tra le calze velate
intravvedo le tue cosce desiderate
tra le vesti trasparenti
vedo i tuoi seni piacenti
con quei capezzoli così rossi
così duri e grossi
fatti per essere carezzati
poi succhiati e mordicchiati
fino a sentirti gemere
di dolore e di piacere
e poi con la lingua scendere
fino al tuo soffice pelo
e davanti agli occhi ho come un velo
per quanto questa passione inebriante
mi ottenebra i sensi e la mente
e quando posso sentire il tuo sapore
un grosso balzo fa il mio cuore
che droga sopraffina
anche meglio della cocaina
i tuoi sapori, i tuoi odori
guariscono d'incanto i miei dolori
si mio dolcissimo amore
ti leccherei per ore ed ore
tu sei il mio nutrimento
senza di te sono spento
ma poi tu appari mia tentatrice
ti doni a me e son felice
mia gioia e mio tormento
mi dai il giusto nutrimento
mi dai assuefazione
anche più del metadone
ed io non posso fare a meno
di godere appieno
del tuo corpo morbido
ma ancora giovane e solido
amarti e possederti
prima ancora di vederti
desiderarti da impazzire
che mi importa di morire
basta che sia con te mia regina
si basta che tu mi sia vicina
e se le tue braccia mi stringono forte
non temo neppure la morte

Visualizzazioni: 1 675 Aggiunto: 2 anni fa Utente:
Categorie: Confessioni Etero