Eravamo tre ragazze arrappate , i nostri corpi nudi e sudati dal eccitazione attendevano essere sbattute. Qualcuno prendendomi dai fianchi da dietro mettendomi in ginocchia mi spinse con la testa e il torace contro il letto e mantenendomi le gambe avvicinate e il culo per aria il suo cazzo durissimo mi penetro bruttamente la vagina che lo accolse tutto dentro sentendogli le palle appoggiarsi sul clitoride. Inizio a fottermi con dei movimenti rapidi e bruttali picchiando violentemente la sua cappella dal mio collo uterino e le palle dal clitoride. Mi teneva con forza spingendomi la testa contro il letto mantenendomi con il cullo per aria. Cavalcandomi tenendomi il cullo tra le sue cosce fece uscire il cazzo dalla vagina e nel immediato instante senti la sua cappella bagnata spingendo ad entrarmi nel buco. Avanzando lentamente dentro di me un secondo cazzo mi riempiva la vagina. Sentivo i loro corpi durissimi che mi penetravano freneticamente e i pareti vaginali si dilatavano e contraendosi con ogni passaggio. I capezzoli turgidi spingevano fortemente contro il lenzuolo e sfegandosi mi i facevano sentire un dolore e piacere abbinati Un orgasmo che fece ejaculare i due cazzi dentro di me riempiendomi di sperma. Uscirono da dentro di me lasciandomi con i buchi aperti da quale colava la loro sperma. Qualcuno mi fece girare a faccia in su mettendomi in bocca il suo cazzo carnoso ma non eretto. Ho iniziato a succhiarlo più che potevo e qualcuno aprendomi le gambe portandomegli sopra la testa appoggio il suo cazzzo tra le labbra aperte e vagina massaggiandomi con la cappella il clitoride tumefatto per poi farlo scivolare nella mia vagina. Una cappella di dimensioni importanti che avanzando si fermava dopo ogni nervatura della mia vagina e nel arrivare a mettermelo tutto dentro spingeva fortemente provocandomi un bruciore che si trasformo in piacere. Eccitato e con il cazzo duro mi riempi la bocca di un fiume di sperma. Due schiaffi forti sui glutei mi fecero alzare ancora di più il cullo portando il pube davanti ai miei occhi guardandomi la figa che veniva penetrata da quel cazzo lungo. Un colpo secco e il secondo cazzo mi entro sfondandomi il cullo. Ho notato i capelli lunghi biondi dii Miluna accanto a me le nostre labbra si unirono in un bacio sensuale la sua lingua umida mi entrava in bocca per abbracciare la mia lingua per poi accogliermi nella sua bocca accarezzargli i denti bianchi bellissimi. Il suo corpo stupendo fremeva mentre la sua figa veniva sfondata da due cazzi. Allungai le mani accarezzandogli i capelli poi il viso il petto e i seni , i suoi capezzoli turgidi mi pungevano le mani. Dei getti di sperma ci coprirono il viso. Quelli fantastici brividi del orgasmo mi invasero per la quarta o quinta volta tremando tutta mentre la sperma mi colava a dosso e dentro di me. Eradelirante, meraviglioso sentivo tutte quelle mani , quelli cazzi che mi esploravano insaziabile. Erano passate più di tre quattro ore ci scopava, i ragazzi esausti anche loro finalmente ci lasciarono un momento di respiro. Guardavo con Miluna ,Annetta messa a 90 penetrata sia nella figa che nel cullo da due ragazzi e un terzo che si faceva fare un bocchino. Sono andata con Miluna a lavarci e nel saponarci un'altra e toccarci nelle parti più intime il suo corpo splendido mi faceva impazzire. Tenendogli i glutei sodi allargati li leccavo il buchino che mi si apriva accogliendomi. Li infilo un dito nella sua vagina stretta poi un secondo dito sentivo delle sue contrazioni forti della vagina e i suoi gemiti di piacere. Le sue gambe iniziarono a tremare e la sua vagina insieme al buchino si aprivano e chiudevano in un bellissimo orgasmo. Inginocchio accanto a me e abbracciate i nostri corpi nudi bagnati si uniranno. Ci baciavamo e accarezzavamo come innamorate i nostri seni si toccavano in un accarezzamento ondeggiante i capezzoli si toccavano innescando delle sensazioni formidabili. Le sue dita sottile mi toccavano proprio in quel punto della vagina mentre il suo palmo massaggiava delicatamente il clitoride. Lo abbracciata fortissimo e li ho squirtato in mano un violento ma fantastico orgasmo e lei strusciando la sua figa tumefatta sulla mia coscia non appena gli ho inserito due dita nella vagina tenendogli il clitoride in mano e facendo tremare la mano dentro di lei grido e forti spasmi muscolari lo fece aggrappare ancora più forte quasi graffiandomi i glutei che mi teneva allargati. Il suo corpo il suo viso i suoi capelli e le sue forme del corpo mi eccitavano come mai una ragazza fino ad ora. Lo volevo per me lo volevo vedere essere scopata dal cazzo che avrei voluto io. Prendendola per mano passando per le camere lo visto. Un ragazzo piuttosto bruttino ma il suo cazzo penzolava ben oltre 20 centimetri e due palle grosse pendenti. Ci siamo chiusi in una camera, Miluna io e quel ragazzo che ci guardava come ci baciavamo e toccavamo. Miluna si sdraiò aprendo le gambe in una spaccata perfetta aprendo così la sua passerina rossastra come quella di una ragazzina invitando a leccarla. Mentre lo leccavo ho fatto segno al ragazzo di avvicinarsi. Mi sono messa sopra Miluna in un 69 mentre il ragazzo sedendosi tra le gambe di Miluna appoggio il suo bello cazzo penzolante. Lo preso in mano e leccandogli la cappella riempirlo di saliva ho iniziato a strofinare sulla farfallina rendendomi conto che il suo cazzo copriva interamente la sua bellissima patatina. La sua bocca mi succhiava il clitoride e le sue dita nella mia vagina si muovevano divinamente facendomi raggiungere l'orgasmo. Ho preso il cazzo in mano e impuntandolo nella sua vagina lo accompagnai nella penetrazione. La sua vagina bagnata fradicia incalzava perfettamente quel bellissimo cazzo che scivolando lentamente tirava le labbra verso l'interno della vagina. Quasi che non riuscivo più distinguere la sua fica sembrando che adesso tra le sue gambe spuntava quel cazzo che continuoava penetrarla nelle sue profondità. Gli leccavo quella piccolissima fessura che portava al suo clitoride per arrivare a leccare il corpo del cazzo del nostro ragazzo. Miluna mettendosi a pecorella si fece scopare da dietro mentre io sotto di loro leccavo la sua meravigliosa fica e le palle del ragazzino che lo scopava lentamente. Sentedola come gemeva di piacere mi eccitava da impazzire e la vista così ravvicinata mi impazziva. Dì un tratto fui coperta di sperma, la sua fica socchiusa da quale gocciolava sperma davanti ai miei occhi e l'enorme cazzo mi toccava la bocca per entrare ed entro mettendomelo tutto dentro soffocandomi per la sua lunghezza. Mi schizzo un po' di sperma poi lo tolse per farmi respirare
Visualizzazioni: 16 021 Aggiunto: 5 anni fa Utente:
Categorie: Sesso di gruppo