Queste avventure che avevo vissuto mi eccitavano sempre più...più ne vivevo più mi piaceva tirarmici dentro.
Vi ricordate di quel bel ragazzotto che al mercato mi riempì di complimenti...beh decisi che sarei tornata da lui per vedere fino a che punto si sarebbe spinto .
Quella mattina mio marito era a lavoro, cosi potei osare un po'...misi un vestitino estivo svolazzante, così da mostrare le gambe abbronzate una scollatura non esagerata, i capelli belli mossi voluminosi con un rossetto un filo più appariscente del normale , indossai un tanga nero con reggiseno abbinato...scelsi le zeppe più alte .
Arrivai e lo trovai nel solito posto , " buongiorno signora...." intanto fece il giro della bancarella e venne vicino a me " buongiorno " gli risposi...frugavo tra i panni ....non sapevo neanch'io cosa cercare ..." signora ho io un vestitino che su di lei sarebbe la fine del mondo!! Così facciamo vedere anche ste belle cosce !"
Prese un vestitino dal mucchio..." perché non lo prova.." " si è carino...perché no..."
" mi segua mi segua " mi porto sul retro apri il retro del grosso furgone dentro cera uno specchio enorme, nel mentre guardavo il vestitino, era veramente corto..
" prego salga " ...salii entrai " adesso chiudo appena è pronta mi chiama .."
Sfilai il mio e lo indossai .. quasi osceno davvero era un rasofiga , poi elasticizzato era aderente, il culo sembrava potesse fuoriuscire da un un'attimo all'altro, sulle tette era stretto con una bella scollatura...però non sfiguravo affatto...mi guardavo soddisfatta...osceno ma figa...il Tizio aprì la porta ed entrò senza chiedere...chiuse la porta ...
" che sventola signora..." mi fissava e intanto lo vedevo sistemarsi il pacco ...
" grazie..." si avvicinò da dietro " adesso signora c'è un problema " si attaccò a me da dietro .." sentite che avete combinato "
Mi prese la mano e la portò sul pacco...era già duro , in tiro che sporgeva dalla tuta..lo sentivo benissimo...non dissi nulla...incoraggiato mi afferrò le tette massaggiandole ...mmm , pensavo tra me e me , si cazzo prendimi, " togliamolo questo " mi sfilo il vestitino...rimasi in tanga e le tette mezze di fuori dal reggiseno...si fiondò sulle tette , baciando stringendole , leccava i capezzoli ...poi prese una vecchia sedia ripiegata e mi fece sedere...tirò fuori una bella asta ...abbastanza lungo ben depilato..."dai fammi vedere che sai fare ..." sorrisi ...senza dire nulla ne feci un boccone...cercai di arrivare fino in fondo...tutto depilato profumato pulito in tiro ..." si na grande bucchinara...ciuccia che se ciucci bene ti fotto " ...mmm mi faceva sentire troia...affondavo poi leccavo la cappella poi di nuovo giù...tutto in bocca ...mi fece alzare ..in piedi passo dietro di me infilo il cazzo tra le mie cosce da dietro...lo sentivo scorrere sotto la figa ...sentivo quanto era duro ...lo volevo ...lo volevo tutto e dentro....mi mise a 90 sulla sedia...ero con entrambe le ginocchia sulla sedia mi reggevo sullo schienale con le mani...piazzo la sua faccia tra le mie chiappe , sembrava volesse mangiarmi...la sua lingua impazzita alternava nel leccare figa e culo...ero letteralmente fradicia..impazzivo di piacere...non c'è la facevo più..." damneloooo" dissi con una voce da cagnolina..." vuoi il cazzo eh.." continuava a leccarmi " grande zoccola vuoi il cazzo "
Si rimise dritto in piedi...comincio a sbattermi, un bel ritmo..dovevo reggermi bene...la sedia ballava " senti che cazzo eh ...lo senti il cazzo " mi ripeteva accelerando il ritmo..mi sentivo completamente aperta , sfondata...era quasi doloroso...fino in fondo ...ma mi mandava fuori di testa ..." dai zoccola che devo tornare alla bancarella " mi fece sedere di nuovo piantandomi , senza andare per il sottile , l'uccello in gola ...mi teneva dalla testa scopandomi la bocca...era di marmo , bollente , lo sentii fremere e un getto caldo e denso mi riempì la bocca ..scaricò tre getti ...non mi tirai indietro...cosi evitai anche di sporcarmi...
Visualizzazioni: 7 214 Aggiunto: 3 anni fa Utente: