Dopo una giornata di mare, ancora con il sale sulla pelle, stai nuda supina sul letto. Io esco dalla doccia, ancora bagnato...mi stendo su di te, ti copro. Senti il fresco della mia pella umida su tutto il tuo corpo. Non sono ancora eccitato e senti il mio sesso tra le tue natiche che rapidamente cresce e diventa duro e caldo.

Ti rigiro sul letto, ora sei distesa con le gambe leggermente aperte. Comincio a baciarti le gambe, risalendo...ora sono quasi sul tuo inguine, l'interno coscia, dove la pelle è più sensibile. Sfioro con le labbra e con la punta della lingua. Risalgo...ora sono davanti alla tua vagina. Sempre con la punta della lingua comincio a stuzzicare le tue labbra, inebriato dal profumo salmastre del tuo sesso. Comincio ad affondare la mia lingua dentro, sempre di più, assaporando il nettare che comincia a sgorgare. Con le dita mi aiuto, aprendomi la strada per leccare più in fondo. Poi stuzzico il clito, prima stringendolo tra le mie labbra, poi tra i denti, piano piano...ad ogni accenno di morso un brivido di piacere ti squote.

Ora sei pronta, anche il mio cazzo lo è...con la mano lo guido ad affondare in te, con un colpo netto. Spalanchi la bocca per un grido di piacere frammisto a dolore. Aspetto qualche istante dentro di te, poi comincio a muovermi...avanti ed indietro, dentro e fuori...colpi regolari ma profondi. Sento che stai godendo, lo sento dai tuoi gemiti, dalle tue mani che affondano le unghia nella mia schiena e dai suoni umidi della tua figa ogni volta che il mio pene le affonda dentro.

Aumento la frequenza dei colpi sempre più, finchè un orgasmo non ti squote tutta di brividi. Godi con un grido di piacere soffocato dal morso che mi dai sulla spalla.

Ora tocca a me godere...mi ritraggo e mi metto a cavalcioni su di te. Sollevi il busto ed ora la tua bocca è vicina al mio pene. Ti afferro la testa tra le mani e ti spingo il mio cazzo tra le tue labbra. Ora è nella tua bocca...senti il sapore della tua figa che ancora lo avvolge. Guido i movimenti della tua testa con le mie mani, affondo tutto il mio sesso nella tua gola...sulle prime forzando un pò...poi entra tutto. Continuo così a stantuffare nella tua bocca...ad ogni colpo il tuo naso tocca la mia pancia e senti le mie palle sbattere sul tuo mento.

Il mio piacere monta sempre più e vengo, inondando la tua bocca del mio seme. La prima sorsata la ingoi, il resto comincia a colarti dagli angoli della bocca ancora serrata attorno al mio cazzo. Ti guardo ed ammiro l'immagine di te ancora con il mio sesso tra le labbra ed i seni bagnati dal seme che vien giù. Non resisto e, tirato via il mio sesso, ti bacio condividendo così il mio sapore mentre con le mani accarezzo i tuoi seni spargendo il seme gocciolato come crema di bellezza.
Visualizzazioni: 961 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Etero