Quando ero piccola 13/14 anni ero già dispettosa, ero curiosa e vogliosa di provare cose nuove. Ero già prosperosa e dimostravo di più degli anni che avevo.


In estate spesso andavo in giro con gonnellini svolazzanti o pantaloncini corti e cannottiere , appena uscivo di casa mi toglievo il reggiseno e così mi sentivo libera e chi mi guardava vedeva ballare il mio seno grosso.


A volte mi divertivo a piegarmi in avanti facendo vedere le mie mutandine. Sentivo gli uomini fischiare e dire apprezzamenti e mi divertiva parecchio.


Un giorno andai al mare e mi appartai volevo stare da sola e volevo prendere il sole in topless, mi tolgo i pantaloncini e la cannottiere e resto con il costume di sotto e basta. Mi sentivo benissimo , mi sdraio a prendere un po' di sole, era grandevole l'aria sul mio corpo, passa poco e sento come una presenza, non riuscivo a tenere gli occhi aperti e non mi interessava se qualcuno mi guardasse anzi, nel dubbio mi metto la mano tra le gambe e inizio a masturbarmi.


Ad un tratto una voce mi dice "ti spalmo un po' di crema" io non risposi ,ma quell'uomo prese la crema me la spruzzo e cominciò a spalmatela sul mio corpo. Ero già eccitata, lui lo sentiva e mi aveva vista toccare, spostava la sua mano sempre più vicina alle mie parti intime. Sentivo la sua mano passare tra le mie gambe e apri leggermente, appena lui vide questo arrivo fino a toccarmela ,anche se attraverso il costume, ero bagnata e sentivo il suo fiato avvicinarsi e farsi rapido. Si sdraia affianco a me e mentre continuava ad accarezzare il mio corpo, vedeva che non mi dispiaceva questo suo fare e prese ancora più coraggio e infilò la mano nel costume e mi dice "apri le gambe" e io lo accontentai. Pensavo che mi avrebbe fatto godere ,del resto era quello che volevo. Restai a gambe aperte e lui con le sue dita mi masturbava, sentivo la sua voglia fino a quando mi infila due dita ed io godo, si ferma si guarda attorno e mi dice "apri di più le gambe non c'è nessuno in giro ,voglio infilarmelo" io apro di più le gambe sposta il costume e me lo mette dentro con foga, si sdraia su di me e inizia a spingere, dopo poco lo fermo e gli dico voglio venirti sopra e inizio a cavalcare, ero piccola ma con tanta voglia e ormai esperta, accelero il mio movimento e lui mi riempie , mi sposta mi dice "non c'è la facevo più stavo esplodendo" mentre ero sopra di lui mi ero accorta che quell'uomo aveva almeno 30 anni, mi chiede il nome e l età,io gli dico 18 anni e lui mi dice che ero stata fantastica e se volevo potevamo ancora vederci.


Lo guardo e penso subito che quella settimana avrei goduto tanto.


Ciao, mai stato su raccontierotici.it ?


Vieni a trovarci nel Salotto "Buono" per scrittori di AmaPorn.
giovanna-per-voi-anche-su-raccontierotici-eu


 


 


 


 

Visualizzazioni: 18 862 Aggiunto: 2 anni fa Utente: