Spesso in chat mi chiedono cosa mi piace di più del sesso, non esiste una risposta univoca. Sarebbe come chiedere il dolce che preferisco…tantissimi. Come sono tantissime le cose che mi piacciono o meglio che mi eccitano nel sesso. Sicuramente il pensiero ricorrente che avevo da ragazzina era, me con un membro in bocca. Eh si perché è l’unico atto dove sei te ad agire, se non sei capace, oltre a non piacere puoi anche far male…Tanti ho sentiro dire, è bellissima ma non sa fare i pompini…Oppure…mia moglie non li fa…e già con gli anni le compagne ne fanno sempre meno, perché è un atto insieme al rapporto anale che comporta molta partecipazione. Invece molte nel letto, si mettono di spalle, il maschietto si avvicina, la tocca un pochino, se fortunato abbassa gli slip o se meno anche il pigiama e lentamente lo infila dentro. Alcune sono più partecipative, altre invece ricevono il membro e aspettano lo schizzo. Poi se in menopausa sono anche più fortunate, perche ricevono tutto dentro e poi con l’occasione della pipì svuotano tutto nel bagno. Altrimenti, lui si alza e le pulisce lo sperma che normalmente e sul sedere di lei, bagnando il lenzuolo. Tutti i maschi che ho avuto e, lasciate perdere che ora convivo con una donna, li ho succhiati più volte. Anche nei vari rapporti occasionali, in bocca l’ho sempre messo. Mi piace sentire la consistenza nelle mani e poi nella bocca, dove sento il sapore, diverso per tutti, e l’odore. Grandi, grandissimi o piccoli, per fortuna non piccolissimi, non mi importa molto della dimensione, ma amo il giusto mix di sapore ed odore, ma anche di forma e non intendo di grandezza. Per capire se mi piace, e quindi se mi eccita, devo sentirlo con la bocca. Normalmente li faccio venire in bocca, non sputo, ma lo tengo sulla lingua, me lo passo sulla lingua e poi ingoio. Non importa quanto sia, anche se amo e mi eccita moltissimo sentire diversi schizzi caldi che arrivano in gola. Lo stesso mi capita con le donne, anche se ovviamente non schizzano, ma hanno una buona quantita di umori decisamente saporiti. Poi se come talvolta capita a me o alla biondina amorevole Elena si schizza è logicamente meglio. Anche se il sapore è meno deciso. Preferisco fare un pompino in ginocchio, dove afferro i glutei del maschio, ma anche un 69 non è male, ma lì sono distratta da lui che sollecita la mia Lei o il buchino. Amo farli in macchina, specialmente nei parcheggi dove spesso ti guardano. Amo essere guardata quando faccio sesso. Lo trovo naturale il sesso e se lo si fa bene è come una forma d’arte che va mostrata. In questo Elena è come me, nell’esibizionismo intendo. Il primo pompino come già raccontato l’ho fatto sotto la doccia, con un uomo più grande di 13 anni. Rileggete se volete.
Come tutti faccio sogni erotici, e il mio ricorrente è quello di essere dentro un loft enorme, nuda con molti uomini che a turno si fanno avanti. Se consideriamo che un uomo produce mediamente tra i 2 e i 5 ml di sperma e che spesso in un paio di ore posso bere un litro di latte…Fate i conti di quanti ne potrei ingoiare…. ovviamente le mascelle non resisterebbero. Poi i sapori talvolta sono contrastanti, passano dal dolce al salato e quindi una sequenza errata…darebbe fastidio. Invito i maschietti quando si segano o scopano con la compagna, ad assaggiarlo, vedrete che cambia il sapore. I più belli ed eccitanti sono quelli imprevisti, rubati alla situazione che si sta vivendo. Ne ricordo uno fatto tra due macchine in un parcheggio di un supermercato, le persone passavano e nessuno ha avvertito la vigilanza.
Quando ho finito mi sono sistemata i vestiti e sono andata a fare la spesa, ricordo ancora il sapore e il contrasto con la carne esposta nel banco della macelleria, sembravo una cannibale. Sono una donna dominante e devo sempre sovrastare le altre donne, mentalmente annichilendole o fisicamente distruggendole con i loro compagni…se a me graditi ovviamente. Una volta al mare un bellissimo rapporto orale, tra le barche con lui che non finiva di venirmi in bocca e la sua ragazza sciocca lo cercava…quando l’ho incrociata al bar…mi passo il fazzoletto di carta sulle labbra e le dico…. il tuo ragazzo è vicino le barche…a proposito affascinante il suo neo sull’inguine…
Poi il classico pompino in ascensore…anche se in quel caso mi ha schizzato sul viso.
Poi è incredibile come gli uomini siano attratti dalle donne incinte, non sembra anzi talvolta appaiono fin troppo rispettosi…e fanno bene.
Ad una visita ginecologica, e in quelle situazioni sono estremamente sensibile, cosa che mi ha portata ad avere un medico donna, ma la situazione non è migliorata, sono riuscita a distrarre un assistente che era rimasto in attesa che tornasse il medico.
Osservava la pancia mentre ero sdraiata con le gambe aperte, ogni tanto palpava per capire bene come fosse la situazione, continuamente mi lubrificavo e lui non realizzava perfettamente la situazione. Ho colto l’occasione che si mettesse di lato e ho appoggiato la mano sui suoi pantaloni. Era imbarazzato, ma nonostante il timore che tornasse il medico, si è lasciato toccare. Ho aperto il camice e abbassata la zip, e in cinque minuti ha riempito la mia bocca. Sono uscita e alla domanda di come fosse andata la visita ho risposto…tutto bene mi hanno dato da bere e sono rimasta senza parole…
Visualizzazioni: 2 167 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Etero