il pensiero torna all'immagine di lei con l'accappatoio aperto e poi lì dietro la porta a spiarci, non riesco ad addormentarmi. Passa quasi un'ora e sono ancora lì con gli occhi aperti a fissare il nulla, mi alzo e vado al bagno, passando davanti la camera di Maria la vedo stesa, metà del suo culetto è fuori dagli short e la larga canotta fà intravedere i seni, chissà se dorme. Sono di nuovo eccitato, che fare... entro piano nella stanza mi avvicino al suo letto, che profumo stupendo ed eccitante, stendo una mano poi mi fermo indeciso. Invece è la sua mano a muoversi, da sopra i boxer mi afferra il pene e mi tira verso di lei, si solleva mi abbassa l'intimo ed inizia a succhiare e leccare ed ancora succhiare, cazzo se è brava. Sono rimasto quasi impietrito per un po' poi inizio a partecipare, le tolgo lo short la faccio girare sul letto a pecorina ed inizio a scoparla di brutto, la sento godere e bagnarsi, devo metterle una mano sulla bocca perchè rischia di svegliare Angela, è caldissima, allagata, accogliente ma non voglio finire così. Dopo averla fatta venire, non sò se una o due volte, la faccio girare e le faccio continuare il pompino iniziale, quando arrivo non si stacca, beve tutto poi ancora con la lingua ripulisce tutto per bene ed infine mi sussurra a bassa voce - così puoi tornare a letto già pulito. E spara un sorriso malizioso che se non fossi stanco mi piacerebbe ricominciare di nuovo. Le dò un bacio e torno a letto. 


Questa settimana con ospiti si preannuncia interessante.


Il resto nella prossima storia


 

Visualizzazioni: 4 134 Aggiunto: 2 anni fa Utente:
Categorie: Etero Tradimenti