Racconto vero...

Salve mi chiamo giacomo e ho 27 anni vi voglio raccontare un episodio molto esemplificativo della mia infanzia che accadde quando avevo 16 anni.

Mia madre è sempre stata molto libertina in termini di sessualità. Io l' ho sempre vista nuda mente si faceva la doccia o si radeva l' inguine d' estate e lei ha preteso lo stesso da me anche se sono molto più pudico di lei, per esempio ha monitorato l avanzamento del mio sviluppo con attenzione, visto che è stato un po tardivo, e siccome noi frequentavamo la spiaggia libera lei fino ai 15 anni non mi metteva il costume per stare in spiaggia perché diceva che i bambini non hanno bisogno e almeno non mi rimaneva il segno, mi metteva la crema solare sui genitali e sul sedere ogni 2 ore perché una scottatura li sotto non ve la auguro e quando avevo un accenno di erezione mi prendeva in giro bonariamente perché per lei non era nulla di scandaloso...
Questo solo per introdurre il contesto...

Lei è bionda alta uno e 74, ha il pube pelosissimo, con le tette piccole e sode, il culone un po cellulitico e le coscie grosse.
In particolare la sua stanza da letto è confinante con la mia e e la sera l' ho sentita spesso scopare con il suo compagno, ha sempre ansimato molto forte anche d estate con le porte tutte aperte. comunque non era difficile capire quando scopava perché nel cassetto accanto al letto il giorno dopo trovavo sempre i preservativi usati e legati del suo compagno che si dimenticava di buttare, e al sudicio trovavo i suoi perizomi tutti sporchi dei suoi umori.
Il bello è venuto quando a 44 anni decise di rimanere incinta.
Siccome vista l'età era molto difficile concepire fece delle cure ormonali e monitorava il periodo fertile e quando era in ovulazione, cosa che sbandierava ai 4 venti faceva l amore con il suo compagno almeno tre volte al giorno per aumentare le possibilità, e lui stesso si lamentava perché non ce la faceva a stare dietro ai ritmi di mia madre ed era distrutto. Io quindi in quei giorni ero attento e facevo di tutto per beccarla, senza farmi accorgere.
In particolare la sera andavo a letto presto e fingevo di addormentarmi sperando che dopo cena ci desse dentro, la maggior parte delle volte mi addormentavo, ma una sera ho sentito i rumori inconfondibili del letto e ho trovato il compagno di mia madre le la montava alla pecorina, fino a venirle dentro, però era buoi e vidi pochissimo.
Il giorno dopo casualmente bel primo pomeriggio scesi nel seminterrato dove il compagno di mia madre ha lo studio perché dovevo chiedergli una cosa e li trovai che lui era seduto sul divano con i jeans alle caviglie e lei gli stava sopra e mi dava le spalle, avevo la visione perfetta del suo culone mentre andava in su e giù sopra il cazzo del mio patrigno, ansimava molto forte e gli diceva:
“resisti, aspetta ancora, mi manca poco, sto per venire" e poi mugolava
Allora il suo compagno le diceva di fare piano che potevo sentire, e lei
“chi cazzo se ne frega è troppo bello, meglio se vede e impara qualcosa, invece che farsi le seghe, fammi godere, scopami come le bestie"
Al che il mio patrigno la ribaltó sul divano e prese a scoparla con forza rimanendo in piedi con lei a gambe alzate, a quel punto entrambi ebbero l orgasmo e lei le ricadde addosso.
Io corsi in camera mia a masturbarlo ripensando a quella scena.

Poi 2 anni dopo lei rimase incinta un altra volta, ma senza volerlo, fu un bello shock per tutta la famiglia ma poi fu ben accetto, macerto rimanere incinta per sbaglio a 46 anni vuol dire che ancora non hai capito nulla sulla contraccezione...


Saluti
Visualizzazioni: 5 359 Aggiunto: 3 anni fa Utente: