Un fiume di sperma calda mi riempi la vagina, dei brividi di piacere mi invadeva tutto il corpo, fu un orgasmo breve ma intenso.A pancia in giù sulla sabbia calda, con i seni affondati nella sabbia i capezzoli turgidi sfregati da granelli di sabbia,spingevo con le ginocchia alzando il culo e mettendo in vista il buco che l'ho sentivo aprirsi e chiudersi involontariamente sporco da sudore secrezioni e sabbia. Il suo cazzo si ammosciò scivolando fuori della mia vagina lasciando uscire il fiume di sperma che mi colava tra le labbra e sul clitoride offrendomi una piacevole sensazione. Infilandomi una mano tra le gambe ho iniziato a spalmarmi la sperma sulla fica gonfia ricoperta di sperma mischiata con sabbia tre poi quattro per poi infilarmi tutta la mano nella fica ho iniziato a masturbarmi finchè un nuovo intenso orgasmo mi fecce inarcare la schiena alzando più che potevo il culo con le gambe tremante e il clitoride che pulsava.Avevo tanta voglia di continuare di essere scopata selvaggiamente , le mie dita scivolarono nel ano sentendo il sfintere rilassato e pronto ad accogliere un cazzo. Samuel stava seduto sul pedalò guardandomi mentre fumava. Fu in vano i miei tentativi di farmi scopare . Entrando nel acqua pensando di togliermi tutta quella voglia mi sono resa conto che era impossibile. I capezzoli turgidi e il clitoride che non appena l'ho sfiorato mi imbrividiva. Usci dal acqua e asciugandomi mi sono infilato il vestitino leggero di setta. Samuel era già pronto di rientrare nel hotel. Erano quasi le 21 e le strade iniziarono a riempirsi di gente e la musica nei locali a fasi sentire. "dai andiamo in discoteca stasera"e prendendo Samuel per mano pensando di dare un pò di vità alla serata. La musica assordante ti creava dei vuoti nello stomaco con dei ritmi forti di bassi messi al massimo. Mi eccitava da morire quella atmosfera frenetica , ballavo senza il timore che qualcuno notasse che ero quasi nuda senza mutande o reggiseno solo un piccolo vestitino largo che mi saltava e mi scopriva sotto . Ma a nessuno importava ballavamo saltelando e muovendoci ognuno nel suo stile. Samuel era molto bravo ballava mantenedo il mio ritmo ,ci divertivamo. Avvicinandomi dal bar ho notato i due barman di colore con dei fisici da urlo che mi avevano adocchiato da un pò. Ho preso un mojito prendendo delle arachidi che erano sul bar. Uno dei barman inizio ad corteggiarmi facendomi dei complimenti, poi visto che si era avvicinato anche Samuel si sono limitati solo a delle occhiatine e occhiolini. Senza accorgermi erano quasi l'una quando notai che la gente inizio a allontanarsi dal locale. Ero al terzo bicchiere di mojito quando il barman si avvicino per ballare con lui un lento, era talmente alto che la mia testa gli arrivava al suo petto.Mi prese vicino a lui e non potei non notare che sul suo pube un proeminente cazzo quanto il braccio di un bambino si appoggio sulla mia pancia sfregandolo delicatamente contro di me. Le sue mani enormi mi facevano sentire minuscola,mi accarezzava lentamente le spalle e la schiena, il suo cazzo diventava sempre più voluminoso e duro sfregandosi su di me. Le mie mani li accarezzava la schiena su quale si sentiva dei muscoli ben definiti.Ero eccitatissima e la mia fica iniziava a bagnarsi quando la sua mano scivolo sui miei glutei e sentivo come le sue dita mi alzala il vestito scoprendomi le chiappe, fu in quel momento che il suo dito scivolo tra le mie chiappe percorrendo la linea tra loro finendo per entrare nel mio ano e tirando improvisamente in alto mi fecce alzare sulla punta dei piedi.Ero incapace di oppormi lo volevo , le sue dita si fecero subito avanti allargandomi le labbra e i suoi polpastrelli mi accarezzarono le piccole labbra e il clitoride. La sua bocca mi baciava e le nostre lingue si toccavano. Mi presse in braccia con una mano sui glutei aveva il pollice nella mia fica mentre l'altra mano mi teneva la schiena,avevo le gambe intorno a lui mentre la sua bocca mi baciava i seni tramite la setta bagnata dalla sua saliva.Ci siamo fermati fuori dal locale non so di preciso dove, quando lui mi strappo il vestito di doso appoggiandomi su un tavolo di cemento allargandomi le gambe inizio a leccarmi la fica bagnatissima infilando la sua lunga lingua sia nella vagina che nel ano spalmandomi di saliva ed esploarando ogni mio angolino nascosto.Mi penetrava con la lingua profondamente sia nella figa che culo per poi appoggiare la sua bocca sulla mia vagina e succhiarmi con forza e mordermi delicatamente il clitoride.Un orgasmo violentissimo mi fecce tremare e inarcarmi da migliaia di brividimentre lui mi allargava al massimo sia la vagina che il culo con le sue enormi mani con le dita infilate tirando e allargandomi i buchi. Un cazzo enorme quanto il mio avvanbracio e il glande come un fungo mi copri la bocca socchiusa che alla sua visione l'ho aperto per farlo accogliere in un meritevole pompino. Mi entrava poco alla volta ,la sua capella grossa ma liscia e con un sapore leggermente salastro che ricordava il sapore del mare affondando sempre di più giù per la gola scivolava sulla mia lingua sentendo il corposo e vistoso cazzo, mentre le sue manie tra le mie gambe mi allargava i buchi aprendoli sempre di più. Sofoccoti che mi facevano gogogliare e dei versi strani per finire a sbborarmi una quantita inimaginabile in bocca sul viso e su di me.Mi spalmava la calda sperma su tutto il corpo ingoiando quello che riuscivo a raccogliere con la lingua massaggiandomi i seni e i capezzoli accarezzandomi la pancia e le cosce con le mani piene di sperma. Girandomi verso di lui mi prese nuovamente in braccia e il suo cazzo inizio a sprofondare lentamente nella mia fica che l'ho accoglieva calzandolo come un guanto strettissimo ,ogni anella della mia vagina veniva stimolata nel passaggio della sua capella e il corpolento cazzo grosso.Ogni particella della mia vagina al passaggio del suo enorme cazzo mi creava delle sensazioni meravigliose. Ero in un cazzo enorme e la mia eccitazione era pazzesca , mi sono resa conto che Samuel era accanto a noi con il suo cazzo in mano che si masturbava. Ma il cazzo che avevo dentro di me inizio prima con un ritmo lento andare avanti e indietro sentendo per sino le mie labbra e il clitoride come venivano tirati dentro e fuori dal movimento del suo cazzo. Mi appoggio nuovamente sul tavolo e uscendo dalla mia vagina la sentivo bella larga .Samuel si mise tra le mie gambe aperte e mi lecco lasciando più saliva che poteva sulla mia fica poi l'enorme cazzo mi penetrò stavolta quasi con un colpo brutale affondando finchè senti che non poteva entrare di più facendosi notare sulla mia pancia che lo evidenziava vicino al ombelico. Le sue enormi mani mi presero i glutei e inizio a fottermi con un ritmo che accellerava in un vai vieni che faceva passare tutta la sua lunghezza nella mia vagina che si apriva e si chiudeva ad ogni sua passata tirandomi dentro e poi portandomi fuori le piccole e le grandi labbra che abbracciavano quel magnifico falo. Migliaia di sensazioni la mia fica e intero corpo era in una sconvolgente maggi di sensazioni.Sentivo i suoi coglioni come si sbbatevano violentemente sulle mie natiche bagnate da fiumi di secrezioni, saliva ,sperma. Togliendomi con la schiena dal tavolo mi teneva appesa a testa in giù e le gambe intorno al suo bacino scopandomi violentemente vedevo il suo cazzo che dentro di me spingeva talmente forte di farsi notare sulla mia pancia ad ogni colpo. Un fantastico e violentissimo orgasmo mi fecce squirtare cosi forte che gli arrivo in faccia e la sua sperma calda riempi la mia vagina.Samuel mi guardava eccitato inizio a baciarmi i seni poi la pancia per finire a leccarmela , la sua lingua mi puliva maniacalmente le grande grosse labbra per poi passare alele piccole labbra finendo a afondare la sua velutata lingua al interno della mia vagina.Era fantastico. Il barman mi prese la mano e alzandomi mi piego con la pancia sul tavolo e allargandomi i glutei senti la sua saliva scivolando sul mio ano che sentendo la capella del suo cazzo lo lascio entrarmi lentamente dentro , mi entrava molto lentamente ed era meravigliosamente eccitante, ma stavolta riusci a mettermelo tutto dentro sentendo il suo pube appoggiato a miei glutei fradici.La mia fica pulsava ancora dal forte orgasmo e lui inizio a penetrarami con picoli movimenti che si ampliavano percorendo tutta la lunghezza del suo favoloso cazzo La sua mano mi teneva tirata verso di lui tenendomi per il pube con le dita tra le mie labbra mentre l'altra mano mi sfregava i capezzoli turgidi. Facendolo uscire mi fecce girare verso di lui e mettendomi con il culo sul tavolo mi penetro nel culo facendo sfregase il suo lungo cazzo tra le labbra bagnate finendo a fottermi nel culo.Le sue enormi mani mi teneva le gambe allargate e i suoi indici mi allargava la vagina.Un schiafo che colpi il mio clitoride seguito da un pizzicotto forte mi fecce involontariamente e al instante letteralmente pisciarmi a doso ,un getto di urine ci bagno entrambi. Inarcandomi e inficandomi le unghie nelle sue braccia un enorme orgasmo mi fecce squirtare per la seconda volta come mai prima cosi ravvicinati. Anche se non era più cosi duro il suo cazzo era in grado di fotermi senza problemi. Mi sono inginocchiata prendendolo in bocca e succhiando e leccandolo come un prezioso dono la sua pelle