Nonostante la presenza delle ragazze fuori la porta, Laura continuava il suo lavoro di bocca, spinta dalle mani di Mirco sempre più in profondità.
La saliva le colava dalla bocca, riusciva ad arrivare fino in fondo, si sentiva soffocare ogni volta che Mirco le teneva bloccata la testa con il suo membro, lo sentiva arrivargli in gola. Aveva preso il ritmo e la sua bocca scorreva sempre più veloce insalivando e bagnando il pacco. La fece alzare e la baciò con foga, sbattendola al muro, le mani di lui le afferrarono il seno, strizzandolo con forza, mentre sentiva la lingua esplorare ogni angolo della sua bocca. Si lasciò trasportare, ormai gli aveva dato carta bianca. Erano uno più arrapato di un altro, senza rendersi conto che il tempo stava passando, Mirco la prese per un braccio e la girò, Laura si appoggiò con le mani alla porta. “Ti prego fai piano” gli sussurrò con tono preoccupato. In un attimo si sentì penetrare dal cazzo di lui, TUNFFFF “ahh” emise un gemito, Mirco le tappò subito la bocca iniziando a spingere ogni cm dentro di lei. Laura sobbalzava in avanti, si sentiva dilatarsi e riempire tutta ad ogni colpo che affondava dentro di lei, le faceva male, era da molto che non lo faceva, e non era forse il luogo dove si sentisse maggiormente a proprio agio, ma più lui spingeva, più lei si sentiva bagnare, era tutto così strano, non ricordava neanche perché fosse lì dentro con lui, ma ormai era fuori controllo, desiderava quel cazzo ancora dentro, Mirco la stava scopando troppo bene, così bene che lei sentì l’orgasmo arrivare scuotendola tutta, si piegò cercando di mantenersi in equilibrio, lo guardò per capire le sue intenzioni, Mirco le fece l’occhiolino e la fece ancora una volta inginocchiare iniziando a segarsi di fonte il viso di lei. Le ordinò di aprire la bocca e Laura obbedì senza battere ciglio,osservava la mano di lui muoversi velocemente, sapeva cosa stava per accadere, le avrebbe schizzato ogni goccia del suo seme sul viso e in bocca e avrebbe dovuto ingoiare tutto senza indugio. Forse però diede tutto per scontato,perché Mirco non riuscì a raggiungere l’orgasmo, la loro insegnante era andati a cercarli, ed ora era proprio lì a bussare alla loro porta del bagno...
Continua… By Racconti.Erotci
Visualizzazioni: 2 250 Aggiunto: 3 anni fa Utente: