Siamo in treno, seduti di fronte in un vagone semivuoto. Tu con una camicetta e gonnellina, io in jeans e polo. Fa caldo, ti sbottoni un paio di bottoni della camicetta mentre mi guardi maliziosamente. Alla fermata scendono altre persone...non rimane quasi nessuno in carrozza. Anche un altro paio di bottoni vanno via...ed ho un sussulto perché vedo che non hai reggiseno. Riesco a scorgere il profilo del tuo seno. La nudità dei tuoi seni sotto la stoffa fine mi eccita...lo noti perché comincia a tendersi la stoffa del mio jeans sopra la patta.
Allora cominci a stuzzicarmi con il piede: sale sulla mia gamba fino ad arrivare lì sul mio sesso. Hai levato la scarpa quindi con il piede nudo avverti la durezza del mio sesso. Continui a stuzzicarmi aprendo leggermente le gambe: scorgo il tuo intimo. Il dito che ti passavi sulle labbra ora lo porti sul tuo sesso, quasi ad indicarmelo. Te lo sfiori. Poi scosti un po' l'orlo di pizzo ed infili il dito dentro. Lo vedo sparire e poi riapparire umido, bagnato. Mentre te lo porti nuovamente alle labbra io comincio a trasalire...la pressione va a mille.
Non resisto più, ti prendo per mano e ci chiudiamo nel bagno del treno, strettissimo...siamo giocoforza stretti l'uno all'altro. Mi libero della maglietta mentre le tue mani frettolosamente mi slacciano la cinta ed il jeans ed abbassano la mutanda liberando il mio sesso dritto ed eccitato. Lo afferri con la mano e lo stringi nel tuo palmo sentendo il suo calore e le sue pulsazioni. Ti giro, ora ti cingo da dietro, ti bacio il collo passandoti la lingua e ti mordo l'orecchio mentre con le mani stringo i tuoi seni nudi e liberi, stringendo i capezzoli tra le dita facendoti sussultare.

Ti alzo la gonnellina e scosto un po' la tua mutandina. Passo la mia mano sul tuo sesso...sei bagnatissima. Infilo una, due dita nella tua fica per preparare la strada. Tu inarchi la schiena. Con la mano guido il mio cazzo dentro di te...entro facile per quanto sei bagnata. Fai un gridolino di piacere soffocato mordendoti le labbra. Con una mano ti afferro i capelli, con l'altra ti blocco i polsi mentre comincio a stantuffare il mio sesso dentro di te.
Aumento il ritmo, sento che stai godendo. Sto per venire e ti mordo una spalla per il piacere. Tiro rapidamente il cazzo via della tua fica e vengo tra le tue natiche...uno, due, tre fiotti caldi e cremosi sulla tua pelle liscia. Senti il seme che cola tra le tue natiche, mentre io ancora ansimo di piacere...
Visualizzazioni: 2 531 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Etero Tradimenti