velutata su un corpo magnificamente modellato come uno dei cazzi top , i suoi coglioni quanto due prugne mature avvolte in un morbida sacca velutata di pelle scura,la mia lingua leccava le sue palle provando con la bocca di prendergli le palle in bocca succhiandoli quella meravigliosa sacca.Leccandoli tra le palle e il suo ano afferando il suo cazzo con la mano e segandolo lo sentivo prendere volume e indurirsi . A leccarlo la mia mente aveva miglioni di fantasie che avrei voluto provarle.La sua corposità mi istigava di affondarlo più che potevo per la gola quasi per inghiotirlo. Dei spasmie la capella che si era gonfiata sulla mia lingua mi spruzzo dritto nella gola ,inghiotivo quella calda sborra che usciva riempiendomi la bocca ma non ho lasciato nemeno una goccia uscirne fuori stritolandoli i coglioni che si muovevano nelle mie mani.Inginocchio anche lui e tirandomi su di lui metendomi le gambe intorno a lui mi infilo la sua fantastica creatura nella mia fica che mi si allargava nel suo passare.Stavolta il ritmo l'ho imposto io lasciandomi e spingendomi per il più possibile per farlo entrarmi dentro anche se impossibile.Con movimenti ondeggianti poi circolari, avanti indietro ballavo impalata nel suo cazzo duro. Girandomi con la schiena verso di lui offrendogli la visione del mio culo nella sua massima visione sdraiata con il seno sulla sabbia e appoggiata sui gomiti mentre le gambe per aria e la fica riempita dal suo favoloso cazzo mi pompava con ritmicita senti le sue dita penetrarmi l'ano e aprendolo senti della saliva scivolare dentro di me e in quel momento un altro glande inizio avanzare dentro di me. Un ragazzo di colore giovane cavalcandomi spingeva il suo cazzo grosso dentro di me sfregandosi contro il parete vaginale riempito da quel altro cazzo. Iniziarono a fottermi con violenza la mia fica e il mio ano venivano sbatutti e penetrati ad impazzata .Dentro di me si sfregavano due cazzi che si facevano sentire ad ogni colpo era un piacere indescrivibile un paradiso delle scopate un fotere paradisiaco. , la sperma inizio invadermi prima la vagina poi il mio orgasmo che fecce esplodere dentro di me riempiendomi il culo della sua sbbora . Rimasero dentro di me finche i miei sfinteri non cessarono i spasmi per circa dieci quindici minuti. Il giovane l'aveva ancora duro dentro di me e lentamente con piccoli movimenti mi continuo
ava a penetrarmi il culo e nel momento che fuoriusci il cazzo della mia vagina in quel momento con un movimento mi giro con la schiena sulla sabbia e alzzandomi le gambe sopra la testa mi penetrò nella vagina mettendolo tutto dentro. Anche se era più corto dell'altro era uguale o forse più grosso dell'altro e si faceva sentire bello corpolento. Mi scopava con un ritmo frenetico e dopo quqlche minuto non riuscivo controllarmi i migliaia di spasmi e tremore che mi invasero intero corpo un orgasmo vaginale che mi comprese tutto il parete pelvico aprendo e chiudendo i sfinteri butanda fuori tutta la sperma da dentro di me. Il barman mi prese tra le sue braccia con le gambe aperte facendo passare le sue braccia robuste sotto le mie ginocchia.La mia figa gomfia e bagnata era largamente aperta Mi penetrarono nuovamente nella fica e nel culo contemporaneamente fotendomi insaziabili con i loro cazzi che non volevano molare, penetrandomi come delle vere macchine da sesso. Il ragazzo si fermo tirando fuori il suo cazzo dal mio culo e inizio a spingere ad entrarmi nella fica insieme ad altro, lentamente prima la sua capella appuntita poi mirocolosamente l'ho accolse dentro di me e i due cazzi sfregandosi tra loro dentro di me si muovevano lentamente e improvisamente sbborarono entrambi un fiume di sperma calda che mi riempi e la mia vagina avu un orgasmo che lo sentivo partire da profondo per venire fuori in un squirto imenso , uno dei cazzi scivolo fuori butatto fuori dalle mie contrazioni vaginali mentre l'altro mi stava duro dentro per amosciarsi lentamente uscendo lentissimo in un piacevolissimo accarezzamento della mia vagina che grondava di sperma e secrezioni mie.Le labbra tumefatte si abbracciavano il corpo liscio e grosso del cazzo che pochi instanti fa era dentro di me. Mi succhiava i capezzoli mordendoli delicatamente tenendomi tra le sue braccia con le gambe intorno a lui mantenendomi la figa aperta dalla quale gocciolava ancora della sperma. Danatamente meraviglioso , una scopata che mi mancava ed era passato molto tempo che fantasticavo. Samuel si avvicino eccitato accarezzandomi la schiena sudata mischiata alla sabbia "grazie ragazzi ottimo lavoro" e gli allungo un rottolo di soldi.
Visualizzazioni: 6 517 Aggiunto: 3 anni fa Utente:
Categorie: Confessioni