Mia zia ormai mi aveva scopato e sembrava fosse contenta di avermi a sua disposizione ricattandomi di dire tutto ai miei genitori di Anna e Patrizia. Anna e Patrizia non mi avevano più cercato e quindi mi trovai sempre più spesso in ginocchio a leccare figa e culo della zia, appena aveva l'occasione o mi leccava o si faceva leccare. Una sera tornando dal lavoro trovai Anna, era stupenda e sensuale, ci chiedemmo a vicenda come andava, saliti sull'ascensore mi toccò il cazzo e mi chiese se ero ancora offeso, io risposi che ormai era acqua passata e lei mi disse di andarla a trovare sabato, stringendomi forte le palle mi disse che era ancora suo fino a prova contraria, io preso dal dolore risposi si per sabato. Il sabato pomeriggio scesi, mi aprii la porta il marito e salutandomi mi disse di andare in camera e spogliarmi e poi di andare in sala che Anna mi aspettava, io ubbidii e mi presentai nudo in sala. Lei era seduta nuda con una vestaglia trasparente e come mi vide mi disse che era contenta di vedermi e mi fece avvicinare e toccando il cazzo, se lo portò alle labbra dicendo che aveva proprio voglia. Mi fece inginocchiare e si fece leccare i piedi, poi allargò le cosce e cominciai a leccare la figa, già umida dei suoi umori, il marito intanto cominciò a masturbarsi, mi diceva che ero una puttana, sempre pronto a leccare fighe, che io per quel pomeriggio dovevo solo ubbidire e basta, io rispondevo si tra una leccata e l'altra, poi mi misi a leccare il clitoride e lì mi godette in faccia schizzando. Mi fermò e mi disse che dovevamo andare in bagno a lavarci, la seguii e mentre mi sciacquavo la faccia, lei andò a gabinetto, una volta finito di urinare mi disse di leccarla tutta e poi fare un bidet. Mi sentivo proprio uno schiavo pronto ad ogni umiliazione, in più avevo il cazzo duro come il marmo, lei se ne accorse e mentre era seduta sul bidet mi toccò e mi fece un pompino dicendomi di avvertirla quando godevo, ci volle poco sborrai abbondantemente nella sua bocca, lei ingoiò tutto e rise. Andammo in camera e mi fece stendere a letto lei si mise sopra a 69 e mi ordinò di leccare la figa ma soprattutto il culo, mentre cominciò a leccarmi il cazzo, mi disse che le sembrava più grosso, restammo parecchio tempo in quella posizione, io leccavo tutto ma mi concentrato di più sull'ano, lei aveva cominciato a bagnarsi. Ad un certo punto si girò e mi disse che adesso mi voleva scopare e mi venne sopra a smorzacandela, avevo le sue tette che ballavano davanti agli occhi e cominciai a leccarle, lei mi disse che ero proprio una troia che leccava tutto, io leccavo i suoi capezzoli, ad un certo punto mi disse che godeva e così fece. Continuava a scoparmi ed insultarmi, ad un certo punto mi chiese se l'avevo messo in culo a Patrizia, io risposi di sì, lei lo sfilò dalla figa e lo spostò sull'ano dicendomi che anche lei voleva prenderlo in culo, io risposi solamente che il cazzo era suo e poteva usarlo come voleva l'importante è che non mi facesse male, non avevo ancora finito di parlare che lei si era già messo tutto il cazzo in culo e si sfondava da sola. Si inculò per un bel pò poi io dissi che stavo per godere e lei mi disse che avevo il permesso di sborrarle dentro e mi lasciai andare, svuotai tutto e rimanemmo tutti e due senza fiato, lei sopra di me a respirare e recuperare. Passò un pò di tempo poi io le sussurrai nell'orecchio se le era piaciuto, rispose dicendomi che ero una troia fatta per far godere le donne, che le avevo fatto male all'inizio perchè il mio cazzo era grosso e il suo culo piccolo ma che finalmente aveva ottenuto quello che voleva, io chiesi che cosa intendeva e lei mi rispose che ero proprio un gran bello schiavetto. Ci alzammo andammo in bagno, le feci il bidet, volle che prima le baciassi l'ano e poi le mettessi una crema perchè bruciava troppo, tornati in camera, mi era di nuovo diventato duro e lei ridendo mi disse che non potevo rivestirmi così, mi fece un pompino, godetti e poi mi disse di rivestirmi che adesso voleva riposarsi, fatto la salutai e me ne andai, nella mia testa girava l'idea che avevo inculato tre donne e le avevo fatte godere alla prossima.
Visualizzazioni: 2 163 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Etero