Mio figlio finiti gli esami si doveva laureare, così prima della laurea nell'ultimo periodo di agosto tornò a casa per rilassarsi un po , visto che la laurea era prevista per fine settembre. 
Ovviamente,  ci faceva piacere riaverlo a casa,  e rivivere tutte le vecchie abitudini. 
Una , in particolare,  riunirsi con i suoi amici della band  per suonare al piano terra .
4 ,5 ragazzi tra i 26 28 anni più o meno. 
Il primo pomeriggio che vennero , li feci entrare , era agosto , non lo feci con malizia , era davvero caldo avevo un vestitino estivo,  non chissà quanto corto o scabroso , si sedettero in cucina , servii loro bibite fresche , 2 chiacchiere , scesero di nuovo per aspettare mio figlio. 
Uno di loro lascio il cappellino , aprii il citofono per avvertirli , ma appena tirai su il citofono li sentii parlare , " mamma mia ragazzi ma che faccia da compianta ha??"
" ma hai visto che piedi ...chissà che seghe"
" se tu pensi ai piedi , con quel panettone di culo che ha, da sfondarla..." rimasi sconvolta,  quei porci mi stavano apostrofando in ogni modo...amici di mio figlio ...curiosa continuai ad ascoltare  
"Raga questa fa certi pompini ...c'è l'ha scritto in faccia..."  "ahahahah ma ci vogliono 2 3 cazzi per farla contenta "...
Quei porci finirono col farmi eccitare...sentire quei commenti mi eccitava da morire , sapere cosa pensavano di me realmente...poi sentii la voce di mio figlio e ovviamente iniziarono a cambiare discorso.
Quei commenti mi passavano e ripassavano nel cervello...pensai che mi sarei divertita un po a giocare con loro ...
 Due giorni dopo eccoli di nuovo , li sentii arrivare , ma caricarono gli attrezzi e li vidi andar via.
Dopo mezz'ora vidi tornare la macchina di mio figlio, ero in bagno ad asciugarmi i capelli dopo la doccia , sentii la porta di casa aprirsi , spensi il phon misi l'asciugamano addosso e andai a vedere cosa servisse a mio figlio....passai in sala 
" signora sono Michele sto smontando le casse " , "a ma non sei Daniele..." si girò verso di me e lo vidi squadrarmi , l'asciugamano arrivava a malapena a metà coscia,  poi ero nuda sotto..." ah ciao Michele fai pure..." cercai di coprirmi , ripensai ai commenti,  chissà cosa avrebbe raccontato agli amici...dopo avermi vista mezza nuda ...chissà cosa avrebbero detto...mmm la cosa mi stuzzicava ...mi avvicinai a lui per farmi vedere bene " mentre finisci metto qualcosa che sono nuda ahahahah....poi ti preparo un caffè " rimase con lo sguardo sulle tette strizzate dall'asciugamano...tornai in camera misi un vestitino abbastanza corto , sotto solo un tanga lasciando libere le tette .
Lo trovai in sala seduto , gli portai il caffè iniziammo a parlare del più e del meno,  mi sedetti davanti a lui su una sedia più alta offrendogli tutto il panorama sulle mie cosce offerto dal vestitino che da seduta risaliva , mi eccitava mostrarmi ...mi eccitava sapere che il porco avrebbe parlato di me con i suoi amici porci...
Un pomeriggio tornai dal mare loro erano tutti intenti a suonare ...sali a casa mi tolsi il vestito da mare rimanendo in costume,  mi accorsi che la biancheria era ancora a stendere su al terzo piano...non ci feci neanche caso uscì in costume e salii mi incamminai su per le scale quando sentii delle voci venire dal basso , in poco tempo me li ritrovai sulle scale...." ciao ragazzi.."
" salve signora dovremmo prendere la prolunga " eravamo sul pianerottolo...
" a si certo è sopra " dissi ingenuamente...invitandoli a seguirmi...già su per le scale in costume e loro dietro...realizzai che praticamente gli stavo piazzando il culo in faccia...iniziai a salire ..ero imbarazzata ma eccitata... mmm salimmo sul terzo piano indicai loro dov'era la prolunga e riscesero...
Era molto eccitata chissà cosa avrebbero raccontato agli amici  .


 


 

Visualizzazioni: 25 857 Aggiunto: 3 anni fa Utente: