Tutto ha inizio quando ho cambiato commercialista e son rimasto affascinato dal fatto che nello studio c’era una graziosa ragioniera che mi ha subito interessato. Siccome la mia azienda è piuttosto importante ed per lo studio sarei stato un ottimo cliente, ho preteso che a seguire la mia situazione fosse quella ragioniera intravista il primo giorno. Il commercialista si è offerto di farmi seguire da un suo collaboratore ma ho ribadito che i contatti li dovevo avere solo con la ragioniera e,dato che non voleva perdermi come cliente accettò. Alla fine del mese con la chiusura delle scritture viene nel mio ufficio la graziosa ragioniera dello studio commercialista per il ritiro e la compilazione di alcune fatture. Rossana, così si chiama la ragioniera, è una donna molto affidabile e capace nel suo lavoro ma anche una donna non bellissima ma che ha qualcosa che attira. Entra nella mia stanza Lucio, il mio socio, che non può far meno di notarla, ma ci dedichiamo al lavoro. Visto che ormai i son fatte le 13, decidiamo di andare a pranzo e così invitiamo anche Rossana che dopo qualche tentennamento accetta, perché così si guadagna tempo
Pausa pranzo decidiamo di non andare alla solita tavola calda… ma facendo alcuni km in più raggiungiamo quel localino verso la collina con la saletta defilata dove siamo stati qualche volta con clienti importanti per definire qualche lavoro. Arriviamo al ristorante ci dirigiamo verso il tavolo in fondo… per stare tranquilli e magari instaurare un discorsetto… intimo, al cameriere diciamo di portarci qualcosina di leggero… antipastino con prosciutto crudo insalatina mista ed un frizzantino freddo anche se la signora dice che lei il vino non lo regge per nulla… Immediatamente tra me e Lucio scorre uno sguardo di intesa!!! Dobbiamo brindare alla nostra conoscenza, alla collaborazione che d’ora in poi ci sarà tra di noi… chiederemo al suo Boss di mandare sempre lei per il controllo mensile, lei sorride compiaciuta e beve. Immediatamente si nota subito che il vino non lo regge… diventa immediatamente rossa in viso, ma principalmente il vino le scioglie la lingua… diventa immediatamente loquace… ride… si vede che si sente un po’ su di giri… con uno sguardo d’intesa versiamo ancora il vino lei beve con noi… e ci accorgiamo subito che ormai è in nostra balia…
Mentre pranzavamo, approfittando della sua sobrietà li chiesi della sua vita privata. Ci disse che era sposata da 12 anni, aveva un figlio di 10 anni, amava suo marito e non lo aveva mai tradito da sposata, non nascondendoci che aveva avuto qualche storia in precedenza. I discorsi si facevano sempre più intraprendenti mentre continuavamo a pranzare e brindare sorseggiando vino. Io e il mio amico, non vedevamo l’ora di finire il pranzo complici delle nostre intenzioni.

Visualizzazioni: 11 633 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Tradimenti
Tag: Pugliesi