Alle 15 in punto della festa della Repubblica di un giugno di 5 anni orsono io e Tea ci presentiamo puntuali ed emozionati al nostro primo incontro con Lucio e Maura, praticamente un incontro al buio.  Beh sì ci eravamo sentiti al telefono e ci eravamo scambiati video privati scoperecci ma non ci eravamo mai visti in faccia.


Suoniamo il citofono e subito si affacciano insieme sorridenti dal terrazzo ad indicarci l’entrata.  Ci presentiamo, lui sopra i 60 abbastanza bassetto mingherlino e stempiato mentre lei più giovane ed alquanto obesa, entrambi già in mezzi nudi dato anche il pomeriggio afoso; del resto non eravamo in procinto di andare alla messa..


Dopo un veloce vinello fresco in sala, Lucio senza perdere tempo bacia Tea ed in silenzio la prende per mano e scompaiono dalla mia vista.


Subito Maura mi si avvicina e sorridendo silenziosa mi bacia ed intanto mi sbottona i calzoncini e me lo estrae prendendolo prima in mano e poi in bocca.


In meno che non si dica Pippo, come io chiamo l'inquilino del piano inferiore, è duro come il marmo con lei che esclama il primo di tanti: ah, però!!


E tenendomi per il Pippo mi accompagna in camera da letto dove i nostri partner hanno già rotto il ghiaccio; anzi grazie alla maestria manuale di Lucio che tintillava il clitoride ed il punto G Tea stava copiosamente squirtando ridendo felice come una bimbetta alle prese con la nuova Barbie.  Pure io e Maura ci accomodiamo sul lettone e senza tanti preamboli la metto alla pecorina alternando il Pippo in figa e culo che trovo già aperto senza bisogno di unguenti vari. Dopo neanche una decina di minuti mentre si tintilla il clito col mio cazzo in culo mentre la tengo per i lunghi capelli biondi mi urla: spingi, spaccamelo, godoooo. Subito dopo si sfila ed ordina a Lucio di farsi da parte dicendo: ora ci divertiamo fra donne.. iniziano slinguazzandosi appassionate e giocando con la figa altrui fino a concludere con un 69 da far resuscitare i morti. Dopo l'ennesima abbondante squirtata di Tea, Maura dal nulla ci apre una valigetta con dentro dolci vibratori e pure un strapon dicendoci: con questo ogni tanto inculo quel porco di Lucio e gli procuro degli orgasmi da paura. E lavato e disinfettato. Vuoi provare Tea?


Al che la mia porcella che da decenni sognava di vivere la sua fantasia Lesbo acconsente. L'altra se lo indossa e subito la scopa in tutte le posizioni mentre io e Lucio ci alterniamo a mettergli il cazzo in bocca. Ad un certo punto inaspettatamente lui mi fa: ti dispiace se te lo ciuccio? Era la mia prima esperienza omo ma ormai l'atmosfera era davvero elettrica e lo lascio fare. Con mia grande sorpresa mi accorgo che dentro la sua bocca si indurisce ulteriormente e poco dopo mi sbatte davanti alla bocca il suo e a sto punto non voglio essere scortese e contraccambio anche se sinceramente stavo bene anche senza visto che me lo spinge in gola fino a soffocarmi!  Riprendiamo l'amore etero in tutte le sue varianti fra saltuarie soste per una sigaretta, una bevanda dissetante ed un passaggio alla toilette per togliere il sudore e pure tracce di merda, visto che inculiamo  più che scopiamo.  Riprendiamo con io che inculo Tea e poco dopo l'altro mi bussa in silenzio alla spalla facendomi cenno che è il suo turno. Sfilo il mio cazzo dal culo e subito ce lo infila lui urlando come un ossesso: sei una troia, dillo che ti piace un sacco troia! Tea sta al gioco e replica: hai un bel cazzo, infilarmi anche le palle, fammi godereee. Alla fine Lucio sborra copiosamente in bocca  a Maura mentre le due femmine focose hanno avuto orgasmi multipli in continuazione. Si è fatto tardi, siamo sudati fradici e capisco che è arrivata l'ora del mia eiaculazione. Dico ad entrambe: vorrei vivere un'altra mia fantasia da decenni e cioè un pompino fatto insieme da entrambe e poi venire prima scopando una e poi l'altra.  Entrambe acconsentono immediatamente e mentre io sono in piedi loro si mettono in ginocchio sul letto  e con le bocche alla sinistra e destra del Pippo mio. Cominciano prima a slimonarsi complici e poi con le lingue saettanti ad avvolgere l'asta, le palle fino a spingerselo fino in gola. Si mettono infine sempre in ginocchio alla pecorina così che mi trovo il bel panorama di due culi affiancati, uno alquanto in carne e l'altro magrolino e più aggraziato e solido. Comincio a scopare la figona di Maura stringendo forte i seni abbondanti e mentre sta venendo passo alla fighetta di Tea e finalmente con pochi colpi decisi sborro anche l'anima e continuo a pompare finché non vedo il mio sperma fuoriuscire. Ci concediamo il meritato riposo qualche minuto scambiandoci tenere coccole, appagati e soddisfatti di avere vissuto il nostro primo ed ultimo incontro con una coppia. Dopodiché Tea ha voluto provare con i bull,  con il sottoscritto a volte come attore coprotagonista ed a volte come cuck.  


Ma questa è un'altra storia...

Visualizzazioni: 5 022 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Tag: Amatoriale