Quando tornai a casa trovai i miei genitori incazzatissimi con me, non accettavano il fatto che qualcuno possa pagare il ristorante per me, cercai di trovare un motivo ma nulla per cui per un pò di tempo potei vedere Alba solo a scuola,lei mi guardava meravigliata e in un momento di pausa riuscii a spiegargli il motivo per cui non andavo più da lei.


"Caro Ivano, vedrai appena diplomato verrai a vivere per sempre con me, ai tuoi genitori gli dirai che mi fai da segretario personale, sai ieri sono venute le mie due amiche e si sono rattristate che tu non c'eri"


"Che ci posso  fare se ho dei genitori così!"


Finalmente diplomato e anche con un bel voto, diedi il numero di casa ad Alba che mi avrebbe telefonato e assunto al momento.


"Mamma papà 58 sessantesimi"


"Bravo"


"Guarda che la mia prof forse frà pochi giorni mi chiamerà per propormi un lavoro"


"Di già?""


"Bè meglio no?"


Dopo tre giorni riceviamo una telefonata, mio padre và a rispondere


"Buongiorno casa Lazzari chi è lei?"


"Sono la signora Alba Rossi avrei bisogno di suo figlio per un lavoro come segretario amministratore nella sua scuola mi hanno detto che si è diplomato con un ottimo voto"


"Le passo mio figlio"


"Buongiorno sono Ivano"


"Bene vieni da me subito, preparati una valigia o due, lo stipendio è di 1.200 euro all'inizio"


"Ohhh grazie si"


In meno che 15 minuti erogià a casa di Alba che mi accolse con un abbraccio caloroso


"Cosa hanno detto i tuoi"


"Vai pure è un ottimo lavoro"


"Ivano quest'anno sei diventato ancora più bello più sexy che all'inizio dell'anno"


"Grazie Alba tu sei sempre divina"


"Bisogna festeggiare non ti pare?"


In quel momento spuntarono anche le amiche di Alba Sonia e Valeria, quest'ultima mi diede subito un suoerbacio mentre Sonia mi abbracciò stretta da dietro, Alba scoppiò a ridere 


"Sonia ma te lo vuoi scopare subito?"


"Veramente volevo scoparlo già dall'inizio senza mai fermarmi, ha un culo divino Ivano"


"Stavolta però tocca a me scopare Ivano" disse Valeria


Subito dopo Valeria mi prese per mano e mi condusse in camera da letto mi spogliò in un attimo poi si spogliò pure lei, mi mise supino sul letto con la nuca appoggiata al cuscino, lei mi venne vicina il suo cazzo già svettava duro voglioso


"Ivano adesso diventerai anche mio"


"Non vedevo l'ora Valeeia"


Valeria puntò il suo cazzo al mio culo e spinse spinse entrandomi dentro per un pò poi si fermò per un attimo scese verso di me e ci scambiammo un lungo passionale bacio poi mi penetrò completamente rimase ancora un pò ferma e poi iniziò a scoparmi, prese subito un bel ritmo mandandomi ben presto in un delirio dei sensi


"Ohhhhh mmmm Valeria siiiii siiii"


"Ti piace come ti scopo tesoro?"


"Ohhh siiii siii sei stupenda delicata e forte allo stesso tempo siii scopami scopami"


"Tesoro sei un tesoro Ivano sei bello, bellissimo anche da ragazzo"


"Grazie ValeriSentii il mio culo riempirsi da una cascata di sborra densa e calda, quando uscì da me gli pulii il cazzo e lei mi tappò il mio buco del culo.


Ci mettemmo a posto e poco dopo salimmo sull'auto di Slba e partimmo, la mia nuova vita stava per iniziare".


 


 

Visualizzazioni: 2 797 Aggiunto: 2 anni fa Utente:
Categorie: Trans e Travestiti