E' una storia vera, l'ho anche raccontata su un altro sociale son certa che stimolerò i vostri desideri, un pò mi fa vergogna, ma se ho avuto il coraggio di aprirmi è perchè ci troviamo in un forum ed è per me un modo di come sfogarmi.
Dopo che mi lasciai con mio marito (infatti sono separata), un sabato mattina mi ero decisa per scendere in un centro commerciale per comprare dei detersivi che mi mancavano in casa, buttando un occhio di qua e di la mi accostai al reparto profumeria per vedere dei prodotti per la rasatura creme, schiume, lozioni, prodotti per il trucco e lo strucco, prodotti destinati ad essere applicati sulle labbra, prodotti per la cura delle unghie e lacche per le stesse, insomma prodotti che adoro tanto particolarmente per il trucco e c'era un po di tutto a quella esposizione.
C'erano due donne anche loro a vedere quel banco erano più o meno della mia stessa età.
Involontariamente una delle due fa cadere dei prodotti creando un bel casino, davanti a loro non c'era nessun personale, cercai di rendermi utile e le aiutai, ma poi come si dice? Quando l'occasione ci fa diventare delle ladre, ma questo non da parte loro ma da parte mia, perchè feci sgusciare nella mia borsetta dei rossetti che se ben ricordo erano di marca e anche delle matite per tracciare sulle labbra. Le ragazze intanto si erano allontanate, io mi guardai intorno e come se nulla fosse continuai col carrellino a fare la spesa e nessuno mi diceva qualcosa, sembrava andasse tutto bene.
Finito di riempirmi il carrellino mi recai alle casse per pagare, la ragazza che era alla cassa mi fece il conticino e subito pagai. Mentre credevo che tutto andasse liscio, passando tra le colonnine dell'antitaccheggio, improvvisamente si sentì il suono di un bip assordante la signorina della cassa mi guardò e mi chiese se per caso per errore non avessi messo tutto sul banco, io, mi feci prendere dalle mie emotività e mi arrossii e non riuscivo a parlare bene creandomi dei sospetti, ad un certo punto arrivò un altra ragazza, evidentemente era sorvegliante e mi chiese se gentilmente potevo seguirla, era evidente che la cassiera aveva sospettato di me al che doveva essere stata lei a chiamare la sicurezza.
Seguii l'altra ragazza arrivammo in una specie di un enorme deposito dove vedevo soltanto dei containers di probabili confezioni di prodotti del centro commerciale, la ragazza mi invitò ad aprire la borsa e quando la aprii si rese conto dei prodotti che avevo rubato, si prese la patente e mi chiese di aspettarla, io volevo cogliere l'occasione di scappare ma ero impedita perchè la ragazza aveva i miei documenti. Dopo 10 minuti di attesa arriva la signorina e mi dice di presentarmi davanti al direttore, salgo sopra per riprendermi i documenti, pensavo forse per una volta soltanto che mi era capitato mi sarebbe stata abbozzata, entrai nello studio e vedo un uomo sui 45 al massimo 50'anni, grasso e tutto pelato vestito con una giacca che sembrasse non gli andasse bene, con una cravatta dismessa dal colletto della camicia, insomma era tutto rozzo e un pò sudaticcio.
"Signora ma si rende conto? Adesso stanno venendo quelli della polizia per venire ad arrestarla" "la prego" gli dicevo "non mi faccia del male se mia figlia sa di questa cosa vergognosa non mi perdonerebbe mai, inoltre non ho mai avuto a che fare con le autorità giudiziarie, la prego mi aiuti, non rovini la mia reputazione, se vuole le pago tutto", e lui mi rispose "lasci perdere signora, io posso anche aiutarla disdire il loro intervento a meno che lei mi paghi naturalmente" "e cosa dovrei fare?" chiesi, e lui "se mi fa un bel servizio orale io le prometto che telefono proprio adesso e dico che tutto è andata a posto". Io accettai ma quando gli chiesi i documenti lui disse che me li avrebbe dati soltanto dopo averlo pagato in natura, perchè temeva che una volta avuto i documenti me ne sarei scappata. Io dovetti accettare, lui chiuse la porta a chiave poi chiamò di nuovo il comando di polizia e come promise li mandò indietro facendo pensare ai poliziotti di esserci stato un malinteso, era tutto vero perchè sentivo dal microfono del telefono che quel maiale aveva davvero chiamato la polizia.
Abbassata la cornetta mi guardò e mi disse che avevo fatto la giusta scelta. Poi chiuse a chiave la porta. Volevo urlare ma le emozioni bloccavano le mie gambe, quel maiale mi mise le mani sulle tette e cominciava a palparmele cercavo di sgusciarmi dalle sue prese ma era troppo forte era alto circa 1,80 io sono 1,67, lo sentivo tutto sudato che avevo l'impressione che puzzasse anche, ma non saprei dire, non avevo idea di che odore emanasse, si slacciò i pantaloni e mi disse di succhiarglielo, seduto su una di quelle poltroncine da studio con le rotelline sotto, io mi inginocchiai e quando si abbassa quei mutandoni mi appare davanti un pisellone al di sopra dei 20cm, un asta tutta carnosa e piena di vene con una cappella tutta rosea, mi feci coraggio ed andai avanti per quasi più di 10 minuti gli tenni in bocca quel pesante pisellone. A dirvi la verità mi ero anche io eccitata perchè il cosone m piaceva molto, perchè sebbene lui fosse brutto ma aveva un pisellone da sballo, mi afferrava per i capelli e me lo spingeva quasi tutto in gola e quando lo guardavo negli occhi vidi che quel maiale più glie lo succhiavo più gli diventava duro ed enorme e in più emetteva gemiti come una bestia, fin quanto arrivò all'apice dell'eiaculazione, mi venne in bocca che io dovetti sputare tutto per terra. Quel maiale fu contento della mia prestazione orale che rideva delle mie capacità orali.
Avrei voluto denunciarlo ma pensandoci bene avrei causato uno scandalo per quelli delle mie parti che mi conoscevano.
Alla fine mi diede i documenti e quei rossetti che avevo rubato, non mi chiese di restituirglieli, mi disse soltanto che me le aveva regalati e non mi ha più da allora ricattata
Oggi attualmente vado ancora in quel supermercato insieme con mia figlia, ogni tanto vado a fare spese e come se nulla fosse mi saluta.
E' una storia vera, sarei contenta di ricevere le vostre risposte da voi maschi, al posto di quel maiale come vi sareste comportati? e voi amiche al mio posto cosa avreste fatto dopo essere stata ricattata?
RISPONDETEMI GRAZIE
Visualizzazioni: 50 636 Aggiunto: 6 anni fa Utente:
Categorie: Etero