Tutto successe in una vacanza al mare di tre anni fa.
Io, Nadia, Salvo ed Elena eravamo usciti quella sera, lasciando i ragazzi in casa. Infondo i nostri figli Alex e Lisa, e Marco e Giada i figli di Salvo ed Elena, erano già tutti e quattro maggiorenni, e con la testa sulle spalle.
Ma ahimè, comunque questo, al nostro ritorno ci regalarono una bella sorpresa. Da quanto ho potuto capire, uno dei ragazzi aveva trovato nello sgabuzzino della villa che avevamo affittato un bong pieno d’erba, e tutti e quattro incuriositi lo avevano acceso.
Non vi dico le grida furibonde soprattutto di Nadia ed Elena, quando nel rincasare li beccammo già strafatti, stravaccati in salotto a passarsi quel arnese fumante. 
Forse avrei dovuto lasciar libero sfogo a quell’incazzatura, forse sarebbe stato molto meglio se la serata fosse finita a urla e ceffoni, e invece …
Invece, con la voglia di non frantumare quella bella, serena atmosfera di vacanza che si era creata, ho cercato sin da subito di sdrammatizzare. E anche per questo mi sono avvicinato ai ragazzi e preso quel dannato bong ho fatto un tiro.
Non sono un amante dell’erba, ne un sostenitore del fumo libero, anche se qualche canna da giovane me la sono fatta. Però devo ammettere che era roba buona. Cazzo se lo era!
-Uao! Una bomba!- ho esclamato. –Provala!- ho detto poi, passandola Salvo, che l’ha passata poi ad Elena, che l’ha passata poi a Nadia.
Fosse stata semplice erba, non sarebbe successo nulla, e invece …
All’inizio solo risate … poi ricordo di Nadia che ballava lasciando cadere il bong che rompendosi liberò una coltre fumo che invase l’intera casa. Di Giada che si strappava la maglietta che aveva addosso rimanendo a seno nudo. Di Lisa e Marco che si baciavano … poi, nulla … nulla più …


Quando ho riaperto gli occhi mi sono ritrovato completamente nudo in camera mia seduto su una poltrona, con mia moglie Nadia in ginocchio tra le mie cosce che mi succhiava il cazzo. Ma questo fu niente. L’immagine che davvero mi sconvolse, tanto da procurarmi quasi un infarto, fu quella di vedere nostra figlia Lisa, tutta nuda a carponi sul letto matrimoniale, con Salvo dietro di lei che la teneva per i fianchi scopandosela, mentre la sua chioma bionda si perdeva tra le cosce di Elena.
-Ma che cazzo state facendo!!!- ho gridato furioso.
-Ma che fai …- mi ha sussurrato invece Nadia in ginocchio di fronte a me, sfilandosi il mio cazzo di bocca. –T’incazzi con loro dopo quello che hai combinato tu con nostra figlia?- ha aggiunto ridendo. Non le ho detto nulla, la guardavo senza capire più nulla.



Cari amici lettori, e care amiche lettrici, come avrete capito mi sono imbattuto nella stesura di un racconto estremamente estremo. Ma a questo punto ho un forte dubbio. Una storia così vi eccita o vi schifa??? Perciò vi chiedo, continuo o mi fermo???


P.s. si accettano anche suggerimenti per il svolgersi della trama.

Visualizzazioni: 9 516 Aggiunto: 2 anni fa Utente: