Sono 4 anni che con sommo piacere la mia compagna mi rende cornuto però il piacere che lo facesse non andando al privè o con contatti su siti era grande. Mi è sempre piaciuto che lei venisse intrigata, abbordata in situazioni diciamo casuali e quindi tramite un sito mi sono accordato con un singolo poco piu che trentenne affinchè provasse un approccio al cinema. Cosi una sera che avevamo deciso di andare al cinema ho prenotato i posti dando al ragazzo i numeri della fila in modo tale che pure lui potesse prenotare di fianco a noi sapendo dove io mi sarei seduto.
É una limpida sera di inizio estate, lei in gonna e senza calze ci avviamo tranquilli per la multisala.
Accomodatici sulle nostre poltroncine cominciamo a guardare gli spot pre proiezione, quando il ragazzo con naturalezza le si siede accanto. lasciando l'unico posto vuoto sulla sua destra della fila che difficilmente sarebbe stato occupato. Inizia il film e rimango in attesa degli sviluppi. dopo un po la vedo muoversi sul sedile e mi dice sottovoce che il ragazzo la stava toccando. gli ho detto che forse l ha fatto per sbaglio. Passano una decina di minuti di proiezione, e ad un certo punto il ragazzo fa scivolare il dorso della sua mano vicino la coscia parzialmente scoperta di Elena, che, accortasi del contatto, finse un movimento di assestamento sulla poltroncina e mi dice che la sta toccando. gli dico..se ti disturba glielo dico senno se è carino vediamo che fa.
Intanto, aguzzando un po’ la vista, nella penombra della sala si poteva notare il notevole eccitamento dell'uomo, che non tardò molto a tornare all'attacco con maggior audacia della prima volta, appoggiando lentamente l'intero palmo della mano sulla coscia, sentii un brivido pervadermi la schiena dato che le intenzioni dell'uomo erano state rese inequivocabili e lei sembrava non disprezzare; intanto un eccitamento nuovo pervadeva anche i miei sensi alla vista di quella mano estranea appoggiata sulla gamba di mia moglie, ed il pensiero che da li a poco avrebbe potuto andare oltre mi stuzzicava sensi contrastanti tra eccitamento e gelosia ma mescolate in un cocktail che offriva un soddisfacente livello di gradimento.
Senza deludere la mie aspettative, dopo qualche momento di leggero sfregamento, la mano inizia a salire verso le mutandine passando per l'interno coscia. Ad un certo punto lei appoggia la testa sulla mia spalla e mi sussurra all'orecchio:
- É arrivato alle mutandine…
Il nostro vicino, appreso anch'egli la predisposizione consenziente di mia moglie scostò il piccolo lembo di stoffa che lo separava dalla meta e cominciò a massaggiare sul perizoma. Ad un certo punto mi dice....è passatto sotto le mutandine. e io...ma lui com'è? e lei ....carino ma giovane. e mentre la toccava lei mi teneva aggiornato parlandomi all'orecchio. Le aveva infilato un dito all'interno della fica.
Dopo un bel po di di toccata di fica mia moglie decide che è il momento di ricambiare le attenzioni, con un movimento lento scende con la mano verso il membro marmoreo del nostro vicino che aveva gia aperto la patta. dopo averlo ben massaggiato si palano all'orecchio ma io non capisco. Ad un certo punto lui si alza e va via chiedo cosa è successo e lei glissa. a fine del film usciamo e ci avviamo all'uscita dove troviamo lui. ci presentiamo e andiamo a prenderci un caffe al bar della multisala.
Poi ad un certo punto Simone ci dice che non si può lasciare in lavoro a metà, ed io pienamente d'accordo con lui lo invito a fare un giro in macchina con noi. lei sale dietro con lui dicendomi...cornuto guida piano. esco dal piazzale e mi dirigo verso l'autostrada e percorro a 80 all'ora un lungo tratto di strada passo due caselli e li sento dietro che stanno consumando praticamente nudi. ad un certo punto lei si infila col corpo tra i due sedili anteriori e mi dice...cazzo che cazzo duro che ha e sento che si cala su di lui molto lentamente e la vedo aiutarsi con una mano. ad un certo punto mi dice. cornuto indovina dove ha voluto metterlo. me l'aveva inculata. al secondo casello esco giro alla rotonda e rientro per il tragitto di ritorno dopo un po li sento godere...le è venuto in culo. li intravedo abbracciati a coccolarsi e rivestirsi quando lei mi dice all'autogrill fermati. arrivato parcheggio e mi dice tu cornuto aspetta qui noi abbiamo faticato tu no. a fine del tutto ho accompagnato il ragazzo alla macchina e lo abbiamo salutato ma si sono scambiati il cell....penso proprio che lo rivedremo
Visualizzazioni: 19 973 Aggiunto: 5 anni fa Utente:
Categorie: Racconti Cuckold