L'avevo conosciuta in un privè in un comune vicino al mio, era una ragazza di 22 anni, io all'epoca ne avevo 32. Una ragazza rumena, si faceva chiamare Sara. La sera che l'ho incontrata nel locale era "vestita" semplicemente con un tanga bianco. Bruna, fisico rotondo, gran culo, ottava di tette. Mi ha offerto uno spettacolino privato all'interno di una delle stanze del prive, ovviamente niente sesso ma le piaceva essere toccata. Le chiesi il numero privato e dopo mille raccomandazioni mi fece scivolare un foglietto col suo cellulare. Ci lasciammo poco dopo.... lei eccitata e io col cazzo in tiro. Il giorno dopo la richiamai e ci mettemmo d'accordo. La passai a prendere si presentò vestita con un cappottino bianco, calze a rete e tacchi alti. Appena entrata in macchina sbottonò il cappotto.......sotto completamente nuda. 


Ci allontaniamo dal centro abitato verso la montagna, lei durante il tragitto con una mano dentro la sua fica e l'altra sul mio cazzo..... ero eccitatissimo. 


Ci fermiano in un boschetto, scendiamo, era primavera ma faceva caldo. 


Mi appoggio alla macchina e lei si da subito da fare, tutta nuda si inginocchia e comincia a lavorarmi il cazzo.... una pompa. Sentivo la sua bocca tirare come se fosse assetata. Volevo di più..... volevo scoparla.... non feci in tempo a dirglielo che le sborrai in faccia.... lei sorrise si ripulì il viso e mi disse di indossare il preservativo. 


Entrammo in macchina, dietro, la volevo sopra di me, volevo mordere le sue tette mentre mi scopava. 


Si muoveva con esperienza, lentamente, gustandosi ogni centimetro di cazzo. 


Mi chiese di non arrivare, "ti voglio nel culo" mi disse e io ubbidii, ero un bimbo alle prime armi......la girai in un attimo e le lubrifico il buco......entrai con tre dita..... le tremò..... avvicino la cappella al culo e lo spingo dentro con forza.... quasi a farla male..... le grida mi chiama stronzo..... io le rispondo che così si usa con una puttana come lei..... e iniziai a sbatterla forte..... le sue tette ballavano al ritmo dei miei colpi.... quel gran culo era molto capiente, caldo...... andai anvanti per circa cinque minuti.... alla fine mi urla di arrivare, le brucia il culo, sfilo il cazzo, sputo in quel buco ormai largo e rosso e ci sbatto di nuovo il cazzo dentro per altri 2 minuti circa. Lei di agita dal dolore misto a piacere e mi urla di sborrarle in faccia.... voleva bere la puttana. Mi tolgo e mezzo esausto mi stendo sul sedile. Lei gira mi guarda e si abbassa sul mio cazzo a succhiare di nuovo... Sento che sto per arrivare di nuovo..... Mi lecca le palle, risale sul cazzo e lo ingoia tutto.... Sborro le dico e lei col cazzo tutto in gola ingoia tutto d'un fiato senza paura. Cazzo che scopata. Purtroppo non l'ho rivista più. 


PS. è una storia vera non inventata. Dopo questa ce ne sono state altre, tra puttane, donne sposate e fidanzate insoddisfatte.... A presto alla prossima.... 


RDN80

Visualizzazioni: 3 757 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Confessioni