...il negro tu lo conosci già ?


Mmmmmmm tesoro vai subito al dunque, ti adoro; forse.


Come forse ? Sei proprio una puttana; lo conosci oppure no ?


Credo di si, questa settimana quando in ufficio si è rotta la macchinetta del caffè Davide ha chiamato il nuovo centro assistenza e questi hanno mandato un tecnico negro, jamaicanico, con un fisco mozzafiato e in mezzo alle gambe mi sembrava di avergli visto un pacco pazzesco; la mia figa ha iniziato a bagnarsi e nel giro di 5 minuti ero un lago così gli ho lanciato quello sguardo da puttana che conosco molto bene indicandogli l’ufficio di Davide che ero sicura avrebbe capito subito; infatti una volta dentro Davide mi ha guardata e ha ghignato. Il negro, Jamal, era un pò imbarazzato e non capiva ma quando mi sono appoggiata alla scrivania di Davide, mi sono alzata la minigonna e sotto, lo sai amore, io non porto nulla allora ha iniziato a capire che volevo una monta da uno stallone negro e uno bianco. Davide mi ha tastato il culo e infilato subito un dito dentro la figa, quando si è accorto che ero una pozzanghera di umori mi ha ordinato di inginocchiarmi davanti a Jamal e uscirli il pacco dalla zip. Da brava cagnolina obbediente ho eseguito e accovacciata a quattro zampe mi sono diretta verso il pacco del negro, ho abbassato la zip di ferro su dei jeans blu larghi a vita bassa e ho tirato fuori il bastone di comando più grosso e duro che io abbia mai visto. Tu lo sai amore che io amo il cazzo grosso, anche se molte donne lo preferiscono medio io no, io godo veramente come piace a me se sono presa da un vero maschio alfa col cazzo da riproduttore. Godo se vengo sfondata e trattata per quello che sono e cioè una sgualdrina affamata di cazzo. Non ho resistito e gli ho subito preso il cazzo in bocca. Che buono il suo sapore, gli ho appoggiato la parte inferiore della lingua sopra la cappella e l’ho tenuta lì per qualche minuto; con le mani gli accarezzavo i coglioni penzolanti e nel frattempo Davide mi sgrillettava il clitoride e infilava, alternando figa e culo, due dita dentro. E’ un maiale il mio capo. Io non capivo un cazzo tesoro, stringevo le palle grosse e cercavo di prendere il bastone tutto in gola ma non sono abituata a quei calibri per cui facevo fatica. Dalla punta della sua cappella gli usciva già della sborrettina e il suo sapore era paradisiaco. Non capivo nulla, ho iniziato a pompare da vera pompinara quale sono e in un attimo quella manica a vento è diventata un bastone duro e largo che puntava a mezzogiorno. Fantastico amore mio, il cazzo di Jamal è immenso è fatto proprio per i mie buchi. Mentre con una mano gli sorreggevo i coglioni con l’altra lo segavo e con la bocca pompavo; avevo i bordi delle labbra pieni di saliva e sbrodolavo.
Amore che eccitante che sei; ho il cazzetto durissimo posso menarmelo mentre mi racconti di Jamal?


Si cucciolo;


Davide ti ha scopata mentre succhiavi il cazzo di Jamal ?


Eccome, mi ha preparato sia la figa che il culo per bene; Davide, tu lo sai, è possente, il suo cazzo imperiale mi trafigge come se la mia figa fosse di burro caldo; mentre con la bocca pompavo Jamal lui iniziava a scoparmi forte forte tant’è che ho tirato degli urletti forti. È stato bello e appagante. Davide allora mi ha ordinato di appoggiarmi sopra la scrivania esponendo il culo verso la porta e a Jamal di prepararsi a penetrarmi. Contentissimo di scoparsi questa puttana bianca entrambi abbiamo eseguito gli ordini del capo. Ma ha lacerata. Prima mi ha preso per la figa che per fortuna era fradicia altrimenti me l’avrebbe strappata. È penetrato dentro senza preoccuparsi di farmi male e questo mi ha eccitata ancora di più poi mi ha scopata forte subito… come un animale che sente l’odore della femmina in calore. Che scopata amore mio, ti ho pensato molto sai, avrei voluto tanto che ci fossi anche tu lì a guardarci godere; mentre Jamal mi sbatteva violentemente il mio capo è salito sopra la scrivania e mi ha messo il cazzo in bocca.Ha sborrato subito, aveva una carica, e non lo ha mai tirato fuori. Buonissima amore, mi ha farcita per bene. Il porco di Davide poi ha chiamato la sua segretaria mentre Jamal mi scopava, avevo le tette ballonzolanti da tanto che mi sbatteva e mi teneva la bocca con la mano per non farmi urlare, quando è entrata Michelle c’è rimasta un pò nel vedermi scopata dal negro ma ha sorriso; Davide gli ha detto che doveva guardarmi mentre godevo perché di solito sono abituata ad essere guardata da mio marito il cornuto ma visto che non c’eri ha pensato che anche una donna potesse andare bene. Michelle si è seduta e mi ha scattato qualche foto con il suo cellulare… io non gliel’ho impedito… anche se quelle foto circolassero fra i miei colleghi non potrebbe farmi altro che piacere. Jamal si è svuotato tutto dentro di me. Quanta amore mio. Un fiume di sborra calda tutta dentro il mio ventre. È in quel momento lì che ero pentita di prendere la pillola perché mi sarebbe panciuta restare gravida. Davide a quel punto mi ha ordinato di tapparmi la figa mettendomi le mutandine e di finire di pulire il cazzo di Jamal. Ho eseguito. Michelle mi ha fotografata anche mentre pulivo la cappella… mi sentivo proprio una puttana assetata di cazzo. Poi ci siamo rivestiti e abbiamo continuato le nostre cose.


Gabriella, amore mio, ma scusa perché non mi hai detto nulla ?! Quando’è successo cucciola?


Tesoro, prima hai succhiato il mio dito… non hai sentito nessun sapore particolare ? 


Mmmm si ho assaggiato il sapore dei tuoi umore e… un momento… apri le gambe tesoro ti prego… oddio… È una scopata successa oggi pomeriggio, amore mio, e quella che ti sta uscendo dalla figa non sono i tuoi ma la sborra di Jamal;


Bravo cucciolo; adesso serviti il pasto. Puliscimi la figa e dopo faremo l’amore. 


Siiiii amore mio grazie grazie; non vedo l’ora di assaggiare la sborra del negro che se vuoi possiamo invitare con noi nella SPA, che ne dici?


Leccami via la sborra del mio toro e taci. Dai cornuto fai il tuo dovere di marito.


 


*******



Scrivo racconti su commissione personalizzati sulla prorpia moglie;
maxfoxcuck@gmail.com



 

Visualizzazioni: 5 990 Aggiunto: 3 anni fa Utente: