Ero sul divano con le sue foto stampate appoggiate sul tavolo ero eccitatissimo avrei voluto chiamarla e dirgli troietta parliamo fammi sborrare avevo innumerevoli fantasie su di lei accentuate dai video di giovani puttanella ukraine che avevo visto negli ultimi giorni mi massaggiavo le palle erano dure come quelle di un toro prima di montare la sua vacca.... il kazzo era durissimo .... non volevo venire subito volevo gustarmi questi momenti guardavo la sua foto era così sexy immaginavo solo di possederla poi guardavo quella con le sue amiche immaginavo un orgia con quelle giovani troie tutte da scopare e sborrare e far venire come quando si apre una bottiglia di champagne ero completamente andato mi stesi cominciai a menarmi forte avevo cappella viola tanto dalla voglia che avevo di sborrare non ci misi tanto skizzai a ripetizione gli schizzi da seduto si alazavano di una decina di centimetri o poi non so dirvi inondai le sue foto era un piacere idilliaco credetemi sborravo e sussurravo il suo nome era fantastico dopo qualche minuto di piacere e relax mi notai che la sborra era skizAta sul divano rimase una macchia bella grossa ma non ci badai feci una foto alle sue foto inondate di sborra e andai in bagno a pulirmi e lavarmi tornai mi rimisi al pc e finalmente c’era una troia online una porca che adora succhiare kazzi di nascosto dal marito così mi sparai un altro bel segone stavolta venni meno ma ne avevo bisogno la puttana si bagno tutta piscio e poi raggiunse il cornuto a letto che dormiva... il giorno dopo io e nastya ci messaggiamo ancora non potevo chiedergli di vederci perché ovviamente la zia non avrebbe acconsentito ma comunque continuavamo a messaggiarci anche se senza mai esagerare con la promessa che il venerdì ci saremmo visti lei mi mandava foto sue divertenti leggermente sensuali e io la sera mi segavo sborravo e fantasticavo ... gli inondavo di sborra ogni nuova foto dopo averle stampate e poi le fotografavo sempre ... finalmente arrivò il venerdì ora io uscivo alle 14 e rincasavo verso le 18,00 più o meno lei veniva verso le 15 e restava fino alle 17,30 allora per incontrarla dissi alla signora se poteva spostare di un paio di un oretta e lei acconsenti insomma solita procedura esco allenamento e torno non vedevo l’ora di rivedere nastya che ovviamente venne con la zia .... rientrai lei era in salone guardava tv la zia sistemava ci salutammo ( la zia qualcosa aveva capito) presi da bere stavolta non alcolico un po’ di snack etc lei era stupenda aveva camicetta e pantaloncino jeans capelli raccolti coda era magnifica aveva gambe stupende fianchi da sogno e sopratutto un culo e un seno tutto da sborrarci sopra e in mezzo ...mentre la zia puliva si avvicinò al divano e mi disse ma questa macchia cose caduto? Dissi io a no niente un po’ di latte anche se avrei dovuto dire ho sborrato la troia di tua nipote , lei disse ma profumo strano perché volevo capire cosa era per mettere qualche detersivo ... disse anche nastya ha sentito e non abbiamo capito , nastya mi guardò in modo malizioso lei un idea di cosa fosse forse l’aveva e mi fece un mezzo sorrisetto..... quando disse così mmmm lei aveva annusato la mia sborra non immaginate.... dissi vabe vado a cambiarmi andai di sopra e mi sparai un segone dovuto sia a sta cos che ovviamente ad aver visto nastya così sexy e eccitante.... riscesi e andarono via lei stavolta mi bacio sulla guancia erano giorni di pura eccitazione invitai una amica con qui scopo ogni tanto perché avevo bisogno della fica lei carina tettona belle forme e fa gran bocchini ingoia come se fosse miele .... cominciammo a scopare io sono un vero porco faccio tutto non vi dico lei ma chiudevo gli occhi e immaginavo fosse nastya era fantastico.... facemmo 69 pecorina un po’ tutto insomma venni due volte poi vidi che nastya mia aveva mandato messaggi e diceva la prossima volta stai attento con il latte e rideva io risposi con sorrisetto e occhiolino eravamo sul letto lei mi mandava foto e io presi la mia amica per la nuca e la misi a fare quello che gli riesce meglio dissi fammi venire ultima volta e poi andiamo lei fu fantastica sentivo le sue labbra che salivano e scendevano e con la lingua mi come dire massaggiava insomma dopo un po’ venni per la terza volta lei la tenne in bocca me la mostro stavolta era. Ianchissima come il latte davvero poi chiuse labbra e occhi e ingoio il prezioso nettare ... la baciai un po’ con la lingua poi ci risistemammo e la riaccompagnai ..... (continua)
Visualizzazioni: 4 866 Aggiunto: 5 anni fa Utente:
Categorie: Etero