Ciaooooo, come butta oggi raga?
Il mio bar, la mia barista(Romena,25 anni,un culetto che nemmeno a disegnarlo verrebbe così perfetto)
Ciao Ray ti faccio il caffè? Si grazie...mi guardo intorno e vedo una ragazza sui 30 anni seduta ad uno sei tavolini, ha i capelli rossi, lunghi e lisci,arrivano sulle spalle, truccata di verde(bell'abbinamento) con un filo di matita che le ingrandisce gli occhi ancora di più, il rimmel che dosato le fa le ciglia perfette, intravedo una camicetta bianca, aperta un po ma è seduta e anche se molto bella non le do importanza e inizio a ridere di stronzate con il proprietario e la barista amica mia...entrano svariati clienti e noi ridevamo(come mio solito) di tutto ciò che ci dicevamo, qualche cliente prende parte per un po, ma come al solito l'ultima stronzata x zittirli è sempre mia...
La ragazza che stava al tavolino intanto si avvicina alla cassa e chiede il conto(amo le sorprese) e il barista le dice mentre sono sull'uscio ad accendermi una sigaretta che è tutto pagato da "Quel signore là..."
Farfuglia qualcosa ed esce avvicinandosi a me, mi accorgo solo ora che la camicia larga bianca su quella gonna nera compre il pancino d'una donna in gravidanza,/quasi mi vergogno del mio atto da play boy) mi dice quando arriva ai tavolini dove sto fumando...Grazie, fai sempre così con le ragazze?
Or mai ci sono dentro e mi comporto come sempre...No, solo con quelle carine come te...sorride, indica la sedia e mi chiede...Posso? Certo, anzi, mi fa piacere, io sono Ray...piacere Stella...mi scappa una risata dolce....Vedi...sei una stella lo sapevo...ride anche lei, mi dice...sei simpatico...rispondo solo?
Solo simpatico? Sorride ancora...Non sei di zona le dico, no risponde...
Devo fare delle analisi, ma non so dov'è l'ospedale...La guardo...dagli occhi alla labbra, il mio sguardo serio che entra dentro, poi la camicetta aperta(non c'è in me malizia da porco, ma dolcezza) guardo il pancino...e rispondo...
Se ti fidi ti accompagno io Stella, il mio sguardo la mette quasi a disagio, ma risponde dura, con sfida da donna che sa...Paura? E di cosa? Mi mangi tutta?
Ridiamo piano mentre non stacchiamo gli occhi l'uno dall'altro in quella sottile sfida che nessuno dei due vuol perdere...Chissà...potrebbe capitare che mentre andiamo all'ospedale si ferma la macchina...e lei...Wowww, che paura, il Lupo e io sono sola...il suo sguardo si fa duro, come dire...Non ho paura tesoro...mi alzo, urlo al barista....ci vediamo dopo, non pago che non ho paura di nessunooooo, lui ride e dice...vabbè, fai così(sa che come sempre pagherò dopo)
Mi avvio all'auto e schiaccio il telecomando che apre gli specchietti...sento lei che dice, Wowww, bel giocattolo, sorrido e le apro la portiera, si mette tra me e lo sportello e con la calma della donna in gravidanza si inizia a sedere abbassandosi piano piano...quanti mesi sei chiedo, 7 risponde, inizio a non poterne più...Ahahah faccio io, chissà cosa si prova, lei sorride e gli si illumina il viso...E' fantastico, una sensazione che non si può descrivere...non mi accorgo che la sto aiutando accarezzandole la testa con dolcezza mentre le dico...Che bello, poi ti rende così bella,hai una luce dentro che attira chiunque, sei davvero molto bella sai?...
Stella mi guarda, e risponde mentre mi accomodo sul mio sedile e chiudo la portiera, Non la pensava così suo padre, non gliene frega niente, ma tanto non vale niente, sarebbe aver un problema in più...
Metto in moto e parto, la gonna di Stella sedendosi si è sollevata, scopre due cosce(ma non troppo) davvero belle, lisce, quelle cosciotte piene di chi sta bene, la osservo...lei se ne accorge e mi guarda, senza vergogna le dico...
Sei davvero una gran bella donna sai piccola? Mi guarda, mi penetra con gli occhi, cerca di capire, cosa non so... Poi mi dice, anche tu non sei male, e sorride...sorride e mi dice...si, sei un bell'uomo...Dicendolo mi accarezza i capelli...resto sconcertato, mi piace,quella sua dolcezza,mi accarezza mentre mi guarda come a immaginare chissà cosa...le chiedo Cosa pensi, sei pensierosa...toglie la mano dalla mia nuca, e girandosi con il corpo goffamente dalla mia parte mi dice...Penso che...Non mi capitava da tempo...Cosa le dico, ...Penso che mi dai una certa scossa con il tuo modo di fare...sono attratta da te, ecco si...sono attratta da te, dal tuo esser sicuro,virile,gentile ma maschio...le pizzico le labbra, poi me le porto a baciarle le dita con cui lo sfiorata...le bacio e le dico...sei bellissima, sei davvero una donna meravigliosa...gli occhi le sorridono mentre parcheggio, le dico...aspetto qua o vuoi che entro? Lei mi risponde, ci speravo, ci speravo che venissi con me...mi sento più sicura con te...Si accostò alle mie labbra, sentivo il suo caldo respiro...mise la mano dietro la mia nuca di nuovo e mi tirò a se baciandomi...
MI bacio, prima dolcemente, poi aprì le labbra cercando la mia lingua, il suo respiro era come se mi ubriacasse, mi baciava piano, dolcemente,come se volesse fermare il tempo...e con la lingua mi possedeva, mi prendeva, sapeva di amore quel bacio...le toccai un seno, lei me lo lasciò fare...le accarezzavo piano i seni e la baciavo dolcemente come faceva lei, con passione, eravamo in un bacio che sembrava stessimo facendo l'amore, che bello, mi mise una mano sulla mia, stringendosi un seno con la mia mano sotto...e staccandosi mi guardò dicendo....sei dolcissimo, mi fai impazzire, ma sarai impegnato...
Le risposi...Si, ma il tempo si trova con una donna come te, se ti accontenti...
Mi bacio, questa volta più selvaggiamente...sussurrandomi....io voglio te, non voglio sposarti, voglio te, e so i miei limiti....(continua)
Visualizzazioni: 2 329 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Tradimenti