Nel fine settimana mia sorella era tornata a casa, nel pomeriggio i miei genitori uscirono a fare compere, e lei andàò da una amica, io pensai bene di infilarmi in camera di sua, avevo desiderio di guardarmi il suo intimo, iniziai ad aprire i suoi cassetti, wow una tuta intera in pizzo, vari reggiseni in pizzo, mmm slip alla brasiliana in pizzo, pensai che adorasse il pizzo e sentirlo sulla pelle, vari slipdress e body, biancheria intima davvero di classe, e poi reggicalze con calze coordinate, alcuni in tulle, altre con le giarrettiere, ero eccitatissimo, d'un tratto sentii dei passi e abbassarsi la maniglia, feci appena in tempo a ficcarmi in un armadio che entrò mia sorella.
L'armadio era semiaperto, a vidi togliersi i vestiti e spogliarsi nuda, ero straeccitato ma non potevo toccarmi, non potevo muovermi o mi avrebbe scoperto, poi indossò delle calze e un reggicalze e una vestagia trasparente, dopo poco che sorpresa ecco entrare la mamma, rapidi baci saffici e poi anche la mamma iniziò a spogliarsi, poi si avvicinò all'armadio, aprì un'anta e prese un grosso strap on, indossandolo, poi iniziò a baciare con passione mia sorella, toccandola, baciandola sul collo, scendendo sui seni e poi facendola sedere sul letto iniziarono una sessantanove, mia sorella spompinava lo strap e la mamma le leccava la figa infilando le dita, una, due, poi la mano scomparve nella figa di mia sorella, che stava godendo come una matta, mentre le sue dita giocavano con il clitoride della mamma eccitandola sempre più, sentii mia sorella venire e poi mettersi a novanta gradi sul letto, subito la mamma la penetrò con lo strap on che era bello grosso e lungo, andava avanti e indietro lentamente stringendo i seni che uscivano dalla vestaglia, le aveva preso i fianchi e spingeva sempre più forte, mia sorella urlava dal piacere ma a un certo punto vidi mia madre irrigidirsi e urlare vengo ahhhh poi si sdraiò sul letto, mia sorella non ancora sazia iniziò a cavalcarla, mentre mia madre con gli occhi chiusi era sconvolta per il grande orgasmo provato, senza penetrazione ma solo immaginando di essere un uomo.
Il cazzo mi faceva male, ma non potevo fare nulla, ero rosso, accaldato, eccitato, stavo impazzendo, mia sorella continuava a cavalcare imperterrita, poi iniziò a venire, forti orgasmi la scuotevano, sentivo godere e gemere senza posa, poi anche lei sconvolta e spossata si sdraiò sul letto.
Dopo poco mia mamma iniziò a rivestirsi, e poi con un ultimo bacio salutò mia sorella, poi speravo uscisse ma rimase a chiacchierare, dopo una decina di minuti uscì e mia sorella si alzò per andare nel bagno della camera a lavarsi, uscii dall'armadio cercando di non fare rumore, d'altronde mia sorella era chiusa in bagno, odorai e leccai il letto pieno dei loro umori ed odori, poi uscii dalla camera, dovevo masturbarmi al più presto, ma non mi accorsi che la mamma non aveva ancora svoltato nell'altro corridoio e mi aveva visto uscire  e non mi accorsi del sorriso che fece nel vedermi andare via.
Arrivai in camera e mi masturbai venendo quasi subito, il pensiero di loro due amanti mi eccitava in maniera pazzesca.

Visualizzazioni: 4 264 Aggiunto: 2 anni fa Utente:
Categorie: Incesti
Tag: Incesto