Chiara aveva deciso di dare un’altra occasione a Luca. Due anni prima Luca aveva fatto cilecca venendo quasi subito, lasciandola a bocca asciutta. Pochi orgasmi, provocati, da un buon lavoro di lingua. Aveva leccato avidamente la sua figa  meravigliosa, con solo una striscia di peli sul monte di venere, accuratamente depilata per l’occasione! Le aveva leccato la figa per tanto tempo, attimi che sembravano un’eternità. Chiara si aspettava però una penetrazione con il cazzo, ma forse dalla troppo accentazione, Luca le confessò più tardi che non scopava da un po’, era venuto quasi subito senza neppure penetrazione. L’imbarazzo fu grande. Passati poco meno di 2 anni decise di scriveregli nuovamente; maledetta pandemia da Covid-19. Era ottobre 2019 quando andò tutto storto, “può capitare” le dissero le amiche, “dagli un’altra possibilità le disse un’altra” e così fece. Stessa routine di 2 anni prima, cocktail e poi andarono con il fuori strada di in un luogo appartato, una stradina di terra, per scopare. Iniziò lei questa volta, lo baciò all’improvviso, lo sorprese salendo in braccio e iniziando a passare le mani sopra i suoi jeans. Lui le tolse la maglietta, una maglietta trasparente bianca a righe dorate per poi iniziare a baciarla sul collo e sul seno, dopo il reggiseno volò sul sedile posteriore… “Bel seno” esclamò lui, leccando i capezzoli e succhiandoli forte, lei sorrise e rispose “grazie” ed emise un gemito di piacere. Lei inizio a slacciare i jeasn di lui e iniziò ad accarezzargli il cazzo, poi iniziò a leccarlo e questo iniziò a diventare duro. Lui disse: “Cazzo, quanto ho aspettato questo momento, speravo mi avresti concesso un’altra occasione!” Lei rispose: “ero indecisa, ma eccoci qua. Concentriamoci adesso su questo momento, non pensiamo al passato.” Così fecero. Chiara lo fece diventare duro, di marmo, gli aveva leccato il cazzo e messo in bocca, fatto roteare la lingua sulla punta, aveva fatto un buon lavoro di bocca e di mano! Ogni tanto Chiara si fermava, sperava di fare bene, visto che era la prima volta che faceva un bel pompino; lui le chiese: “che c’è tesoro? Tutto bene?” Lei disse rispose semplice di si, senza aggiungere altro. Dopo un po’ lui gli alzò la testa e la baciò con passione. Il jeans di lei fu la penultima cosa a essere tolta, per ultime le mutandine in pizzo nere, lui si prese qualche secondo per ammirarla, la luce posteriore del fuori strada era accesa, stava piovigginando, non si vedeva granché senza, si spostarono nel sedile posteriore nel frattempo. Così lei si sdraiò sul sedile posteriore, sapendo che Andrea gli avrebbe affondato la faccia tra le cosce, così fu in effetti! Inizio subito a leccare il clitoride, a leccare tutto quello che era possibile leccare e intanto gli infilò un dito in figa, uno o due, dopo un po’ Chiara non capì più nulla, stava solo godendo, si godeva quel momento, gemendo di piacere, Andrea era molto bravo con la lingua questo lo ricordava bene. Continuò così per un po’ lei gemeva e squirtò due o 3 volte. Lui di tanto intanto esclamava: “che meraviglia!”. Poi lui disse: “Tesoro ma tu ingoi?” E Chiara rispose di no. Luca la baciò sulle labbra e la fece mettere sopra di lui. Chiara stava sopra, era lei a condurre il gioco, gli affondi, la velocità. Tutte e due si godevano quel momento e traevano piacere l’uno dall’altro, sorrisero e si baciarono! Chiara lo abbracciò continuando a cavalcarlo, era un magnifico momento quello! Poi cambiarono posizione, lei si mise a pecorina e lui la penetrò prima con dolcezza, per poi aumentare e affondando il cazzo sempre più a fondo e sempre più velocemente… a ogni affondo era un gemito di piacere, fino a quando squirtò. Cambiarono di nuovo posizione, le sdraiata di schiena sul sedile e lui sopra e di nuovo si arrivò al culmine del piacere, fu uno scambio di baci appassionati sulle labbra, baci sul collo, leccate di capezzoli e questa volta venirono entrambi, lui le venne in mezzo alle tette, quelle tette che aveva strizzato, leccato e succhiato poco prima… Un’altra volta sorrisero e si baciarono. Era stato bellissimo. Quella sera si lasciarono con la promessa di rivedersi presto… Chiara era stata benissimo, era da molto tempo che non scopava così… era da molto tempo che non provava quelle sensazioni… Ma forse non doveva più aspettare tanto, Luca le disse che l’aveva sempre desiderata, che la desiderava ancora…che desiderava ogni giorno e questo a Chiara le bastava, le bastava questo per sapere che da lì a poco si sarebbero rivisti…

Visualizzazioni: 3 003 Aggiunto: 2 anni fa Utente:
Categorie: Sentimentali