Avemo prenotato un week end in montagna io e mia moglie, ma il venerdì nostro figlio stava male, non potevo farmi rimborsare i biglietti e mia moglie allora mi ha proposto di andare con sua mamma, vedova da tempo, io ho 30 anni e lei 60, magra, carina, con due belle labbra.
Partiamo il sabato mattina, per pranzo arriviamo, pranziamo e poi ci rechiamo in camera, mia suocera ha caldo e decide di fare una doccia, poi in accappatoio si stende sul letto, leggermente aperto vedo le belle tette e le cosce, io le dico dai vestiti che andiamo a passeggiare, ma lei mi dice che ha dolore a un ginocchio e se posso spalmarle una crema antidolorifica.
Mi siedo sul letto, lallarga ancor più le gambe, manca poco le vedo la figa, inizio a massaggiare il ginocchio, dai un pò più su mi invita, le massaggio l'interno coscia,sei bravo, dai anche l'altra gamba, e stavolta le vedo la figa, bella depilata, la massaggio bene bene, poi le dico sfiorandogli la figa copriti che mi ecciti.
Ma dai io ti eccito, ho 60 anni passati dice, si ma li porti bene e poi tua figlia ultimamente e' presa dal figlio, non ha molta voglia di scopare, vuoi vedere le dico e così facendo mi tiro giù i pantaloni e le mutande mostro il cazzo duro.
Mmmm bel cazzo, e' tanto che non faccio l'amore, se vuoi tanto rimane tutto in famiglia, dice lei; mi spoglio nudo e le tolgo l'accappatoio,poi le succhio i seni e mi dedico alla figa, dopo poche leccate ahhh e se ne viene, bella bagnata mi stendo su di lei e la penetro, ahh che bello, che gran cazzo che hai, pochi colpi e viene di nuovo, ah mi fai impazzire, farò un lago, io mi metto di impegno, e lei continua a venire, ahhh sei instancabile, vengo vengo, dopo un'oretta mi stanco e mi metto sdraiato sul letto, lei si china sul cazzo ed inizia un  pompino, dopo una ventina di minuti in cui giocando col suo clitoride l'ho fatta venire di nuovo, le scarico una bella sborrata in gola.
Poi andiamo a sciacquarci e scendiamo per la cena, dopo cena una passeggiata e poi torniamo in camera, 
Mia suocera va in bagno ed esce completamente nuda, si sdraia sul letto, non hai voglia mi dice, io vado in bagno, mi spoglio ed esco col cazzo già duro, lei apre le gambe, e' bagnatissima, calda, entro con piacere dentro di lei, le tiro su le gambe e spingo fini in fondo, inizia a venire come una porca, dopo mezz'ora sotto di lei il lenzuolo e' bagnato, poi la metto a pecora e la scopo ancora, lei viene e gode tantissimo, inizio a inumidirle l'ano, no che fai non lo ho dato nemmeno a mio marito, ma io infilo il dito, poi appoggio il cazzo bello bagnato, spingo ed entro, ahi mi fai male, ma poi inizia a godere, ah come godo anche col culo, che gran porca mia suocera, continua a venire, le metto una mano tra le gambe e' zuppa di umori, continuo a pomparle il culo e quella inizia a godere come mai, ahhh vengoooo e la sento schizzare dalla figa, ah mi distruggi basta dai, a quel punto spingo ancora e poi le riempio gli intestini di calda sborra, ahh come ti sento, quanto sborri, sei caldissimo, infatti schizzo tantissimo, poi andiamo in doccia e dopo a letto e dormiamo fino a mezzogiorno, poi a pranzo e dopo ripartiamo.
Sei stato fantastico e il culo mi fa appena appena male, dico a mia figlia che devo verniciare casa e tu la domenica pomeriggio con questa scusa vieni da me, io in settimana chiamo un imbianchino, così possiamo scopare tutto il pomeriggio.
Bella porcona mia suocera, la accompagno a casa, un bacio e poi torno a casa mia, con la promessa che continueremo a scopare.


Ciao, mai stato su raccontierotici.it ?


Vieni a trovarci nel Salotto "Buono" per scrittori di AmaPorn.
giovanna-per-voi-anche-su-raccontierotici-eu

Visualizzazioni: 16 575 Aggiunto: 2 anni fa Utente:
Categorie: Incesti